image Ricchi di fantasia

Ricchi di fantasia (2018)

Ricchi di fantasia

Locandina Ricchi di fantasia
Ricchi di fantasia (Ricchi di fantasia) è un film di genere Commedia di durata circa 102 minuti diretto da Francesco Miccichè con protagonisti Sabrina Ferilli, Sergio Castellitto, Matilde Gioli, Antonella Attili, Antonio Catania, Valeria Fabrizi.
Prodotto da Italian International Film nel 2018 in Italia esce in Italia Giovedì 27 Settembre 2018 distribuito da 01 Distribution.

TRAMA

Sergio (Sergio Castellitto) carpentiere e l'ex cantante Sabrina (Sabrina Ferilli) sono una coppia di amanti molto innamorati ma impossibilitati a lasciare i rispettivi compagni a causa delle ristrettezze economiche in cui si trovano a vivere. Tutto sembra cambiare quando i colleghi di Sergio si vendicano dei suoi scherzi facendogli credere di avere vinto 3 milioni di euro alla lotteria. Convinto di essere diventato ricco, Sergio decide di abbandonare la sua vecchia vita portando con sé non solo Sabrina, ma anche i loro parenti. Quando Sergio e Sabrina scoprono che non c'è nessuna vincita, decidono di non svelarlo a nessuno e trascinano le proprie famiglie in un viaggio on the road dalla periferia romana alla Puglia. Ma la verità viene sempre a galla e le tensioni tra caratteri tanto diversi sono destinate a esplodere. 

Data di Uscita ITA: Giovedì 27 Settembre 2018
Genere: Commedia
Nazione: Italia - 2018
Formato: Colore
Durata: 102 minuti
Produzione: Italian International Film
Distribuzione: 01 Distribution
Box Office: Italia: 706.587 euro
In HomeVideo: in Digitale da Giovedì 10 Gennaio 2019 e in DVD da Giovedì 10 Gennaio 2019 [scopri DVD e Blu-ray]

Cast e personaggi

Regia: Francesco Miccichè
Sceneggiatura: Fabio Bonifacci
Musiche: Francesco Cerasi
Fotografia: Giulio Steve
Scenografia: Eleonora Devitofrancesco
Montaggio: Paolo Vanghetti
Costumi: Chiara Ferrantini

Cast Artistico e Ruoli:
foto Antonio CataniaAntonio Catania
Pallavicini

News e Articoli

Immagini

[Schermo Intero]
Locandina italiana
Foto e Immagini Ricchi di fantasia
Locandina italiana
Foto dal film
Foto dal film
Foto dal film
Foto dal film
Foto dal film
Foto dal film
Foto dal film
Foto dal film
Foto dal film
Foto dal film
Foto dal film
Foto dal film
Foto dal film
Foto dal film
Foto dal film
Foto dal film
Foto dal film
Foto dal film
Foto dal film
Foto dal film
Foto dal film
Foto dal film

NOTE DI REGIA Francesco Miccichè

I personaggi di Ricchi di Fantasia ricordano quelli della nostra tradizione di commedia all'italiana. Sergio e Sabrina, e non è un caso che i nostri attori abbiano scelto di dare ai nostri personaggi i loro stessi nomi, sono gente del "popolo" che è costretta ad avere a che fare con i quotidiani problemi di chi non ha soldi. In questo senso il film è ancorato alla realtà, ma questo è anche un film che tenta di raccontare l'oggi in una prospettiva leggera, con la speranza che viene incarnata dall'inesauribile ottimismo di Sergio. Il motore della storia di Fabio Bonifacci è l'amore tra Sergio e Sabrina, due amanti che decidono di lasciare i rispettivi insopportabili compagni per stare finalmente insieme. Decidono di farlo quando pensano di aver vinto tre milioni alla lotteria, ma poco dopo scoprono che Sergio è stato vittima di uno scherzo e che in realtà non ha vinto nulla. I due si ritrovano quindi per strada senza niente in tasca: lei con i suoi due figli, lui con madre, figlia e piccolo nipote. I nostri due protagonisti inventeranno quindi modi "creativi" e divertenti per sbarcare il lunario e per far credere alle due famiglie di avere un futuro da milionari. Fino a quando però la verità viene fuori e l'amore tra Sergio e Sabrina va in crisi. Ed è in quel momento, quando tutto sembra perduto, che i due gruppi si riconosceranno e si trasformeranno in una sola famiglia. Quello che raccontiamo è un percorso di conoscenza di due famiglie. In questo viaggio, pieno di ostacoli, si attraversa l'Italia dalla capitale al sud del paese, dalla città alla luminosità del mare del nostro meridione. Le famiglie, grazie a questo viaggio "verso la luce", impareranno a vedersi per quello che sono, a rispettarsi e alla fine ad accettarsi. Dal punto di vista della messa in scena, mi sono preoccupato di dare a Sergio, Sabrina e agli altri protagonisti del film, la libertà di potersi muovere nello spazio e negli ambienti. Nel film ci sono pochi Primi Piani, assenti i Primissimi Piani e questo nasce dall'idea, condivisa con il DOP Arnaldo Catinari, di offrire aria e spazio alla recitazione. Sergio Castellitto e Sabrina Ferilli sono un'inedita coppia che ha avuto una grande affinità sul set, e che promette futuri sviluppi, e i loro "familiari", Valeria Fabrizi, Matilde Gioli, Luigi Imola e i piccoli Vincenzo Sebastiani e Siria Simeoni hanno creato subito un gruppo molto affiatato. E' grazie a loro, alla troupe e al montatore Patrizio Marone, che siamo riusciti a dar vita, nel solco della tradizione della famiglia Lucisano, ad un nuovo spensierato romanzo popolare.

Apri Box Commenti Movietele Comments