Adaline - L'eterna giovinezza (2015)

The Age of Adaline

Locandina Adaline - L'eterna giovinezza
Adaline - L'eterna giovinezza (The Age of Adaline) è un film di genere Drammatico e Romantico di durata circa 112 minuti diretto da Lee Toland Krieger con protagonisti Blake Lively, Michiel Huisman, Harrison Ford, Ellen Burstyn, Kathy Baker, Amanda Crew.
Prodotto da Lakeshore Entertainment nel 2015 in USA. [Uscita Originale il 24/04/2015 (USA)] esce in Italia Giovedì 23 Aprile 2015 distribuito da Eagle Pictures. Al Box Office Adaline - L'eterna giovinezza ha incassato circa 3.207.513 euro. Negli Stati Uniti, Adaline - L'eterna giovinezza ha incassato circa 41.433.000 dollari.

TRAMA

Nata intorno all'inizio del ventesimo secolo, Adaline Bowman non avrebbe mai pensato di poter essere ancora viva nel ventunesimo; ma un momento magico della sua vita la salva dalla morte e le regala l'eterna giovinezza. Così, a 29 anni, Adaline smette di invecchiare e comincia un'avventura unica, che mai essere umano ha vissuto. Questo destino incredibile le consente di vivere, per molti decenni, la storia delle trasformazioni del mondo, che fanno da sfondo alle sue vicende personali e sentimentali: dalle due Guerre Mondiali alle lotte degli anni '60 per la libertà, fino ai nostri eventi più recenti. Nascondendo abilmente il proprio segreto a tutti, tranne alla propria figlia, Adaline riesce a vivere con delicatezza e riserbo la sua vita, finché un giorno la donna incontra l'affascinante e carismatico filantropo Ellis Jones che riaccende il lei la passione per la vita e per l'amore. Dopo un weekend con i genitori di lui, che rischia di portare alla luce l'incredibile verità, Adaline prende una decisione che cambierà per sempre la sua vita. 

Data di Uscita ITA: Giovedì 23 Aprile 2015
Data di Uscita USA: Venerdì 24 Aprile 2015
Data di Uscita Originale: 24/04/2015 (USA)
Genere: Drammatico, Romantico
Nazione: USA - 2015
Formato: Colore
Durata: 112 minuti
Produzione: Lakeshore Entertainment, Sidney Kimmel Entertainment
Distribuzione: Eagle Pictures
Box Office: USA: 41.433.000 dollari | Italia: 3.207.513 euro
In HomeVideo: in DVD da Mercoledì 23 Settembre 2015 [scopri DVD e Blu-ray]

Cast e personaggi

Regia: Lee Toland Krieger
Sceneggiatura: J. Mills Goodloe, Salvador Paskowitz
Fotografia: David Lanzenberg
Scenografia: Claude Paré
Montaggio: Melissa Kent
Costumi: Angus Strathie

Cast Artistico e Ruoli:
foto Blake LivelyBlake Lively
Adaline Bowman
foto Michiel HuismanMichiel Huisman
Ellis Jones
foto Harrison FordHarrison Ford
William Jones
foto Ellen BurstynEllen Burstyn
Flemming Prescott
foto Kathy BakerKathy Baker
Kathy Jones
foto Amanda CrewAmanda Crew
Kiki Jones
foto Yaroslav PoverloYaroslav Poverlo
Fotografo (non accreditato)
foto Myles McCarthy (Myles MJ McCarthy)Myles McCarthy (Myles MJ McCarthy)
Altar Boy (non accreditato)
foto Grace ChinGrace Chin
Dottore

Recensioni redazione

Adaline-L'eterna giovinezzaRecensione Adaline - L'eterna giovinezza

7/10
Matilde Capozio
La vita di Adaline viene sconvolta per sempre da un incidente che le impedisce di invecchiare: Blake Lively ci racconta la sua eterna giovinezza in una fiaba tra romanticismo e malinconia

News e Articoli

Adaline: L'eterna giovinezza in DVD, Blu-rayAdaline: L'eterna giovinezza in DVD, Blu-ray da Settembre

In DVD e Blu-ray dal 23 settembre Adaline: L'eterna giovinezza (The Age of Adaline), diretto da Lee Toland Krieger e con Blake Lively, Michiel Huisman, Harrison Ford, Ellen Burstyn.

