Locandina Hysteria

Hysteria (2011)

Hysteria

Locandina Hysteria
Hysteria (Hysteria) è un film di genere Commedia e Romantico diretto da Tanya Wexler con protagonisti Maggie Gyllenhaal, Felicity Jones, Hugh Dancy, Rupert Everett, Jonathan Pryce, Gemma Jones, Anna Chancellor, Tobias Menzies, Dominic Borrelli, Sheridan Smith.
Prodotto nel 2011 in Gran Bretagna [Uscita Originale il 18/05/2012 (USA)] esce in Italia Venerdì 24 Febbraio 2012 distribuito da BIM Distribuzione.

TRAMA E SCHEDA TECNICA

Il film è ambientato negli anni Ottanta dell'Ottocento, al culmine della pruderie vittoriana ma anche agli albori dell'era dell'elettricità. A Londra Mortimer Granville, brillante giovane medico dedito alla sua professione, ha appena perso il posto nell'ospedale in cui lavora per la sua fiducia incrollabile in una teoria all'epoca rivoluzionaria, la "teoria patogenetica", ed è in cerca di un nuovo lavoro. Lo trova con il dott. Robert Dalrymple, il "maggior specialista londinese di medicina femminile". Esperto di "isteria", Dalrymple si trova a fronteggiare un vera e propria epidemia di questo male, ed è letteralmente assediato da una allarmante quantità di pazienti con i sintomi più disparati: "pianto, ninfomania, frigidità, melanconia, ansia". Per fortuna, la cura escogitata da Dalrymple, consistente in un "massaggio manuale", si rivela straordinariamente efficace. Il giovane e avvenente Mortimer ben presto ha una fila di donne in coda davanti allo studio, e si ritrova fidanzato con la figlia minore del capo, la bella e perfetta Emily Dalrymple. Ma questi successi hanno un prezzo. Morimer si trova a fare i conti con tremendi crampi alle mani e con l'aperta disapprovazione dell'irritante figlia maggiore di Dalrymple, Charlotte, paladina dei diritti delle donne povere, che accusa il padre e il giovane medico di ciarlataneria. Perduto il tocco terapeutico, Mortimer non è più in grado di soddisfare le sue pazienti. Di conseguenza perde nuovamente il lavoro, oltreché la fidanzata. Non sapendo dove andare, si rivolge al suo amico di lunga data, Edmund St. John-Smythe, inventore progressista ossessionato dalla "nuova" scienza dell'elettricità. Edmund rivela all'amico i suoi progetti per un nuovo piumino per spolverare elettrico, dando al medico un'idea brillante…Il risultato farà rifiorire la carriera medica di Mortimer, entusiasmerà i pazienti e metterà sottosopra il suo cuore, quando Charlotte comincerà a insegnargli cose che


Data di Uscita ITA: Venerdì 24 Febbraio 2012
Data di Uscita USA: Venerdì 18 Maggio 2012
Data di Uscita Originale: 18/05/2012 (USA)
In HomeVideo: in DVD da Martedì 28 Agosto 2012 [scopri DVD e Blu-ray]
Genere: Commedia, Romantico
Nazione: Gran Bretagna - 2011
Formato: Colore
Durata: N.d.
Distribuzione: BIM Distribuzione
Box Office: USA: 3.002.243 dollari -> Storico incassi

Cast e personaggi

Regia: Tanya Wexler
Sceneggiatura: Stephen Dyer, Jonah Lisa Dyer
Musiche: Christian Henson
Fotografia: Sean Bobbitt
Scenografia: Sophie Becher
Cast Artistico e Ruoli:
foto Maggie Gyllenhaal
Charlotte Dalrymple
foto Felicity Jones
Emily Dalrymple
foto Hugh Dancy
Mortimer Granville
foto Jonathan Pryce
Dr. Dalrymple
foto Dominic Borrelli
L'uomo a Edwards
foto Kate Linder
Lady Cherwill
foto Nicholas Woodeson
Dr. Richardson
foto David Schaal
Tipo tosto
foto Gintare Beinoraviciute
Ospite Party (uncredited)

Recensioni redazione

0/10
Recensione Hysteria

Recensione del film Hysteria (2011) diretto da Tanya Wexler e con protagonisti Maggie Gyllenhaal, Felicity Jones, Hugh Dancy, Rupert Everett, Jonathan Pryce, Gemma Jones.

News e Articoli

Curiosita'

Note di produzione

Isteria a) nella psichiatria ottocentesca, forma di nevrosi tipica delle donne caratterizzata da vari disturbi psichici e da sintomi sensoriali e motori (eccitabilità, irritabilità, accessi nervosi, depressione, angoscia); b) scoppio di ilarità incontrollata

Il nuovo film di Tanya Wexler HYSTERIA ha le stesse qualità dei classici film in costume ambientati in epoca vittoriana che tutti abbiamo imparato a conoscere e amare, ma con qualcosa di più che si impone all'attenzione: è una storia irriverente, esilarante e sorprendentemente moderna.
Ambientato negli anni Ottanta dell'Ottocento, un periodo in cui una raffica di invenzioni e congegni moderni era in procinto di creare il mondo quale lo conosciamo oggi, il film racconta un fatto storico, l'invenzione del singolare e vendutissimo congegno domestico che non osava dichiarare il suo vero scopo: il vibratore elettrico. Tuttavia, non si tratta solo di uno spassoso diverstissment comico: HYSTERIA è una storia d'amore e un viaggio in una storia nascosta, un'esplorazione della passione femminile e una celebrazione dello spirito pionieristico che da sempre ha alimentato il progresso umano.
Con un cast che vede tra i protagonisti la candidata all'Oscar Maggie Gyllenhaal (CRAZY HEART) e Hugh Dancy (MY IDIOT BROTHER), il film è ambientato in un passato esilarante e colorito di morale vittoriana, donne incomprese e pratiche mediche sconcertanti, ma solleva anche temi che fanno tuttora inarcare le sopracciglia: le attitudini sessuali, il rapporto tra uomini e donne, la possibilità di condurre una vita realmente soddisfacente, .

L'isteria: la sceneggiatura

La scintilla da cui nasce HYSTERIA è un fatterello storico perlopiù ignoto: l'invenzione del vibratore a batterie, brevettato alla fine dell'Ottocento da un medico inglese assai stimato, un tale Joseph Mortimer Granville, che progettò il dispositivo in tutta serietà per fini esclusivamente terapeutici. Granville lanciò l'apparecchio noto come "martello di Granville", per alleviare i blocchi e i dolori muscolari. Ben presto, però, il dispositivo fu utilizzato per quello che, all'epoca, era considerato l'unico rimedio efficace per il disturbo, assai diffuso e notoriamente mistificatorio, noto come "isteria". Il trattamento consisteva in un "massaggio terapeutico" degli organi femminili "sino al punto del parossismo", considerato nell'ottica vittoriana come un rilassamento rigorosamente clinico del sistema nervoso, da non confondere in nessun caso con l'orgasmo e privo di qualunque connotazione sessuale.
Se l'"isteria" (sebbene solo un secolo dopo) sarà riconosciuta alla fine come un mito vecchio
4.000 anni e una pseudo-diagnosi utilizzata per spiegare ogni sorta di disturbi, il vibratore non cadrà in disuso, contribuendo a inaugurare un mondo interamente nuovo in cui le donne saranno libere di esplorare le potenzialità della propria sessualità.

Apri Box Commenti
Torna su