Dog Days (2018)

Dog Days

Locandina Dog Days (2018)
Dog Days (Dog Days) è un film del 2018 prodotto in USA, di genere Commedia e Drammatico, diretto da Ken Marino. Il cast include Nina Dobrev, Finn Wolfhard, Vanessa Hudgens, Lauren Lapkus, Eva Longoria, Jessica Lowe. In Italia, esce al cinema il 13 Settembre 2018 distribuito da Notorious Pictures. Al Box Office italiano ha incassato circa 219.140 euro. Negli USA ha incassato circa 5.890.823 dollari.

TRAMA

Quando si vive in una grande metropoli ci si può incrociare per anni senza conoscersi mai, questo è quello che accade ai protagonisti di Dog Days fino a quando i loro cani non decidono di farli incontrare e cambiare il destino delle loro vite. Grazie ai fedeli amici a quattro zampe, qualcuno scoprirà cosa vuol dire famiglia, qualcuno troverà un nuovo amico, qualcun altro l'anima gemella...

Elizabeth (Nina Dobrev) è una giornalista single che deve fare i conti con la chimica che comincia ad instaurarsi con il suo nuovo co-conduttore ed ex star della NFL Jimmy Johnston (Tone Bell), mentre chiede consigli alla terapeuta del suo cane, Danielle (Tig Notaro). Tara (Vanessa Hudgens) è una barista di tendenza che sogna una vita al di fuori della caffetteria, e ha una cotta per l'eccentrico veterinario, il Dr. Mike (Michael Cassidy,) mentre la sua amica Daisy, (Lauren Lapkus), una disperata dog sitter, è innamorata di un cliente che non ha ancora incontrato. Nel frattempo, Garrett (Jon Bass), proprietario del New Tricks Dog Rescue, si strugge d'amore per Tara, mentre cerca di mantenere a galla la sua attività lavorativa in crisi. Ruth (Jessica St. Clair) e Greg (Thomas Lennon), coppia che sta per avere due gemelli, lasciano con riluttanza il loro dispettoso cane alle cure del fratello di Ruth, Dax (Adam Pally), ragazzo irresponsabile e immaturo, che suona in una band con la sua ex fidanzata Lola (Jasmine Cephas Jones). Grace (Eva Longoria) e Kurt (Rob Corddry) attendono con ansia l'arrivo della loro figlia adottiva Amelia (Elizabeth Caro), il cui destino inavvertitamente si lega con quello di Walter (Ron Cephas Jones), un anziano vedovo che ha perso il suo carlino in sovrappeso. Tyler (Finn Wolfhard), il ragazzo che consegna le pizze nel quartiere, fa amicizia con Walter e lo aiuta a cercare il suo amato animale. Dog Days parla delle connessioni quotidiane tra le persone e i loro cani a Los Angeles, mentre imparano lezioni sulla vita e instaurano nuove relazioni.

Info Tecniche e Distribuzione

Uscita al Cinema in Italia: Giovedì 13 Settembre 2018
Uscita in Italia: 13/09/2018
Data di Uscita USA: Venerdì 10 Agosto 2018
Prima Uscita: 10/08/2018 (USA)
Genere: Commedia, Drammatico
Nazione: USA - 2018
Formato: Colore
Durata: N.d.
Produzione: LD Entertainment
Distribuzione: Notorious Pictures
Box Office: USA: 5.890.823 dollari | Italia: 219.140 euro
Note:
Uno dei cani protagonisti del film è il vero cane di Nina Dobrev, il cui nome è Maverick Dogbrev.

Cast e personaggi

Regia: Ken Marino
Sceneggiatura: Elissa Matsueda, Erica Oyama
Musiche: Craig Wedren, Matt Novack
Fotografia: Frank Barrera
Scenografia: Marcia Hinds
Montaggio: Brian Scofield
Costumi: Molly Grundman

Cast Artistico e Ruoli:

Immagini

[Schermo Intero]

