Locandina Vampiretto

Vampiretto (2017)

The Little Vampire 3D

Locandina Vampiretto
Vampiretto (The Little Vampire 3D) è un film di genere Animazione di durata circa 83 minuti diretto da Richard Claus, Karsten Kiilerich.
Prodotto da A. Film nel 2017 in Germania e UK esce in Italia Giovedì 26 Ottobre 2017 distribuito da Notorious Pictures.

TRAMA E SCHEDA TECNICA

Basato sull'omonima saga di libri per ragazzi che ha venduto oltre 20 milioni di copie. Vampiretto racconta la storia di Rudolph, un piccolo vampiro che rimane isolato dal resto della famiglia quando il suo clan viene attaccato da un cacciatore di vampiri. Per non bruciare con la luce del giorno Rudolph si rifugia in un hotel dove fa amicizia con un suo coetaneo, l'umano Tom, che adora i vampiri e diventa subito suo amico. Tom aiuterà Rudolph a salvare la sua famiglia e a fermare il temibile cacciatore di vampiri. 


Data di Uscita ITA: Giovedì 26 Ottobre 2017
In HomeVideo: in Digitale da Mercoledì 14 Febbraio 2018 e in DVD da Mercoledì 14 Febbraio 2018 [scopri DVD e Blu-ray]
Genere: Animazione
Nazione: Germania, UK, Danimarca, Paesi Bassi - 2017
Formato: Colore
Durata: 83 minuti
Produzione: A. Film, Ambient Entertainment GmbH, Cool Beans, Rothkirch Cartoon Film, Storm Post Production, Telescreen
Distribuzione: Notorious Pictures
Box Office: Italia: 834.325 euro -> Storico incassi
Soggetto:
Il film d'animazione Vampiretto è basato sulla serie di racconti omonimi di Angela Sommer-Bodenburg, che nel mondo hanno venduto più di 12 milioni di copie e sono stati tradotti in oltre 30 lingue.

Cast e personaggi

Regia: Richard Claus, Karsten Kiilerich

News e Articoli

Vampiretto, al cinema il film d'animazione tratto dalla omonima saga di libri per ragazzi

Protagonista Rudolph, un piccolo vampiro che rimane isolato dal resto della famiglia quando il suo clan viene attaccato da un cacciatore di vampiri.

Curiosita'

I PERSONAGGI PRINCIPALI

Rudolph - Rudolph è il VAMPIRETTO. E' un ragazzino molto carino; pallido come se non avesse mai visto il sole (è uno dei prezzi da pagare dell'essere un vampiro); è come se avesse 13 anni da secoli. I genitori vampiri di Rudolph, Freda and Frederick, sono severi e di vecchio stampo: gli impediscono di fare qualsiasi cosa, ma Rudolph non è un ribelle. E' riflessivo ed anche un po' timido. Un bravo ragazzo, che sia un vampiro o meno. E soprattutto, un bambino solo che non ha mai avuto un amico all'infuori della famiglia. Rudolph ha uno spirito avventuriero, e si annoia nelle catacombe di famiglia. Vorrebbe esplorare il grande e spaventoso mondo esterno. La sua passione per l'avventura oltrepassa il limite quando si trova a dover salvare la sua famiglia dai Cacciatori di Vampiri Rookery e Maney. Combattendo la più grande battaglia della sua vita Rudolph acquista coraggio. E, cosa ancora più importante, finalmente conosce il migliore amico della sua infanzia: Tony – un mortale!

Tony - Tony Thompson è un ragazzo che visita la Germania con i suoi genitori, Bob and Dottie. Tony è ossessionato dai Vampiri – al punto che sono i suoi unici amici, ma esistono solo nella sua immaginazione. Poi però incontra Rudolph, un vampiro vero con veri problemi. Unirsi a Rudolph nella sua battaglia per salvare la famiglia dai Cacciatori di Vampiri trasforma Tony dall'essere un ragazzino ossessionato da se stesso in un giovane uomo capace di vera amicizia ed un incredibile coraggio.

