Monster Family (2017)

Happy Family

Locandina Happy FamilyMonster Family (Happy Family) è un film di genere Animazione diretto da Holger Tappe con protagonisti Emily Watson, Jason Isaacs, Nick Frost, Jessica Brown Findlay, Celia Imrie, Catherine Tate, Ethan Rouse, Ewan Bailey, Daniel Ben Zenou.
Prodotto da Ambient Entertainment GmbH nel 2017 in Germania esce in Italia Giovedì 19 Ottobre 2017 distribuito da Adler Entertainment.

Trama e Scheda Tecnica

I Wishbone non sono una famiglia felice. La mamma, Emma, è la proprietaria di una libreria sull'orlo del fallimento; il papà, Frank, è sfiancato dal lavoro e dal suo tirannico capo, la figlia Fay sta attraversando gli imbarazzanti anni dell'adolescenza e il figlio Max è così intelligente da essere continuamente vittima di bullismo. Durante una festa mascherata i Wishbone restano vittime di un incantesimo lanciato dalla perfida strega Baba Yaga. I loro costumi diventano realtà: Emma si trasforma in un vampiro, Frank nel mostro di Frankenstein, Fay in una mummia e Max in un piccolo lupo mannaro. Nonostante il trauma, la famiglia deve ora essere unita per trovare la strega e annullare l'incantesimo. 


Data di Uscita ITA: Giovedì 19 Ottobre 2017
Genere: Animazione
Nazione: Germania - 2017
Formato: Colore
Durata: N.d.
Produzione: Ambient Entertainment GmbH, United Entertainment, Mack Media, Agir, Timeless Films
Distribuzione: Adler Entertainment
Box Office: Italia: 736.247 euro -> Storico incassi
Soggetto:
Basato sul romanzo 'Happy Family' di David Safier.
Pagina Facebook

Cast e personaggi

Regia: Holger Tappe
Sceneggiatura: David Safier, Catharina Junk
Musiche: Hendrik Schwarzer
Scenografia: Tino Roeger
Cast e Ruoli:

News e Articoli

Box Office Italia: IT e Monster Family debuttano primo e secondo

'IT' il film piu' visto nel weekend italiano dal 20 al 22 ottobre 2017, seguito da 'Monster Family' e 'Blade Runner 2049'.

Monster Family, al cinema il film d'animazione con le voci italiane di Max Gazzè e Carmen Consoli

Durante una festa mascherata i Wishbone restano vittime di un incantesimo lanciato dalla perfida strega Baba Yaga, e i loro costumi diventano realtà.

Curiosita'

DON'T WORRY, BE HAPPY

Monster Family è l'adattamento cinematografico del fortunato romanzo "Happy Family" scritto dal vincitore dell'Emmy® Award David Safier (Lolle). Il libro è stato tradotto in 18 lingue e distribuito in più di 40 paesi. Inoltre in Italia, Edizioni Piemme pubblicherà il libro per bambini ispirato al film e distribuito nella collana Il Battello a Vapore, proprio con il titolo "Monster Family", dal 10 ottobre in tutte le librerie.
Holger Tappe, produttore e regista del film racconta: "Ero in cerca di uno scrittore e sono andato da David Safier che si è fatto un nome scrivendo la sceneggiatura per la serie TV tedesca "Lolle" (diventare autore di bestseller è stato solo il secondo passo della sua carriera). Mi diede da leggere una copia in anticipo del suo romanzo "Happy Family" ed entrambi ci rendemmo conto che la storia forniva la base perfetta per un film d'animazione. Tuttavia, David scrive per un pubblico più adulto (il 70% dei suoi lettori sono donne tra i 14 e i 50 anni). Concordammo entrambi sul re-immaginare la storia per renderla più adatta ai bambini. Per esempio, nel romanzo sono presenti scene erotiche che sarebbero state inopportune nel film. Allo stesso tempo siamo stati molto attenti a non cambiare la storia di fondo per non renderla irriconoscibile ai fan del romanzo. Prima di tutto, il film deve essere divertente; se un adulto, guardandolo, capisce che parla di una famiglia che deve superare i propri problemi per ritrovare l'armonia, allora questo messaggio fa sicuramente parte della sceneggiatura, ma non in modo didattico. Superficialmente è una storia divertente su eroi riluttanti i quali, a causa di un'orribile magia, si ritrovano ad affrontare un'avventura intorno al mondo da far venire la pelle d'oca".