IL FILM

Nel 2016 uno studio pubblicato su Psychology Today dichiarava che le persone che hanno un cane nella loro vita "apportano più energia e vitalità alle loro relazioni romantiche". Lo studio afferma: "C'è un vecchio detto che dice che il modo in cui un potenziale partner interagisce con i propri animali domestici dimostra molto su come si comporterebbe in una relazione a lungo termine". Se Gertrude, Charlie, Mabel, Sam, Brandy e il resto dei cani protagonisti del film potessero far sentire ai loro amati padroni quello che pensano a riguardo, la risposta sarebbe di sicuro: "Davvero, è così!". Il legame indissolubile tra le persone e i loro animali domestici è il tema del commovente e spiritoso Dog Days. Mentre un gruppo variegato di personaggi si occupa delle proprie carriere, amicizie, dilemmi familiari e avventure amorose, le loro vite si riflettono e si intrecciano con le vite dei loro cani. Tuttavia, il fatto di avere un cagnolino per loro è molto soggettivo. Per alcuni personaggi è un impegno a lungo termine. Per altri è qualcosa di nuovo. Per molti altri ancora, una cosa completamente inaspettata. Attraverso tutto questo, il regista Ken Marino (How to Be a Latin Lover) e le sceneggiatrici Elissa Matsueda (The Miracle Season) e Erica Oyama (Children's Hospital, Burning Love) costruiscono una trama di rapporti che genera amore e calore umano in diversi modi divertenti. Il produttore Mickey Liddell (Jackie, I Can Only Imagine) dice che per lui e la sua casa di produzione, la LD Entertainment, Dog Days è un grande esempio di come le persone e i loro animali vivano vite parallele e come tutti influenziamo a vicenda le nostre vite attraverso questo legame comune. "Quello che voglio che il pubblico apprenda da Dog Days è quanto i cani possano cambiarti la vita", dice Liddell. "Ho avuto cani per tutta la vita. Hanno cambiato le mie relazioni, cambiano tutto. Posso raccontare la mia vita attraverso i cani che ho avuto, e penso che molte persone amanti dei cani possano fare lo stesso". Alla guida del film e del suo cast straordinario c'è Ken Marino, il cui contributo al settore della commedia è iniziato con il suo essere membro dell'influente compagnia comica The State negli anni '90 e poi con Veronica Mars, The Reaper, Children's Hospital e Brooklyn Nine-Nine. Facendo poi il salto verso il cinema, Marino ha deliziato il pubblico con Wet Hot American Summer (e con i suoi sequel, Wet Hot American Summer: First Day of Camp e Wet Hot American Summer: Ten Years Later). "Ken è un così grande regista, ha portato tanti attori fantastici in Dog Days", dice Liddell. "Penso che anche senza la presenza dei cani, sarebbe comunque una commedia incredibilmente divertente". Il produttore Pete Shilaimon dice: "È una bellissima storia d'amore tra le persone e i loro animali domestici e ci sono così tante storie che collegano le vite delle persone. Loro si incontrano attraverso i loro cani e noi possiamo entrare nel loro mondo e vedere quello che stanno attraversando. Voglio che le persone, dopo aver visto il film, capiscano che tutti abbiamo bisogno l'uno dell'altro – abbiamo bisogno dei nostri animali domestici e abbiamo bisogno di tutte le altre persone nelle nostre vite".

