Shark (di K. Rendall) (2012)

Bait

Locandina SharkShark (di K. Rendall) (Bait) è un film di genere Azione e Horror di durata circa 93 minuti diretto da Kimble Rendall con protagonisti Phoebe Tonkin, Sharni Vinson, Julian McMahon, Alex Russell, Xavier Samuel, Cariba Heine, Lincoln Lewis, Alice Parkinson, Dan Wyllie, Richard Brancatisano.
Prodotto da Bait Productions nel 2012 in USA [Uscita Originale il 09/09/2012 (USA)] esce in Italia Mercoledì 5 Settembre 2012 distribuito da Medusa.

Trama e Scheda Tecnica

In una tranquilla località balneare, mentre i clienti di un supermercato vengono terrorizzati da un rapinatore impazzito, accade l'impensabile: un mostruoso tsunami sommerge completamente la città. Intrappolati, con l'acqua impetuosa che minaccia di seppellirli tutti, i sopravvissuti scoprono di non essere soli, perché lo tsunami ha portato con sé visitatori sgraditi che provengono dagli abissi; dovranno allora cercare di non morire annegati e di non rimanere uccisi dal rapinatore che è tra loro, ma anche riuscire a vincere una minaccia molto più pericolosa: enormi squali bianchi affamati e assetati di sangue.


Data di Uscita ITA: Mercoledì 5 Settembre 2012
Data di Uscita USA: Domenica 9 Settembre 2012
Data di Uscita Originale: 09/09/2012 (USA)
Genere: Azione, Horror, Thriller
Nazione: USA - 2012
Formato: Colore
Durata: 93 minuti
Produzione: Bait Productions, Story Bridge
Distribuzione: Medusa
Box Office: Italia: 1.483.737 euro -> Storico incassi
Note:
Presentato Fuori Concorso al Festival di Venezia 2012.

Prossimi passaggi in TV:
Martedì 21 Novembre ore 23:24 su Premium Cinema Energy
Mercoledì 22 Novembre ore 15:36 su Premium Cinema Energy

Curiosita'

Commento del regista

Fare film è sempre una sfida e Bait non è stato da meno. È girato in un supermercato di due piani allagato. Al piano superiore, un gruppo di clienti si è arrampicato sugli scaffali; sotto, altri sono bloccati nelle automobili. A questo, aggiungete due enormi squali bianchi, un cane e qualche cinepresa 3D. A volte, più le sfide sono grandi, più si ottengono soddisfazioni. Ho una teoria che tutto è il contrario di quello che sembra. Girare una commedia è un affare serio, mentre fare un horror può essere molto divertente. Per esempio, si passa un sacco di tempo a decidere il colore del sangue: è sangue arterioso? di una ferita leggera? È stato molto popolare, per un certo periodo, il sangue di Braveheart, e ora abbiamo il sangue di Bait. Dovremmo aver creato il nuovo rinascimento del sangue. Sono emozionatissimo per la presenza del mio film a Venezia.

Apri Box Commenti