20th Century Fox sostiene la riabilitazione degli scimpanzé

Per l'uscita al cinema di The War - Il Pianeta delle Scimmie il 13 luglio, 20th Century Fox ha creato una collaborazione speciale con l'Istituto Jane Goodall che presta assistenza agli scimpanzé.

di / 08.06.2017
20th Century Fox sostiene la riabilitazione degli scimpanzé

Per l'uscita al cinema di The War - Il Pianeta delle Scimmie il 13 luglio, 20th Century Fox ha creato una collaborazione speciale con l'Istituto Jane Goodall per prestare assistenza agli scimpanzé salvati, molti dei quali sono vittime del commercio illegale del "Bushmeat" ovvero del traffico di carne selvatica di specie a rischio. A beneficiare di questa partnership saranno quasi 150 scimpanzé presso il Centro di Riabilitazione di Scimpanzé di Tchimpounga dell'Istituto in Repubblica del Congo.

Ha detto la Dottorerssa Jane Goodall:

"Penso che la serie di film de 'Il pianeta delle scimmie' ha fatto sì che le persone abbiano iniziato a pensare alle scimmie e forse al nostro rapporto con loro. E tutto ciò che ci permette di pensare alla nostra umanità in relazione al resto del regno animale è importante. Quindi penso che i film abbiano aiutato ".

Ha detto il regista del film Matt Reeves:

"È un onore e un privilegio collaborare con l'Istituto Jane Goodall nel fornire la cura necessaria per i nostri parenti animali più vicini. Durante la regia del viaggio cinematografico di Cesare, sono rimasto affascinato nell' imparare così tanto a proposito di scimmie e scimpanzé, questi incredibili animali senzienti che organizzano, pianificano e persino socializzano in modo molto simile agli umani. La nostra speranza è che questa nostra franchise sia la scintilla di una nuova consapevolezza, compassione e rispetto di queste specie maestose per le generazioni future ".

Dove questi scimpanzé vivono offrono un ritorno parziale al tipo di habitat da cui furono prelevati, ma anche l'opportunità di costruire comunità dinamiche e insieme con la natura.

Come le scimmie nel film collaborano insieme per stabilire la propria comunità, gli scimpanzé che vivono a Tchimpounga costruiscono le proprie comunità. Alcuni di loro non fanno parte della famiglia e per questo motivo osservando la personalità il personale dell'Istituto accoppia coloro che ritengono idonei a prosperare insieme nelle loro nuove comunità all'interno dell'area.

Il dottor Carlos Drews, direttore esecutivo dell'Istituto:

"Una delle principali minacce alle grandi scimmie è la caccia e la tratta della fauna selvatica. Molti degli scimpanzé salvati dall'Istituto Jane Goodall sono rimasti orfani perché presi come animali domestici o 'attrazioni di stradaMentre l'uso di grandi scimmie nell'intrattenimento potrebbe diminuire in alcune regioni, in altre è aumentato. Non solo non c'è bisogno di utilizzare scimpanzé e scimmie in genere nell'intrattenimento, ma è un imperativo morale trovare alternative. Con film come The War – Il Pianeta delle Scimmie che combina un'efficace e magnifica prestazione degli attori umani e immagini generate dal computer, dimostra al mondo un modo migliore da seguire per l'uso delle grandi scimmie e di tutti gli animali".

Come forma di ringraziamento per questa collaborazione, l'Istituto ha nominato l'alloggio sull'isola di Tchindzoulou, il più grande dei tre siti di santuario dell'isola, Cesare, il nome dell'eroe del film.

Per saperne di più su questa partnership visita news.janegoodall.org/planetoftheapes



Apri Box Commenti