Avengers: Age of UltronBox Office USA: Avengers: Age of Ultron sempre primo al botteghino

'Avengers: Age of Ultron' vince il botteghino USA del 8-10 maggio 2015, seguito da 'Hot Pursuit' e 'The Age of Adaline'.

Avengers: Age of UltronBox Office USA: Avengers: Age of Ultron in testa al botteghino

'Avengers: Age of Ultron' vince il botteghino USA del 1-3 maggio 2015, seguito da 'The Age of Adaline' e 'Furious 7'.

Avengers: Age of UltronBox Office Italia: Avengers: Age of Ultron in testa

'Avengers: Age of Ultron' vince il weekend italiano 24-26 aprile 2015, seguito da 'Adaline - L'eterna giovinezza' e 'Mia madre'.

Furious 7Box Office USA: Furious 7 primo per la quarta settimana

'Furious 7' vince il botteghino USA del 24-26 aprile 2015, seguito da 'Paul Blart: Mall Cop 2' e 'The Age of Adaline'.

Michiel HuismanMichiel Huisman in The Age of Adaline

Michiel Huisman sarà l'interesse amoroso di Blake Lively nel dramma romantico The Age of Adaline, diretto da Lee Toland Krieger.

Blake LivelyBlake Lively e Ellen Burstyn in The Age of Adaline

Il dramma romantico The Age of Adaline vedrà protagonisti Blake Lively e Ellen Burstyn. La storia segue una donna di 29 anni che smette di invecchiare e viaggia per il mondo.

Immagini

[Schermo Intero]
Locandina italiana
Foto e Immagini Adaline - L'eterna giovinezza
Locandina italiana
Locandina internazionale
Foto dal film
Foto dal film
Foto dal film
Foto dal film
Foto dal film
Foto dal film
Foto dal film
Foto dal film
Foto dal film
Foto dal film
Foto dal film
Foto dal film
Foto dal film
Foto dal film
Foto dal film
Foto dal film
Foto dal film
Foto dal film
Foto dal film
Foto dal film
Foto dal film
Foto dal film
Foto dal film
Foto dal film
Foto dal film

LA PRODUZIONE

Blake Lively, nei panni di Adaline Bowman, parla di una sceneggiatura appassionante e di una storia che non ha età: "Non riuscivo a staccarmi dalla sceneggiatura. L'ho letta come si legge un bellissimo romanzo. La storia è romantica, poetica, unica." Una storia originale, narrata per di più dal punto di vista di una donna. Ecco un altro elemento particolarmente apprezzato dall'attrice. L'idea di una donna che vive in modo così intenso e profondo uno dei secoli più densi e sfaccettati della storia. "La sua vita attraversa circa un secolo, e tanti diversi periodi storici", commenta l'attrice. "Anni in cui Adaline scopre l'amore, la perdita, la sofferenza e la gioia." I produttori Tom Rosenberg e Gary Lucchesi della Lakeshore Entertainment hanno riconosciuto immediatamente l'enorme potenziale della sceneggiatura. "La sceneggiatura mi ha colpito subito", commenta Rosenberg. "È una bellissima storia, di quelle che si vedono raramente. È un film che parla d'amore, e fa capire perché sia giusto e importante invecchiare e, in fondo, morire. Senza questo, la stessa la vita perde tutto il suo senso."