L'autore satirico tedesco Oliver Kalkofe (che presta la voce al maggiordomo Renfield nella versione originale del film) afferma: "La cosa interessante di "Happy Family" è che, da un lato, la storia è facile da riconoscere. Chiunque sia cresciuto in una famiglia, o conosce una famiglia, o ne ha una propria capirà immediatamente cosa sta succedendo. Una famiglia, che dovrebbe essere felice, si crea da sé gli ostacoli e inoltre deve affrontare problemi esterni. Non è una famiglia così felice come suggerisce il titolo del romanzo. Occorre quindi capire cosa è davvero importante e perché in realtà non c'è mai stata una ragione per non essere felici. C'è poi un secondo livello, quello dell'utilizzare mostri che tutti conoscono da centinaia di film e di cui, nonostante conservino un tocco di brivido, si può ridere, i bambini non devono avere paura di loro. Io credo che sia fantastico come posso rendere divertenti queste creature, le stesse che mi facevano nascondere dietro al divano quando ero piccolo e che, a volte, mostravano la loro parte più buona".
"Il target che vogliamo raggiungere con questo film sono i bambini" aggiunge Holger Tappe, "ma siamo accompagnati dall'animazione americana, la quale offre un ottimo intrattenimento non solo per i bambini ma anche per i loro genitori, i quali potranno, per esempio, riconoscere cliché e doppi sensi di cento anni di film horror e riderne. Lo stesso è stato con il mio film precedente, "Animals United", nel quale abbiamo affrontato i concetti di ecologia e ambientalismo, senza mai perdere di vista i valori dell'intrattenimento. Quindi, l'intrattenimento è di primaria importanza per noi, ma ciò non significa che "Monster Family" non possa far anche riflettere. Viviamo in un mondo esigente nel quale dominano la propria carriera e l'egocentrismo. Quando non riusciamo a realizzare i nostri sogni, li imponiamo ai nostri figli e se loro non prendono quella direzione scoppiano inevitabilmente conflitti prevedibili che portano a serie liti, soprattutto durante la pubertà, perché i nostri figli non si adattano alle nostre aspettative del mondo ideale".

PER TUTTE LE FAMIGLIE

Parlando del romanzo, Tappe dice: "Il libro di David Safier pone l'attenzione anche sull'aspetto umoristico della storia, ed è questo che lo rende particolarmente adatto all'intrattenimento delle famiglie. Sicuramente il nostro film non cambierà il mondo, ma se qualcuno tra gli spettatori, all'uscita dal cinema, penserà che il fine settimana seguente potrebbe essere un buon giorno per fare qualcosa tutti insieme, come famiglia, quello sarà già aver ottenuto qualcosa".

Riguardo all'evoluzione del progetto, il regista afferma: "David Safier ha proposto una collaborazione con Catharina Junk. Dal momento che lui si considerava troppo vicino alla storia, questo gruppo di lavoro si è rivelato essere l'approccio ideale. Catharina ha presentato due bozze alle quali ha contribuito anche David, il quale ha partecipato anche ai nostri meeting tenendo sempre una mentalità aperta a nuovi input e idee. David ha speso molto tempo ed energie, più di quanto ci si aspetti normalmente da uno scrittore, per mandare avanti il progetto in modo decisivo".
Per quanto riguarda i personaggi e la trama, Tappe aggiunge: "Tutti i personaggi del film sono presi dal romanzo, a eccezione del divertente gruppetto di pipistrelli di Dracula, i BatBoys, che sono stati pensati apposta per il film. Anche nel film ci si concentra molto sui personaggi di Emma e Dracula, tralasciando però alcuni aspetti del tormento interiore di Emma in modo da permettere agli altri membri della famiglia di svilupparsi. Mentre l'intesa tra Dracula ed Emma rimane la stessa del romanzo, l'unico residuo della sottotrama erotica nel film è un focoso tango tra i due. In ogni caso, c'è un momento mentre si ragiona sui materiali in cui noi registi dobbiamo smettere di affidarci solo ai dialoghi e scavare invece nell'azione e della comicità che la trama ispira e in cui dobbiamo dare carta bianca ai nostri animatori e alla loro fertile immaginazione. Tutte le loro idee sono state discusse di continuo con David Safier durante i meeting e lui è stato parte integrante del team di produzione.
La nostra collaborazione ha funzionato così bene che Safier ha già nuove idee e vuole continuare a lavorare con Holger Tappe e la sua truppa". Il primo risultato di questo lavoro congiunto può essere già visto nel parco a tema "Europa Park" a Rust, nel sud della Germania, in cui dal 2016 si può assistere alla proiezione di un cortometraggio in "4D" per il quale David Safier ha sviluppato una specie di prequel di "Monster Family".
Dal momento che i film di animazione sono tendenzialmente più costosi dei film con attori in carne ed ossa, il team ha programmato fin dall'inizio una versione in inglese del film per la distribuzione internazionale. In base a ciò, la città dei Wishbone è stata modificata da Berlino a New York. Come dice Holger Tappe: "È buffo, per noi tedeschi può essere difficile identificarci in una famiglia francese o inglese, e viceversa. Ma sembra che a nessuno dispiaccia identificarsi in una famiglia americana. Di conseguenza, la gita in Europa del romanzo diventa un viaggio transatlantico di una famiglia newyorkese".
Dopo un test del film in tedesco, i dialoghi sono stati totalmente cambiati in inglese e quindi sono stati ingaggiati rinomati attori inglesi come Emily Watson, Jason Isaacs e Nick Frost, i quali in sede di doppiaggio sono stati incoraggiati a interpretare i loro ruoli in modo

libero e l'animazione è stata poi basata sulle loro voci. Ciò significa che l'inglese è diventata la lingua originale del film.