Anna - Anna è la sorella minore di Rudolph. E' bella, ha un che di prodigioso e romantico. E soprattutto, è in tutto e per tutto audace e coraggiosa come Rudolph eTony. Lei e Tony condividono gli entusiasmi e le loro prime cotte adolescenziali …

Gregory - Gregory è il fratello maggiore di Rudolph. Rudolph si sente in soggezione di fronte a Gregory. Il rispetto di Gregory per suo padre e sua madre è profondo, ma adesso è in aperta ribellione con loro. Pensa che suo padre sia un codardo. Dovrà imparare una lezione dura sul prezzo della ribellione e l'importanza della famiglia nel momento in cui si unisce alla battaglia contro i Cacciatori di Vampiri.

Bob e Dottie- Bob e Dottie sono i genitori di Tony. Non potrebbero amare di più loro figlio, e desiderano che superi i suoi incubi sui vampiri e si trovi un vero amico. Potrete immaginare il loro shock quando il primo amico di Tony si diletta con mantelline e canini! Ma Bob e Dottie hanno il dono unico di riconoscere il bello nelle persone – vive o non vive che siano. Si uniranno al loro figlio e ai vampiri nella loro battaglia contro Rookery and Maney.

Frederick e Freda - Frederick e Freda sono i genitori di Rudolph, un'aristocratica coppia di vampiri che non sa bene come comportarsi nel XXI secolo. Frederick sembra dispotico e irragionevole nei confronti dei figli. Nella sua percezione è semplicemente protettivo nei loro confronti rispetto al mondo moderno pieno Cacciatori di Vampiri di nuova generazione.
Freda é più aperta, più materna. Capisce che Frederick non può proteggere i suoi bambini da tutte le cose più spaventose.

Rookery e Maney - Rookery, Cacciatore di Vampiri, avrebbe preferito vivere in un altro secolo, ancora più brutale. Ha ereditato il lavoro da Cacciatore di Vampiri da suo padre, il quale lo aveva ereditato a sua volta dal padre e così via. Rookery non ha figli e decide che Maney diventerà il suo figlio surrogato. Maney non ha voce in capitolo e l'amore/odio che si crea nel rapporto tra queste due canaglie è ricco di psicosi degne di una slapstick comedy.

LA STORIA

La storia di VAMPIRETTO parte nella Foresta Nera, in Germania, e continua poi nei paesaggi della Transilvania. All’origine di questa storia, in ogni caso, c’è un caffè di Amsterdam, dove troviamo i registi Richard Claus and Karsten Kiilerich. Claus and Kiilerich si sono conosciuti lavorando alla produzione di Nome in codice: Brutto Anatroccolo, diretto da Karsten. Karsten e Richard, volendo lavorare ancora insieme su un nuovo progetto, si sono messi a fare ricerche per un nuovo film d’animazione. Erano seduti insieme al produttore olandese Chris Brouwer e discutevano sulle strategie per trasformare in animazione VAMPIRETTO. Era il 2012 – oltre 10 anni dopo che il primo film era uscito nei cinema con notevole successo. I tre film-maker avevano deciso che era tempo di scrivere il capitolo seguente di questa acclamata storia, iniziata nei famosi libri per ragazzi scritti da Angela Sommer-Bodenburg e che proseguirà, oltre che con questo film per il grande schermo, con due serie animate per la televisione. Il produttore Chris Brouwer ricorda: “Abbiamo spesso parlato di una possibile continuazione, ma ci mancava un qualcosa che potesse rendere il tutto fruibile nella maniera migliore” Dopo l’idea di rendere il racconto un cartone animato, tutto il resto venne automatico. “Quando divenne chiaro che ci saremmo occupati di un film d’animazione, eravamo tutti molto entusiasti, e la fase di preparazione è continuata al massimo della velocità.” L’autrice Angela Sommer-Bodenburg fu coinvolta in questo nuovo progetto fin dall’inizio: “Ogni cosa era al suo posto. Sono molto felice di questo film, anche perché non si tratta di un solo lungometraggio, ma di una possibile serie di avventure.” Il suo contributo è stato indispensabile per i film-maker – Richard Claus sottolinea ancora una volta l’unicità di questa storia: “Un vampiro-ragazzo: questa è l’intuizione di Angela Sommer-Bodenburg. Prima della pubblicazione dei suoi libri, i vampiri sono stati sempre descritti come adulti, ma lei ha creato un’intera famiglia di vampiri fatta di genitori, figli, zie, zii e così via. Ha reinventato nella sua testa l’intero genere ‘vampiresco’: nelle sue storie i vampiri sono i protagonisti e i cacciatori di vampiri sono i cattivi. Ovviamente i mortali hanno pregiudizi negativi nei confronti dei vampiri, e viceversa. Per questo Rudolph e Tony e i rispettivi genitori devono abbandonare i loro preconcetti prima di poter sviluppare una reale amicizia.”