Con le intriganti premesse da cui si snoda la trama, Adaline – l'eterna giovinezza è un film che si lancia in un particolare quanto appassionato viaggio nel tempo. "Possiamo dire che appartiene alla categoria del realismo magico", racconta Lucchesi.
Sarebbero tante le cose da dire su un film come questo, perché la storia è molto originale. E su questo punto, io e Tom ci siamo trovati subito d'accordo. Entrambi, in questo momento della nostra vita professionale, desideravamo un film unico, e originale, e Adaline – l'eterna giovinezza ne ha tutte le caratteristiche."
L'originalità e l'unicità del film deriva in gran parte dal ritratto sottile e sfaccettato dell'amore in tutte le sue forme, commenta Lively. "La storia ci mostra diversi tipi di amore. C'è la storia d'amore, apparentemente tradizionale, tra un uomo e una donna. In realtà anche questa è più complessa di quanto si possa immaginare; è il passato di Adaline che torna a rivoluzionare il presente. C'è poi la toccante e profonda storia d'amore tra una madre e una figlia. La vita sentimentale di Adaline è esso stesso un profondo e intenso viaggio." Anche se la storia contiene elementi di fantasia, essa è narrata in modo semplice e comprensibile. Per questo motivo il film risulta estremamente piacevole. La protagonista aggiunge: "Il film segue molto da vicino il personaggio di Adaline. È una storia drammatica, che esprime idee forti, importanti, che toccano profondamente il cuore."
Il regista del film, Lee Toland Krieger, già noto per i due successi hollywoodiani The Vicious Kind e Separati innamorati, aveva già letto la sceneggiatura alcuni anni fa: "Il tema di fondo della storia è veramente affascinante; la storia di una donna che, a causa di un incidente, resta imprigionata in una non-età. L'unica persona a conoscere il suo segreto è la figlia, che ormai è alla soglia degli 80 anni. L'incontro con un giovane uomo, a differenza delle altre persone incontrate nella sua vita, riesce a farla riemergere da un'esistenza condotta quasi totalmente in solitudine."
"Non avevo mai letto nulla, prima d'ora, che raccontasse che invecchiare è bello", continua. Il mondo in cui viviamo è ebbro di giovinezza e vanità. Questa mi è sembrata un'idea molto particolare, invece." Krieger ha convinto i produttori con una visione completa e dettagliata del risultato che avrebbe raggiunto. "È un grande artista", dice Rosenberg di lui. "Più lo conosco, e più mi rendo conto che è anche una persona straordinaria, con una preparazione e una conoscenza davvero profonde."
"Conoscevo già i suoi film e mi erano molto piaciuti", aggiunge Lucchesi. "Abbiamo letto e analizzato la sceneggiatura insieme e siamo rimasti ancora una volta molto colpiti". Per me non c'è niente di più bello che incontrare una persona e pensare… Questa è proprio una persona speciale!"
Il regista, particolarmente entusiasta del progetto, prima di tutto ha prodotto un mood reel di sette minuti, con clip e immagini per rendere l'idea di come avrebbe voluto impostare il lavoro. "Gli altri miei film non prevedevano elementi storici o effetti speciali. In Adaline – l'eterna giovinezza, invece, abbiamo entrambe le cose", spiega. Con quel mood reel ho voluto rappresentare la mia idea del film, in termini di scenografia, costumi e alchimia dell'estetica cinematografica." I registi hanno accolto con grande entusiasmo il mood reel: "Dimostrava sensibilità e un'innata capacità artistica, proprio ciò di cui avevamo bisogno", commenta Lucchesi. "Mi ricorda molto Sam Mendes o Anthony Minghella. I suoi film hanno qualcosa di pittorico. Abbiamo capito subito che sarebbe riuscito a tirare fuori il meglio dalla storia." Il mood reel ha convinto anche la Lively: "Mi faceva venire voglia di esserci anche io, in quella storia. La sua visione è unica, emotiva e stimolante. La sua passione per il progetto ha contagiato tutti."
Anche se il film attraversa diversi periodi storici, in realtà è ben ancorato nel presente. "Non è un film procedurale, nel senso che non narra in serie cose successe negli anni '20, negli anni 30 e così via" dice Lucchesi. "Più che altro, il film immagina come potrebbe essere non invecchiare mai. Adaline è in un'età perfetta, e in questa età rimane per tutta la vita. Istintivamente siamo tutti convinti che sarebbe la cosa più bella del mondo essere nel pieno delle forze e della bellezza per sempre. In realtà Adaline, nel vedere sua figlia invecchiare, comincia a pensare che, in fondo, quel viaggio, avrebbe potuto o voluto farlo anche lei."

La Lively commenta che, nell'esplorare questo concetto, il film è davvero un esempio unico nel suo genere. "È un film che parla d'amore e al tempo stesso si chiede se saremmo mai in grado di vivere per sempre". La vita eterna o l'eterna giovinezza sarebbero un dono o una condanna? Al di là della storia di Adaline, questo film mi ha fatto riflettere sulla vita, e sul corso naturale delle cose. Vivere con le persone che amiamo, camminare, crescere e poi andare via con loro, questo secondo me è l'ordine perfetto delle cose."