PERSONE, LUOGHI E CAGNOLINI

Città, luoghi e monumenti fanno parte del processo di innamoramento: ricordiamo le strade che abbiamo camminato mentre tenevamo le mani di qualcuno per la prima volta, i parchi e le spiagge dove è iniziata un'amicizia, i ristoranti, i bar e i caffè che hanno segnato le epoche della nostra vita. E qualsiasi grande commedia romantica sa come marcare il suo territorio. Che si tratti di Londra in Love, Quattro matrimoni e un funerale e Il diario di Bridget Jones; New York in Stregata dalla luna, Hitch – Lui si che capisce le donne e Capodanno a New York; o Chicago in About Last Night, Il matrimonio del mio migliore amico e Un amore tutto suo, l'arte di far sposare luoghi cinematografici con storie memorabili è fondamentale. In questo caso, Dog Days rende Los Angeles la sua città, guardando i suoi angoli pittoreschi con occhi nuovi. "Abbiamo trasformato Los Angeles in un vero personaggio in Dog Days", afferma la produttrice Jennifer Monroe. Aggiunge Liddell: "Davvero a Los Angeles la gente cammina con i cani e si incontra in quel modo, per questo la città è perfetta per il film". A popolare l'accattivante e canino-centrica L.A., è un mix di personaggi le cui vite riecheggiano i dilemmi quotidiani che tutti noi viviamo. E questi personaggi sono interpretati da un cast di prim'ordine: Nina Dobrev, Vanessa Hudgens, Adam Pally, Eva Longoria, Rob Corddry, Jon Bass, Michael Cassidy, Finn Wolfhard, Ron Cephas Jones, Thomas Lennon, Tig Notaro, Lauren Lapkus, Jessica St. Clair, Jasmine Cephas Jones e la giovane esordiente Elizabeth Caro. Le loro storie sono un mix di situazioni e problematiche moderne. Tara (Vanessa Hudgens) si preoccupa del fatto che il suo lavoro come barista della caffetteria non le faccia trovare un altro lavoro in linea con la sua laurea, mentre insegue l'uomo dei suoi sogni, il Dr. Mike (Michael Cassidy). Dall'altra parte del bancone c'è Garrett (Jon Bass), un bravo ragazzo che gestisce un'agenzia che salva cani abbandonati… e desidera che Tara si innamori di lui. Nel frattempo, dall'altra parte della città, Grace (Eva Longoria) e Kurt Chapman (Rob Corddry) si preoccupano di fare una buona impressione sulla loro figlia adottiva Amelia (Elizabeth Caro); ed Elizabeth (Nina Dobrev), conduttrice dello show locale del mattino "Wake Up LA", interrompe la relazione con il suo fidanzato adultero e inizia presto a frequentare il suo nuovo co-conduttore Jimmy Johnston (Tone Bell). Non più al primo appuntamento invece, Ruth (Jessica St. Clair) e Greg (Thomas Lennon), esausti genitori di due gemelli appena nati, chiedono all'irresponsabile fratello musicista di Ruth, Dax (Adam Pally), di badare al cane di famiglia mentre si abituano alla genitorialità. Poi c'è Walter (Ron Cephas Jones), un vedovo il cui rapporto conflittuale con un fattorino di nome Tyler (Finn Wolfhard) migliora, quando la coppia inizia a cercare il cane perduto di Walter. A fornire occasionali suggerimenti comici è Danielle (Tig Notaro), una consulente comportamentale per cani, la cui tariffa è di 350 dollari l'ora. La vita è complicata per tutti loro, ma le cose sono rese più facili e talvolta un po' disordinate dai cani di cui si prendono cura. Charlie è il labradoodle che Ruth affida a suo fratello Dax, nonostante l'ordinamento condominiale glielo impedisca. Mabel è il carlino di Walter, e mentre lui e Tyler la cercano, Mabel viene trovata dai Chapman, la cui figlia si innamora del cane ribelle. Sam, il bastardino, soffre della sindrome di abbandono, così come la sua proprietaria Elizabeth, dopo la rottura col fidanzato. Brandy è la cagnetta di Jimmy, mentre lui ed Elizabeth si scambiano qualche appuntamento, lo fanno anche i loro animali. E un chihuahua randagio diventa il migliore amico di Tara, dopo che si incontrano al bidone della spazzatura fuori dal bar. La sceneggiatura di Elissa Matsueda e Erica Oyama alterna momenti di vita che intercorrono tra appuntamenti sentimentali e il prendersi cura del proprio animale, ammorbidendo i problemi familiari con uno spirito di dolcezza e generosità. "Adoro le belle commedie romantiche in cui tutte le storie sono intrecciate e connesse tra loro", afferma Longoria. "Ricordo di aver letto la sceneggiatura di Dog Days e aver pensato: È una sceneggiatura così bella!". Monroe dice che dei buoni personaggi e una bella storia sono ciò su cui si basa un grande film. "Se una storia riesce a colpire a livello emotivo, allora è una buona storia, di qualunque genere si tratti", dice Monroe. "Sai che una sceneggiatura funziona se la leggi tutta di un fiato – la leggi tutta fino a quando poi improvvisamente dici, 'Oh mio Dio, l'ho appena letta tutta e l'ho adorata!' Così è stato per la sceneggiatura di Dog Days". A completare il tutto, c'è in cast stellare che dà vita a questo copione. Come dice Monroe, "Siamo stati molto fortunati con questo cast". Aggiunge Jessica St. Clair, "Adoro le commedie romantiche, non penso che ne siano state fatte abbastanza, quindi ogni possibilità di fare qualcosa di simile è un