LEGAMI FAMILIARI: TONY, RUDOLPH E TUTTO L'UNIVERSO DEI PERSONAGGI

Nei 21 volumi della serie per ragazzi VAMPIRETTO, Angela Sommer-Bodenburg ha creato un intero universo, abitato da protagonisti caratteristici e una miriade di personaggi secondari. Nella fase di sviluppo dei personaggi, i film-maker hanno avuto la possibilità di costruire i protagonisti partendo da zero – ma nonostante questo hanno da subito deciso di non distanziarsi di troppo dal materiale d'origine. Così ha commentato Richard Claus: "Quando arrivammo alla fase di creazione del clan Sackville-Bagges e della famiglia Thompson, siamo rimasti molto vicini alle descrizioni di Angela  Sommer-Bodenburg. Nel film mostriamo una famiglia molto molto unita, e questo è preso direttamente dai libri." Anche le dinamiche tra i due protagonisti Tony e Rudolph, con le loro peculiari differenze mostrate nel film, sono le stesse descritte da Angela Sommer-Bodenburg.
Allo stesso modo i fratelli di Rudolph – suo fratello maggiore Gregory e la sua sorellina Anna – hanno un ruolo centrale nella storia. Così ha dichiarato l'autrice: "Per me Anna è molto importante, perché ho inserito in lei alcuni aspetti di me stessa".
Ma cosa sarebbe un film d'animazione senza un cattivo? Rookery, che appare nei libri nei panni di un guardiano di cimitero, è diventato in questo film un cacciatore di vampiri professionista – e ha anche un aiutante al suo fianco: il geniale (o forse matto?) inventore Maney. Richard Claus afferma: "un film ha bisogno di un cattivo divertente. E quando un cattivo non ha nessuno a cui parlare è interessante solo al 10%."
Altri protagonisti del film sono i custodi della Foresta Nera, la coppia di Otto e Emma, che offrono un tetto ai Thomson. Come afferma Claus: "I due della Foresta Nera sono diventati piano piano i nostri personaggi preferiti. Insieme creano molti momenti divertenti, godibili sia dai grandi che dai più piccoli."
A lavorare sulla sceneggiatura si è unito il leggendario Larry Wilson. È a lui che dobbiamo la storia di Beetlejuice di Tim Burton, oltre che la sceneggiatura de La famiglia Addams. Larry era impegnato nella fase di pre-produzione di VAMPIRETTO già da diversi anni. "Larry è grandioso nell'accorciare la narrazione" afferma Richard Claus con entusiasmo. "dal momento in cui Rudolph e Tony si conoscono, Larry ha incentrato l'intera storia sul confronto tra i due ragazzi, uniti nel tentativo di salvare il clan dei vampiri dalla minaccia di Rookery. In questa maniera, senza rendere necessaria alcuna spiegazione noiosa, è ben chiaro cosa è che minaccia Rudolph e la sua famiglia e da dove viene l'avversione di Rudolph per i mortali. Questa è la grande arte della scrittura."
Allo stesso modo, a proposito delle varie scene con Rookery, il verdetto di Richard Claus rimane lo stesso: "è stato grandioso lavorare con qualcuno come Larry." Perché nei film gestire le azioni dei cattivi è sempre un lavoro di equilibrio: devono imporre minacce reali, ma non possono essere troppo spaventose per il pubblico di giovanissimi che vede il film. Continua Richard Claus: "abbiamo provato a risolvere ogni azione tramite la comicità. Quando Rookery se la fa sotto, o quando si scopre che non sa nuotare, diventa subito molto chiaro che ogni cattivo ha una sua debolezza. I bambini dovrebbero stare, in un certo senso, sull'orlo della poltrona ma capaci di chiudere la situazione di tensione con una risata."

