Colin Firth il cattivo nel remake di Spike Lee 'OldBoy'



di / 14.11.2011
Colin Firth il cattivo nel remake di Spike Lee 'OldBoy'

Dopo aver interpretato un re britannico in "Il discorso del Re", Colin Firth potrebbe diventare un cattivo nel suo prossimo film. L'attore premio Oscar di51 anni è stato proposto per affrontare l'antagonista principale in un remake del classico "OldBoy" del coreano Chan-wook Park.

Stando alle indiscrezioni che giungono via aceshowbiz, Firth potrebbe impersonare Adrian, un ruolo che era stato precedentemente offerto a Christian Bale. Adrian è descritto come la nemesi della protagonista Josh Brolin.

Mentre il protagonista maschile è già stato assegnato a Josh Brolin, il film è ancora alla ricerca di un'attrice per interpretare il ruolo principale femminile che, in precedenza, sembrava potesse andare a Rooney Mara.

"OldBoy" è incentrato su lla vita di un uomo di mezza età a cui è stata concessa la libertà vigilata dopo che ha trascorso 15 anni in prigione senza alcuna spiegazione sul motivo per cui è stato imprigionato. Egli cerca poi di vendicarsi di coloro che hanno cospirato contro di lui. La versione originale del film è stata rilasciata nel 2003 e ha vinto il Gran Premio della Giuria al Festival di Cannes 2004.

La DreamWorks aveva intenzione di sviluppare il remake nel 2008. A quel tempo, lo studio era in contatto con Steven Spielberg e Will Smith per dirigere e interpretare il progetto, rispettivamente. Tuttavia, un accordo non era mai stato chiuso.

Ora è stato confermato che il remake sarà sviluppato dalla Mandate Pictures con Spike Lee alla regia, mentre lo sceneggiatore di "Thor" Mark Protosevich ha il compito di scrivere la sceneggiatura.



Apri Box Commenti