Lunchbox (2013)

The Lunchbox
Locandina Lunchbox
Lunchbox (The Lunchbox) è un film del 2013 prodotto in India, Francia, Germania, USA, di genere Drammatico diretto da Ritesh Batra. Il film dura circa 104 minuti. Il cast include Irrfan Khan, Nimrat Kaur, Nawazuddin Siddiqui, Denzil Smith, Lillete Dubey, Bharati Achrekar. In Italia, esce al cinema Giovedì 28 Novembre 2013 distirbuito da Academy Two. Al Box Office italiano ha incassato circa 325.274 euro.

TRAMA

Lunchbox, racconta di Ila, una casalinga appassionata di cucina che spera, con le sue ricette saporite e speziate, di ridare un po' di vitalità al suo matrimonio. E di Saajan, un modesto impiegato a pochi mesi dalla pensione, che si vede recapitare sulla sua scrivania, inaspettatamente, tutte le mattine, il lunchbox che Ila amorevolmente prepara ogni mattina per il marito. Ila non sa che il suo lunchbox è finito sulla scrivania sbagliata! Insospettita dalla mancanza di reazione del marito ai suoi manicaretti, infila nel porta-pranzo un biglietto, nella speranza di risolvere il mistero. Sarà solo l'inizio di un lungo scambio di messaggi tra Ila e Saajan che lentamente si trasformerà in un'affettuosa amicizia. Pian piano i loro messaggi diventeranno brevi confessioni sulle loro solitudini, sulle loro paure, sui ricordi e sulle loro piccole gioie. Scriversi diventerà un modo per sentirsi vicini in una metropoli come Mumbai che spesso distrugge speranze e sogni. Pur rimanendo estranei, Ila e Saajan intrecciano una relazione virtuale che potrebbe compromettere le loro vite reali. 

Info Tecniche e Distribuzione

Uscita al Cinema in Italia: Giovedì 28 Novembre 2013
Uscita in Italia: 28/11/2013
Prima Uscita: 20/09/2013 (India)
Genere: Drammatico
Nazione: India, Francia, Germania, USA - 2013
Formato: Colore
Durata: 104 minuti
Produzione: Sikhya Entertainment, DAR Motion Pictures, National Film Development Corporation of India (NFDC) (co-produzione), Asap Films (co-produzione), Rohfilm (co-produzione), Cine Mosaic (co-produzione)
Distribuzione: Academy Two
Box Office: USA: 3.101.000 dollari | Italia: 325.274 euro
Note:
Presentato al Toronto Film Festival 2013.

Recensioni redazione

Lunchbox
Lunchbox, la recensione
7/10
Matilde Capozio
Un contenitore per il pranzo che finisce per errore sulla scrivania sbagliata, un uomo e una donna che, senza essersi mai conosciuti, intrecciano un rapporto che cambierà le loro vite. Una deliziosa storia sentimentale al profumo di curry nella...

Immagini

[Schermo Intero]

NOTE DI REGIA

Qualcuno con cui condividere
Mi trovo spesso a scrivere storie che raccontano quanto possa essere bizzarra la vita che ti fa trovare qualcosa di straordinario anche nell'ordinario. C'è una eco fortissima di questo in Lunchbox, dove i personaggi scoprono che hanno dimenticato segmenti importanti della propria vita, perché non hanno avuto nessuno a cui raccontarli fino a quel momento. La linea sottile di confine nel film tra il "verismo" e l'aspetto fantastico e sognante, mette alla prova la capacità dello spettatore di credere ancora che tutto possa accadere nella vita.

Vivere in prigione
Entrambi i protagonisti di Lunchbox vivono in una prigione. Ila è rinchiusa nella prigione del suo matrimonio e Saajan è prigioniero del suo passato. La storia racconta di come il destino guidi le nostre esistenze e di come spesso possiamo scegliere, quando lo vogliamo veramente, di trasformare la nostra vita. Un altro ruolo centrale nel film è quello di Shaikh, un nuovo collega di ufficio di Saajan che quest'ultimo dovrà formare perché possa prendere il suo posto quando lui andrà in pensione. Shaikh è un sopravvissuto. E' un orfano, ha scelto il suo nome e si è costruito una vita in una città difficile come Mumbai. Apparentemente infantile e ingenuo, Shaikh non ha accettato il suo destino senza combattere. A poco a poco la relazione tra il giovane Shaikh e il maturo Saajan si trasformerà in un rapporto padre e figlio e aiuterà Saajan ad emergere dalla prigionia del suo passato.

Mondi differenti
Ila vive a Kandivili, il quartiere di Mumbai abitato dalla classe media conservatrice. Saajan vive nel villaggio di Ranwar, nel vecchio quartiere cattolico di Bandra. Fondamentale nella storia è comprendere che i percorsi di vita dei due protagonisti non si sarebbero mai incrociati se non fosse stato commesso un errore nella consegna del lunchbox. Esistono molteplici città all'interno di Mumbai. II loro background e i loro mondi così diversi ci fanno sperare che qualcosa di buono possa accadere anche nei luoghi più inusuali. Esiste un linea sottile che unisce questi due personaggi che va oltre i luoghi in cui abitano e in cui sono cresciuti. Entrambi non vivono bene il loro tempo, amano i programmi tv degli anni '80 e i vecchi Irani cafés di Mumbai. L'espediente dello scambio di lettere tra i due protagonisti che muove la storia, rivela anche la nostalgia per un modo di comunicare ormai superato. Questo film è intriso di profonda nostalgia per i primi anni '80, gli stessi anni in cui io sono cresciuto a Mumbai.