sogno per me. Adoro anche il fatto che questo film sia intergenerazionale. Le storie di tutti, giovani e anziani, sono mescolate insieme". Dice Dobrev, "Credo che dovremmo cambiare l'espressione 'L'amore fa girare il mondo' con 'I cani fanno girare il mondo'! Questo film ruota sul fatto che tutti hanno bisogno dell'amore, non importa chi sei, o cosa fai - tutti vogliono l'amore, e la compagnia di un animale è amore. È un legame speciale e abbiamo cercato di catturare quella sensazione. A volte puoi trovarti in una determinata situazione o finire in una relazione con una persona proprio a causa del tuo cane. Riescono a mettere insieme persone improbabili". All'interno di questi temi universali, i personaggi vivono tutti le loro situazioni specifiche. "Grace Chapman è una mamma che ha appena adottato una bambina e non ho mai interpretato un personaggio come lei", dice Longoria. "Farà qualsiasi cosa per sistemare le cose. Diventa una maniaca del controllo e suo marito Kurt deve cercare di riportarla alla normalità. Tutto ciò che vuole fare è dare a questa ragazza una casa felice e amorevole, e quando arriva un bel cagnolino, aiuta a cambiare la dinamica della famiglia". Corddry dice che è riuscito a vedere gli sforzi e le emozioni della coppia crescere mentre il film va avanti. "La figlia di Kurt e Grace ci mette un po' ad affezionarsi a loro, e probabilmente loro stanno insistendo un po' troppo. Sono nervosi. E quando trovano il cane, forse non si sforzano quanto dovrebbero per trovarne il proprietario". Hudgens dice che Tara è ad un "punto di transizione nella sua vita quando la incontriamo per la prima volta. Si è laureata e non è sicura di cosa voglia fare dopo. Alla fine del film, si ritrova in un posto in cui sente di fare la differenza. Voglio che il pubblico impari da questo personaggio che si può trovare un significato nella vita attraverso l'aiutare gli altri. È una cosa davvero appagante". "Walter è un po' in ritardo rispetto agli altri protagonisti", dice Ron Cephas Jones. "Sua moglie è appena morta e ha un cane, Mabel, che era proprio quello di sua moglie, e anche se il cane viveva con lui, negli anni non ci aveva mai prestato molta attenzione. Ora che se n'è andata, il cane è l'unico legame che gli resta". Quando Mabel scompare, Walter capisce che il cane è il legame con il suo passato e il suo presente. "La vita è preziosa, come lo è l'amore, che si tratti di un animale o di una famiglia", continua Jones. "Gli animali spesso diventano come membri della famiglia, e ci ricordano quanto sia importante l'amore nella nostra vita". È qui che entra in gioco Tyler, un ragazzo adolescente che consegna le pizze. Anche se Tyler e Walter all'inizio non legano particolarmente, a causa di un ritardo nella consegna di una pizza, "Tyler cerca di aiutare questo vecchio professore in pensione a trovare il suo cane", dice Wolfhard. "Vuole solo aiutare Walter. Penso che la gente dovrebbe apprendere da questi personaggi che il prendersi cura di chiunque abbia bisogno di aiuto fa stare bene anche te. E poi non sai mai cosa può succedere in futuro". Anche gli "attori cani" sono una forza da non sottovalutare nel film, e tutti sono stati curati con il massimo rispetto. Mark Harden, un addestratore di animali della Animals for Hollywood di Los Angeles, ha coordinato tutte le scene con i cani sul set di Dog Days. Dice che il cast, la troupe e la società di produzione del film si sono impegnati a garantire che gli animali venissero trattati più che bene. Animals for Hollywood ha fornito non solo tre dei cinque cani principali, ma ha anche lavorato con cinquanta cani/comparse in varie scene del film. Quando Harden ha letto la sceneggiatura e ha visto la personalità di Charlie - il cane che Ruth affida a suo fratello Dax - ha suggerito un cagnolino in particolare. "Raramente suggerisco di far lavorare un determinato cane", dice Harden, "ma il nostro labradoodle Tucker aveva la personalità perfetta per interpretare Charlie. È stato fantastico, perché è molto divertente lavorare con lui, è davvero un personaggio". Per quanto riguarda il cane di Elizabeth, Sam, Harden ha raccomandato un altro cane molto speciale. "Nella sceneggiatura, Sam doveva essere triste e riflettere le emozioni di Elizabeth sia dopo la sua rottura che durante i suoi incontri con Jimmy. Quindi, il cane è un po' altalenante da un punto di vista emotivo, e questo è ciò che il nostro cane Benny era in grado di fare; riesce a sembrare davvero triste, perché c'è un po' del bassotto in lui, e poi può sembrare felice ed esuberante. È molto divertente". Per il cane di Walter, c'era una sfida diversa. "Mabel deve dimagrire dopo che si separa da Walter, quindi abbiamo scelto due diverse Mabel", dice Harden. "Una di queste era il nostro carlino Gracie, che ha dimensioni e una forma normale. Poi abbiamo dovuto cercare un carlino diverso, un po' sovrappeso, ma comunque sano e in grado di essere allenato. Ne abbiamo trovato uno e l'abbiamo tenuto per circa cinque settimane. Erano entrambi fantastici".