LA SCELTA DI ADALINE

Il ruolo di Adaline Bowman richiede delle capacità e una presenza che poche attrici oggi possono vantare; un mix di eleganza celata, un senso moderno dello stile e una saggezza che viene da una vita vissuta pienamente. "Era importante che chiunque avesse interpretato Adaline, fosse in grado di dimostrare vent'anni dal punto di vista fisico e cento dal punto di vista della saggezza e dell'esperienza acquisite."
Attrice sin dall'età di otto anni, la Lively è diventata famosa grazie alla serie televisiva Gossip Girl e alle interpretazioni in film importanti quali The Town e Le belve. La sua grazia, non comune, e la grande padronanza della scena esaltano l'interpretazione di una donna dalla vita straordinaria, secondo Rosenberg. "Serviva un personaggio moderno ma capace di uno sguardo sul passato. Non sono molti gli attori in grado di interpretare queste sfumature e di dare vita a un ruolo tanto complicato. Con Blake, però, andare indietro nel tempo è stato semplicissimo. "
"Siamo stati felicissimi che Blake abbia accettato il ruolo della protagonista", racconta Krieger. "A 27 anni, è un'attrice sofisticata ed equilibrata. L'attrice ammette che il ruolo di Adaline è stato difficile da interpretare, ma che la stessa complessità le ha consentito di entrare profondamente nella mente di un personaggio tanto originale. "Ho dovuto interpretare tante donne in una. Adaline vive a cavallo di diversi periodi storici, ma non per questo la sua personalità può apparire frammentata. È una donna intelligente, e per questo anche se evolve con il passare del tempo, resta sempre la stessa persona." Per trovare lo stile appropriato a ogni periodo storico, l'attrice ha lavorato fianco a fianco con Elizabeth Himelstein, già sul set con gli attori da Oscar Frances McDormand (in Fargo), Kathy Bates (L'ultima eclissi), Nicole Kidman (Ritorno a Cold Mountain) e Forest Whitaker (The Butler - Un maggiordomo alla Casa Bianca). "Liz Himelstein è straordinaria" racconta la Lively. "Mi ha aiutato a immedesimarmi nelle caratteristiche intrinseche di ogni epoca storica."
Per molti anni, Adaline ha vissuto in uno stato di paura profonda, paura che il segreto della sua eterna giovinezza fosse svelato e attirasse l'attenzione degli altri. "La sua è una vita molto tranquilla" racconta la Lively. "Adaline lavora in biblioteca. Abita in un appartamento di China Town a San Francisco. Ogni dieci anni, cambia città e poi torna dopo tanti anni. È in continua evoluzione: cambia nome, aspetto fisico, lavoro, identità. Per conservare l'anonimato, non permette a nessuno di avvicinarsi troppo."
La sua vita cambia davvero dopo l'incontro con Ellis, un dinamico e giovane imprenditore, interpretato da Michiel Huisman. Michiel rivoluziona il suo modo di essere. "Guardare questa donna così riservata interagire con un uomo pieno di forza e di energia come Ellis è veramente magico", racconta la Lively . "Ellis è un uomo sempre allegro e sorridente. Adaline, invece, è come rinchiusa. Spetta a Ellis riuscire a superare le sue difese." Huisman, olandese di nascita, negli ultimi anni ha interpretato diversi ruoli sul piccolo schermo, soprattutto nelle serie Treme, Nashville, Orphan Black e Il trono di spade, e ha recitato al fianco di Reese Witherspoon in Wild. "Cercavamo qualcuno in grado di recitare accanto a Blake, e l'abbiamo trovato" dice Rosenberg. "Michiel è proprio l'uomo di cui Adaline può innamorarsi. Serviva un uomo con una grande presenza, e lui ce l'ha."
Krieger voleva assolutamente evitare che il personggio di Michiel – ricco e affascinante imprenditore – apparisse come un nouveau-riche. "Michiel ha regalato al personaggio quel senso di umiltà necessario a renderlo credibile" dice Krieger. "È una dote, questa, che fa parte di lui; è un uomo bellissimo, dolce e al tempo stesso molto umile. È uno che non si prende troppo sul serio. Un po' come un ragazzino che diventa ricco per caso, e comincia piano piano a rendersene conto."
