Il caso Mattei (1972)

Il caso Mattei

Locandina Il caso Mattei
Il caso Mattei (Il caso Mattei) è un film di genere Biografia e Drammatico di durata circa 116 minuti diretto da Francesco Rosi con protagonisti iuseppe Lo Presti.
Prodotto da Vides Cinematografica nel 1972 in Italia. esce in Italia Mercoledì 26 Gennaio 1972

TRAMA

Enrico Mattei, nominato nel dopoguerra a capo dell'Agip, l'ente petrolifero nato in epoca fascista, inaugura un ambizioso progetto nazionale per fornire energia a basso costo all'industria italiana. Porta avanti una campagna di trivellazione del suolo padano per trovare il metano e avvia nuove trattative con i paesi produttori di petrolio, che provocano vive reazioni da parte degli stati occidentali i cui interessi vengono colpiti. Le numerose interviste presentate da Francesco Rosi nel fi lm propongono molti interrogativi sul tragico incidente aereo nel quale Enrico Mattei perde la vita nel 1962.

Data di Uscita ITA: Mercoledì 26 Gennaio 1972
Genere: Biografia, Drammatico
Nazione: Italia - 1972
Formato: Colore
Durata: 116 minuti
Produzione: Vides Cinematografica, Verona Produzione

Cast e personaggi

Regia: Francesco Rosi
Sceneggiatura: Tonino Guerra
Scenografia: Andrea Crisanti
Montaggio: Ruggero Mastroianni

Commento

"Francesco Rosi con Il caso Mattei ha ritrovato la vena di Salvatore Giuliano. In fondo, è lo stesso schema: una personalità potente rivissuta dalla macchina da presa in maniera musiva, corale e ambigua, tra il giudizio storico e la pietà agiografi ca. Non era facile fare un fi lm bello e avvincente con un soggetto così poco pittoresco come la carriera di un capo d'industria; Francesco Rosi, che si è giovato di un'energica e acuta sceneggiatura di Tonino Guerra, ci è riuscito con questo suo fi lm nervoso, teso, aggressivo, insieme scaltro e ingenuo come il suo protagonista. Rosi dà l'impressione di esprimersi più liberamente in questa specie di biografi a lirica campeggiata su un vasto sfondo storico e sociale. Al solito l'interpretazione di Gian Maria Volonté è eccellente. Forse tra le più fini ed equilibrate di questo attore straordinario". (Alberto Moravia)

Apri Box Commenti