IL CANE È IL MIGLIORE AMICO DELL'UOMO. IL MIGLIORE AMICO DELLA COMMEDIA? KEN MARINO

Ogni progetto ha bisogno di un leader e il team di Dog Days ha trovato il proprio 'Alpha Dog' quando Marino ha firmato per dirigere il film. Liddell ricorda il processo che ha portato Marino verso il film: "Abbiamo quasi ingannato Ken per farci venire a trovare, lo volevamo davvero. Amavamo How to Be a Latin Lover e pensavamo che sarebbe stato incredibile per Dog Days. Gli abbiamo dato una sceneggiatura diversa e lui è venuto a parlare con noi di quell'altra sceneggiatura. Lo abbiamo ascoltato e poi gli abbiamo detto: 'Potremmo farlo, però adesso stiamo facendo questo film con i cani a Los Angeles, un film per famiglie e bambini'. E Ken ha detto: 'Io ho figli! Amo i cani! Fatemela leggere'. Era proprio quello di cui volevamo parlare con lui, e tutto ha funzionato". Che fosse davvero un trucco o meno, come scherza Liddell, avere Marino al timone ha reso Dog Days un'esperienza unica per tutto il cast. "Ken non è solo un regista di attori, ma è anche regista di attori comici", afferma Tone Bell. "È così divertente, e come regista capisce davvero l'importanza di certi momenti. Abbiamo lavorato insieme in alcuni spettacoli e sai che qualcosa è divertente solo quando uno come Ken ride". Hudgens non potrebbe essere più d'accordo. "Prima di tutto, Ken è divertentissimo - lo sappiamo tutti, guardando il suo lavoro. E come regista, è comunque divertentissimo. È solidale e molto attento: si siede con te e riscrive le scene. È un vero spasso". Aggiunge Adam Pally, "Ti lascia provare cose nuove e improvvisare, pur ottenendo ciò di cui ha bisogno. È molto collaborativo". L'improvvisazione è stata la chiave dello stile di regia di Marino per Cassidy, che ha aggiunto: "Abbiamo fatto lunghe riprese in cui potevamo provare diverse cose, ed è stato molto divertente". Rob Corddry, vecchio amico di Marino, sapeva a cosa andava incontro... ma ha voluto comunque far parte del film. E dice: "Ho lavorato con Ken per molto tempo. Ha diretto molti dei miei spettacoli e abbiamo anche recitato insieme, e Ken migliora notevolmente con gli anni. Penso che possa fare qualsiasi cosa". Aggiunge Ron Cephas Jones, "Ken ti dà il tempo di provare diverse cose. Ma è anche molto concentrato su ciò che vuole e sulle riprese di cui ha bisogno. Ed è sempre bello lavorare con un regista che sa anche recitare". Tutta la famiglia nutre lo stesso entusiasmo, dice Jasmine Cephas Jones, "Quello che amo di Ken è che prima di tutto è un attore, per questo sa davvero come parlare agli attori e farli sentire a proprio agio. Ti dà la libertà di esplorare le tue idee in un ambiente molto amorevole. Ken mi ha detto che mi ha vista in Hamilton e che ha davvero amato la mia voce. Ero felice ed emozionata e davvero onorata di fare questo film". Dobrev dice che ha apprezzato molto di Marino il fatto che "sa quello che vuole in una scena e sa come arrivarci. Come attrice e come artista, è una cosa divertente e liberatoria… uscire fuori dagli schemi. È stato fantastico lavorare con Ken". Pally lo descrive con un po' di ammirazione da fan: "Ken è uno dei miei idoli, dai tempi di The State, Wet Hot American Summer e Nudi e felici. Sono stato fortunato, quando è arrivata l'opportunità di lavorare con lui, non me la sono fatta scappare"

HomeVideo (beta)


STREAMING VOD E TVOD:
Puoi cercare "Dog Days (2018)" sui cataloghi delle principali piattaforme di VOD e TVOD: [Apri Box Ricerca]
DVD E BLU-RAY FISICI:
Non abbiamo informazioni specifiche, ma se stai cercando DVD o Blu-Ray di "Dog Days (2018)" puoi effettuare direttamente una [RICERCA su Amazon.it] del titolo specifico o correlati. Nota: Sarai rimandato su Amazon.it, ricorda di verificare cast e lingua per evitare prodotti con titolo simile.
Apri Box Commenti