La storia d'amore tra Adaline e Ellis è l'elemento che più di tutti ha affascinato Huisman, che sul tema centrale del film commenta: "Adaline – l'eterna giovinezza tratta il tema dell'eterna giovinezza in modo originale e comprensibile. Quando ho letto la sceneggiatura, mi è piaciuta sin da subito l'idea di volare, attraversare il tempo, con Adaline e spero che questo viaggio riesca ad appassionare anche il pubblico."
Imprenditore ricco e benestante, Ellis è anche un uomo molto sensibile, attento ai cambiamenti positivi che la sua considerevole ricchezza può portare anche al resto del mondo. "Io e Lee stavamo leggendo la stessa pagina quando è arrivato Ellis" racconta Huisman. "È un attore con grande profondità emotiva e con un'anima profonda. Ecco perché attrae Adaline tanto intensamente. In lei c'è la saggezza di un secolo, racchiusa nel corpo di una giovane donna. Ha circa trent'anni ma una sensibilità matura. E così lui, che non sa prendersi mai troppo sul serio, è invece sempre concentrato sulle cose che gli stanno di più a cuore."
Lavorare fianco a fianco con la Lively, con Harrison Ford, Ellen Burstyn e Kathy Baker, ha fatto emergere il suo lato più creativo, dice Huisman. "Sono molto fortunato ad aver lavorato con un cast come questo. Blake ha riversato in questo film uno straordinario talento, la sua bellezza senza tempo è perfetta per il personaggio di Adaline, ma al di là di questo, è un'attrice incredibile. "
Harrison Ford interpreta il padre di Ellis, William, professore al liceo. "Non avrei voluto nessun altro per quel ruolo" racconta Krieger. "Lui è un mito, un attore incredibile. Cercavamo un attore capace di dare intelligenza al personaggio e lui era la persona ideale. Senza considerare che è molto amato dal pubblico. Harrison risulta credibilissimo nei panni del professore, ma al tempo stesso è in grado di catturare e rendere anche il lato più etereo e spirituale di William". La Lively ammette di non essersi subito sentita a suo agio sul set, nel recitare accanto a un attore così importante. "Forse non avrei dovuto guardare Indiana Jones prima di girare. Ford è un attore meraviglioso, inarrivabile."
Il tema del film e l'approccio pratico e concreto all'incredibile avventura di Adaline sono gli elementi che più di tutto hanno conquistato l'attore. "Questo film è completamente diverso dagli altri in cui ho recitato. È un film in cui ti senti trasportato dalla fantasia da un lato, ma in cui resti sempre con i piedi per terra, perché è molto realistico. Il film è costruito in modo molto attento e intelligente. È stato un piacere lavorare su un progetto ambizioso che ha un piglio fantasioso e magico come questo. Il pubblico viene trasportato in un mondo straordinario, ma non di science fiction. La storia, infatti, è quella di tutti i giorni, narrata in un modo originale che aggiunge una nota di magia e fantasia, e ti apre il cuore." La protagonista ha fatto un'ottima impressione all'eroe di Guerre Stellari: "È un'attrice molto intensa e preparata, che interpreta magnificamente il suo ruolo. È un'attrice fantasiosa, paziente e generosa con gli altri attori. "
Il personaggio interpretato da Ford sta festeggiando i quarant'anni di matrimonio quando suo figlio si presenta a casa con una donna che ha l'aspetto, la voce e le maniere di una donna che lui stesso ha amato 45 anni prima. "William è un accademico" racconta Ford. "Sa bene che non può esistere alcuna spiegazione razionale a quello che sta succedendo. Sua moglie, interpretata da Kathy Baker, si accorge che il suo pensiero, però, è rivolto a quest'amore di gioventù."
