Cerveteri Film Festival, prima edizione dal 28 settembre al 1 ottobre 2017


Tra gli ospiti Daniele Vicari e Roberto Recchioni, tra i film proiettati 'Il mio paese', 'Dunkirk' e 'Nessuno mi può giudicare'.

di / 29.09.2017
Cerveteri Film Festival, prima edizione dal 28 settembre al 1 ottobre 2017

A Cerveteri dal 28 settembre al 1 ottobre 2017, in una Necropoli della Banditaccia illuminata dalla luce di un proiettore e da uno schermo cinematografico, si tiene la prima edizione del Cerveteri Film Festival, il primo festival cinematografico che ha come location un sito riconosciuto dall'UNESCO come patrimonio culturale dell'umanità. Direzione artistica di Boris Sollazzo.

Giovedi 28 settembre il Cerveteri Film Festival apre con la proiezione di La notte dei morti viventi di George A. Romero, una proiezione messa a disposizione da Minerva Distribuzione e Raro Video. A precedere il film One for the Fire: the legacy of Night of the Living Dead, documentario sulla realizzazione del film di Romero.

Il Cerveteri Film Festival ha istituito un premio alla memoria del giornalista cinematografico Luca Svizzeretto, scomparso dopo una lunga malattia il 28 settembre del 2016. Ad un anno esatto dall'ultimo saluto, la prima edizione del Premio Luca Svizzeretto viene consegnata a Nicola Nocella, protagonista di Easy - Un viaggio facile facile.

Venerdì 29 settembre, nella seconda serata del Cerveteri Film Festival, ospite  Daniele Vicari, regista che attraverso i suoi film ha raccontato l'Italia negli ultimi quindici anni, a partire dal suo film d'esordio Velocità massima per finire con il piu' recente Sole Cuore Amore. Nel mezzo ha girato Diaz, una cronaca cruda e fedele dei fatti del G8 di Genova del 2001. Vicari nasce documentarista e al Cerveteri Film Festival viene proposto Il mio paese, film presentato nel 2001 alla Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia. E' un viaggio attraverso l'Italia partendo da dove si fermò Joris Ivens nel 1960, alla fine del suo  L'Italia non è un paese povero, documentario commissionato all'epoca dall'ENI di Enrico Mattei per raccontare come le ricchezze del sottosuolo avrebbero migliorato la condizione della parte più povera della nostra nazione. Vicari torna cosi' al passato, per riconoscere l'essenzialità della vita, inserendo ne Il mio paese alcune sequenze di L'Italia non è un paese povero. A Cerveteri, le proiezioni del film Il mio paese e di quello di Joris Ivens a seguire, con la collaborazione della Cineteca Nazionale, che ha fornito una copia in pellicola 35mm.

Sabato 30 settembre, al cinema Moderno, appena restituito alla città, la proiezione speciale di Dunkirk di Christopher Nolan, introdotto da Roberto Recchioni, fumettista, sceneggiatore e curatore di Dylan Dog, l'indagatore dell'incubo creato da Tiziano Sclavi per Sergio Bonelli Editore. Serata dedicata a Giulio Regeni con anche un intervento scritto dei genitori, Paola Deffendi e Claudio Regeni.

Domenica 1 ottobre il Cerveteri Film Festival chiude con Massimiliano Bruno e il suo esordio alla regia Nessuno mi può giudicare.

Il Cerveteri Flm Festival è sostenuto dall'Assessorato alla Cultura della Regione Lazio, dal Comune di Cerveteri e dal MIBACT.



Apri Box Commenti