Ooff Bollywood
È molto difficile fare film diversi da quelli di genere in India, perché il pubblico dei film off - Bollywood è di solito un pubblico internazionale che vive fuori dall'India. Spero che lo spirito della storia continui ad attirare anche gli spettatori indiani e che possano essere felici di condividere il significato più profondo del film. L'India sta cambiando, e le storie che riflettono davvero la vita del popolo indiano stanno conquistando il pubblico. A me piacerebbe fare un film di genere, un Bollywood musical, ma dovrei riuscire a dargli uno stile assolutamente personale e a costruirlo intorno a un fulcro emotivo molto forte.

Lavorando con il cast
Irrfan è stato, sin dai nostri primi incontri, molto coinvolto nell' interpretazione della scrittura e abbiamo discusso a lungo prima di iniziare a girare e dopo ogni discussione tornavo a casa e riscrivevo. È riuscito a interpretare il suo personaggio in un modo inaspettato e straordinario. Per i personaggi di Saajan e Shaikh, ho pensato da subito a Irrfan e Nawazuddin Siddique e mi emozionava sapere che avrebbero preso parte al film.

Per il personaggio di Ila, ho trascorso quattro mesi tra audizioni e incontri a Mumbai fino al giorno in cui ho incontrato un'attrice meravigliosa proveniente dal teatro, Nimrat Kaur. Ogni attore ha avuto il proprio modo di approcciarsi al testo. Dirigendo questo film, mi sono sentito spesso come tre registi diversi in un corpo solo! Nawaz desiderava improvvisare sul momento perché il suo personaggio dice spesso delle cose inaspettate ed è pieno di stupore e quindi spesso abbiamo improvvisato e con ottimi risultati. Con Nimrat abbiamo lavorato sulla parte per tre mesi prima di iniziare a girare. La sua storia è girata interamente in un minuscolo appartamento di Mumbai e abbiamo indossato i costumi e provato nella location per tre mesi con lei e le bambine.

I dabbawallahs

Tra i tanti "miracoli" di Mumbai, ce n'è uno che si ripete ogni giorno, da oltre cento anni. I protagonisti si chiamano dabbawallahs - dal marathi dabba, "gavetta" più walla, "trasportatore" - e sono una spina dorsale della ristorazione aziendale. Ogni giorno circa 5000 dabbawallahs consegnano quasi 200.000 pasti caldi, dai fornelli delle abitazioni nelle periferie, alle scrivanie degli uffici, nel centro città e restituiscono i contenitori vuoti alle casalinghe nel pomeriggio. Questo efficiente ed ingegnoso sistema permette a impiegati, studenti e alunni delle scuole elementari di mangiare ogni giorno, il cibo preparato a casa senza rischi di contaminazioni castali o igieniche. Il business comincia nel 1890, e da allora il sistema è rimasto pressoché immutato. Qui, nella città più densamente popolata dell'India, cinquemila fattorini si muovono su biciclette e treni locali, e un ineccepibile sistema 'a staffetta', garante di consegne puntuali. Il meccanismo che permette l'identificazione di mittente e destinatario, invece, si basa su codici di lettere e numeri segnati sulle gavette e facilmente memorizzabili anche da chi non ha studiato. Buona parte dei fattorini, infatti, non sa leggere. Qualche anno fa, l'università di Harvard ha fatto uno studio sul loro sistema di consegna. Ha verificato che mediamente viene commesso solo un errore ogni milione di consegne, considerando che i pasti vengono distribuiti sei giorni a settimana, con qualsiasi tempo, anche durante il monsone e i suoi allagamenti, al costo di un abbonamento mensile che varia tra 3 e 7 euro circa, a seconda della distanza della consegna richiesta. Notevole, oltre all'affidabilità del sistema in sé, l'assoluta fiducia riposta nella correttezza dei Dabbawallahs da parte dei committenti. E' rinomato il fatto che, nei contenitori, le mogli o le mamme possano riporre, oltre al pasto, denaro, messaggi, oggetti di valore... Qualunque cosa desiderino far pervenire ai loro cari con discrezione e non è mai avvenuto che mancasse qualcosa. 

I trasporti di Mumbai

A Mumbai le persone sono come i lunchboxes. La ferrovia trasporta milioni di abitanti da casa al posto di lavoro e poi di nuovo a casa la sera, sembra quasi che si muovano su un nastro trasportatore.
Mumbai impone ai suoi residenti dei ritmi frenetici, impedendogli di soffermarsi sui loro sogni o di pensare a cosa ne sarà della propria vita.
La grande città può essere crudele e benevola allo stesso tempo. Questo film racconta la storia di un lunchbox, uno su 1 milione, consegnato per errore all'indirizzo sbagliato e di come la speranza di una vita migliore può qualche volta provenire da dove meno te l'aspetti. "Qualche volta il treno sbagliato " dice Shaikh "ti porta alla destinazione giusta".

BAFTA 2015

  • [Nomination] Miglior film straniero

Toronto TIFF 2013

  • [Sezione] Gala Presentations

HomeVideo (beta)


STREAMING VOD, SVOD E TVOD:
Puoi cercare "Lunchbox" nelle principali piattaforme di VOD: [Apri Box]
DVD E BLU-RAY FISICI:
Non abbiamo informazioni specifiche ma puoi aprire i risultati della ricerca di DVD o Blu-Ray per "Lunchbox" o correlati su Amazon.it: [APRI RISULTATI]
Apri Box Commenti

Prossime Uscite

The Princess
Doula
Italia vs Brasile 3-2 - La partita
Le voci sole
Paolo Rossi - L'Uomo. Il Campione. La Leggenda.
Sognando Marte
Liberaci dal male
Thor: Love and Thunder
Non Sarai Sola
Spencer
Nick Cave - This Much I Know to be True
Il mostro dei mari
Italia 1982 - Una Storia Azzurra
The Gray Man
X - A Sexy Horror Story