VAMPIRETTO: UNA STORIA ASSOLUTAMENTE CONTEMPORANEA

Non solo le immagini, ma anche la colonna sonora è una componente essenziale per creare emotività al cinema. Il compositore olandese Vidjay Beerepoot, scelto per la qualità delle sue idee, ha lavorato in passato con Hans Zimmer, tra gli altri. "Siamo stati rapiti da come ha gestito i temi e da come ne ha poi creato le conseguenti variazioni." Beerepoot ha accettato di comporre la colonna sonora di VAMPIRETTO con grande entusiasmo: "ha lavorato giorni e notti di seguito, e con 'By your side' ha creato una canzone davvero bella per i titoli di coda". Per Richard Claus e il suo team era molto importante dare spazio alle musiche. "Si parte sempre dalle immagini e si deve sempre ricordare che alla fine verranno aggiunte musiche ed effetti speciali per enfatizzare ogni aspetto."
Come la musica è un linguaggio internazionale, i film-maker si sono assicurati che il pubblico di ogni paese potesse sentirsi a casa con VAMPIRETTO sotto diversi aspetti. Come spiega Chris Brouwer: "Nella versione olandese Tony e la sua famiglia sono una famiglia olandese, che va in vacanza in Germania. Nella versione tedesca, è una famiglia del nord della Germania che va in vacanza nella Foresta Nera, e nella versione danese è invece una famiglia danese."
Una cosa che attraversa questi confini ed unisce le persone nella loro comprensione comune è la stessa amicizia – che in VAMPIRETTO è il cuore della storia, come afferma Richard Claus, "Il grande tema del film è quello dell'amicizia – ed è un'amicizia molto inusuale, perché in questa storia un giovane 'mortale' e un giovane vampiro superano i rispettivi pregiudizi fino a diventare amici."
Oltre al divertimento, il cuore profondo della storia riguarda Tony e Rudolph, all'inizio spaventati l'uno dall'altro, ma in seguito realizzano che non sono più simili di quello che pensano. Richard Claus afferma che "Il film è divertente, ma allo stesso tempo racconta una storia di culture differenti e pregiudizi contro il diverso ('l'altro')." L'autrice Angela Sommer-Bodenburg concorda con questa lettura, "Accanto al timore iniziale, la tolleranza ed il rispetto nei confronti dell'altro, le loro nature differenti, sono parte integrante della loro amicizia. Nonostante questo ci sono tanti aspetti a legarli, perché l'amicizia fa proprio questo, crea una connessione. E un'amicizia tra due individui diversi è dopotutto molto più entusiasmante di un'amicizia tra due personalità identiche."
Un film che racconta una grande amicizia mescolando humour, tensione e fantasia, con un aspetto davvero senza tempo e riuscendo a lanciare un messaggio positivo: ci sono sicuramente tanti aspetti nelle avventure di VAMPIRETTO per il grande schermo. Uno non potrebbe davvero desiderare di più, e così commenta Angela Sommer-Bodenburg: "Il film ha tutti i presupposti per diventare un classico".

Apri Box Commenti
Torna su