Cinema di Roma 2010: apre il musical-politico Leila nella sezione Alice nella citta




di / 28.10.2010

Una giuria composta dai ragazzi sotto i 12 anni e un'altra da ragazzi sopra i 12, inizia questa mattina la loro attivita' di giurati: sono i giovanissimi chiamati a visionare e votare i 14 film in concorso della sezione Alice nella citta'. Decreteranno la pellicola vincitrice della sezione curata da Gianluca Giannelli. I premi della quinta edizione del Festival Internazionale del Film di Roma saranno dotati di un contributo finanziario di 10 mila euro ciascuno.

La prima assoluta del musical-politico "Leila", ha il compito di aprire la competizione, il musical è diretto dalla regista francese Audrey Estrougo (Regarde-moi), in cui le atmosfere musicali anni '60 e '70 accompagnano la storia di un amore complicato, sullo sfondo delle manifestazioni per i diritti dei sans-papiers che a Parigi sfociarono nell'occupazione della chiesa di Saint-Bernard. Prima della pellicola, i ragazzi del progetto "Ali Onlus".

La storia di Leila

"Leila" narra la storia di Gab (Benjamin Siksou), un giovane laureando di una facoltosa famiglia parigina, che s'innamora di Leila (Leila Bekhti), una bella studentessa di legge di origini arabo-francese, profondamente impegnata nella lotta per i diritti degli immigrati clandestini. Il loro amore crescera' nonostante le difficolta' e le barriere di una societa' che fa di tutto per ostacolarli.

Oltre al musical Leila, sempre in concorso, viene presentato il film "Matching Jack" di Nadia Tass, storia di Marisa (Jacinda Barrett) e di suo figlio Jack (Tom Russell) la cui vita scorre tranquilla fino al giorno in cui, al termine di una partita di calcio giocata male, Jack finisce in ospedale. Un film sull'amore e la determinazione dello spirito umano con un finale edificante e ricco di speranza.