Ford esprime un apprezzamento speciale per la Baker, che ammira molto come attrice. "Nel film interpretiamo una coppia sposata già da 40 anni; i due devono quindi avere molta intimità, e una confidenza che deriva da una vita vissuta assieme" commenta Ford. "Kathy è stata magnifica nel riuscire a dare corpo a questa parte della storia." E la Baker rinforza e ricambia: "Nel film interpreto la moglie di Ford. Ford è un attore leggendario, meraviglioso. È stato capace di creare sul set l'atmosfera giusta; fin dal primo giorno si è mostrato divertente, intelligente e molto professionale. È un uomo molto saggio e arguto. È una grande fortuna aver lavorato con lui. Adaline – l'eterna giovinezza è un film romantico e magico, e spero che il pubblico si emozionerà con noi."
Fino al giorno in cui Adaline incontra Ellis, l'unica lunga relazione che si è concessa è stata quella con la figlia Flemming. Oggi Flemming ha circa ottant'anni, e questo crea uno struggente quanto sorprendente contrasto tra una madre che non ha età e una figlia molto anziana.
"Il sentimento di Adaline per Ellis è molto forte" racconta la Lively. "Ma l'amore più grande della sua vita è quello per la figlia, Flemming. Adaline sceglie di far entrare Ellis nella sua vita, io credo, perché è cosciente che la vita di Flemming potrebbe finire da un momento all'altro. E questo causa profonda sofferenza in lei. L'istinto di Adaline – a causa dell'età della figlia – è abbandonare anche l'amore come sentimento, ma è proprio Flemming a farle capire che è meglio conoscere l'amore e poi perderlo, che non averlo mai provato."
Il premio Oscar Ellen Burstyn interpreta Flemming. "Ellen Burstyn è una delle attrici più raffinate in assoluto", commenta Krieger. "Lavorare con lei è stata un'esperienza bellissima. Per quanto assurdo possa sembrare, oggi la Burstyn ha effettivamente circa ottant'anni e questo le ha permesso di portare un'autentica profondità al personaggio interpretato, una gravità che permette a Flemming di conservare il segreto della madre per tanti lunghi anni, di svelare e disvelare quella tristezza che velatamente percorre le scene del film. Ellen è una di quelle rare persone che riescono a dare questa sfumatura a qualunque cosa facciano."
La prima apparizione della Burstyn stabilisce già i contorni di questa strana relazione. "Flemming saluta Adaline in un ristorante e le dice: "Ciao, mamma, auguri." È un momento molto forte. Mi sono divertita a immaginare come sarebbe avere una mamma più giovane di me. E alla fine, mentre recitavo, mi sono ritrovata a ragionare come una teenager. Non era mia intenzione, ma Blake ha recitato con tanta grazia e una delicatezza così materna, che mi è venuto spontaneo comportarmi da figlia".
"Blake è un'attrice molto talentuosa", continua la Burstyn. "È un'attrice che ha grande profondità; non è mai superficiale e il pubblico apprezzerà questa sua dote sullo schermo. Per questo, il suo personaggio non è vincolato a nessun periodo storico. Adaline potrebbe essere benissimo una donna dei nostri giorni. Anche se non invecchia fisicamente, ha vissuto e attraversato tanti periodi storici diversi e quindi ha acquisito grande saggezza. "
La Burstyn parla dell'idea dell'eterna giovinezza come di un concetto affascinante, ma forse non adatto a lei: "Sono certa che a tante persone piacerebbe rimanere fermi al periodo più bello della propria vita. Dal film emerge che questo desiderio non è bello come sembrerebbe. Il pubblico uscirà dal cinema pensando che, in fondo, vivere per sempre non è auspicabile. Spesso una sola vita basta e avanza."

Nel cast anche l'attrice canadese Amanda Crew, già nei panni di Charlie St. Cloud (accanto a Zac Efron) nella serie HBO Silicon Valley. La Crew interpreta Kiki, la sorella di Ellis; Crew arriva durante la festa per l'anniversario di matrimonio dei suoi genitori e incontra Adaline, il nuovo amore di suo fratello: "La sceneggiatura è meravigliosa. È un testo che va oltre qualunque altra storia. La magia infusa nella vita di Adaline è il risultato di una serie di circostanze particolari. Quest'idea dell'eterna giovinezza è rappresentata in un modo che riflette la bellezza della scrittura."

Apri Box Commenti