I 27 migliori film del decennio secondo il The New Yorker

Il New Yorker ha stilato la lista dei ventisette migliori film del decennio, secondo alcuni propri criteri. Siete d'accordo con le scelte fatte?
I 27 migliori film del decennio secondo il The New Yorker

Il The New Yorker, una delle riviste più note al mondo, ha stilato una lista dei ventisette film che, secondo la redazione, sono i migliori del decennio che ci stamo per laciare alle spalle.

Una classifica, dunque, che tuttavia non è propriamente una classifica: le pellicole scelte, infatti, non sono state messe in ordine di preferenza. E, soprattutto, sono film su cui ha avuto un grande impatto anche la mole di polemiche e movimenti che hanno caratterizzato l'indutria del cinema negli ultimi 10 anni, come il Time's Up e il Me Too per la questione delle donne e degli abusi, ma anche quelli di Black Lives Matter e quella degli Oscar So White. Negli ultimi dieci anni, quindi, sono venuti a galla tutti i problemi legati alla cattiva rappresentazione, alla banalizzazione di alcune situazione, il whitewashing e l'esclusione di alcune minoranze dalla Hollywood che conta.

La risposta dell'industria cinematografica a questi terremoti sociali non sempre è stata efficace, o anche solo attenta. A volte si ha l'impressione che Hollywood voglia dare solo qualche contentino: e secondo il New Yorker questo si evince alla perfezione dalla scelta di fare dei reboot di alcuni film cult o presunti tali, presentando un cast tutto al femminile. È il caso, ad esempio, di pellicole come l'ultimo Ghostbusters o Ocean's 8, che non sono stati neanche lontanamente il successo sperato dai produttori. Il problema è che questo reboot o sequel tutti al femminile subiscono comunque la regia di un uomo e quindi, a ben guardare, non rappresentano nessuna novità o rivoluzione.

Ma ovviamente non tutti i tentativi sono da buttare: come dimostra Black Panther o anche Scappa - Get Out, ci sono dei casi in cui l'attivismo necessario a un certo tipo di cinema riesce a sposarsi bene non solo con una qualità estetica, ma anche con la dote che molto spesso noi critici dimentichiamo che il cinema debba avere: saper intrattenere chi paga un biglietto.

Con queste premesse più che necessarie è infine giusto sottolineare i criteri che sono stati utilizzati per redigere questa lista di 27 film più belli del decennio (al momento solo uno è del 2019). Tra gli elementi analizzati e di cui si è tenuto conto c'è senz'altro la ricerca dell'originalità, non sono nella storia raccontata, ma anche nel modo in cui si sceglie di raccontarla, dando così al cinema un abito totalmente nuovo. Poi si è tenuto conto del senso di esperienza che i registi riescono a costruire e, appunto, donare ai propri spettatori. E infine si è visto anche, nel caso di registi con più film in lizza, il loro percorso stilistico e narrativo.

Detto questo, ecco quali sono i ventisette film che il The New Yorker ha eletto come migliori del decennio:

• "The Wolf of Wall Street" (2013), Martin Scorsese
• "Madeline's Madeline" (2018), Josephine Decker
• "Scappa - Get Out" (2017), Jordan Peele
• "An Elephant Sitting Still" (2019), Hu Bo
• "Did You Wonder Who Fired the Gun?" (2018), Travis Wilkerson
• "The Future" (2011), Miranda July
• "Margaret" (2011), Kenneth Lonergan
• "The Grand Budapest Hotel" (2014), Wes Anderson
• "Somewhere" (2010), Sofia Coppola
• "Li'l Quinquin" (2015), Bruno Dumont
• "Film Socialisme" (2011), Jean-Luc Godard
• "An Oversimplification of Her Beauty" (2013), Terence Nance
• "Holy Motors" (2012), Leos Carax
• "Coma" (2016), Sara Fattahi
• "Red Hook Summer" (2012), Spike Lee
• "Zama" (2018), Lucrecia Martel
• "Moonlight" (2016), Barry Jenkins
• "Il Corriere - The Mule" (2018), Clint Eastwood
• "It Felt Like Love" (2014), Eliza Hittman
• "L'ultimo degli ingiusti - The Last of the Unjust" (2014), Claude Lanzmann
• "In Jackson Heights" (2015), Frederick Wiseman
• "A Ghost Story" (2017), David Lowery
• "A Screaming Man" (2011), Mahamat-Saleh Haroun
• "A Quiet Passion" (2017), Terence Davies
• "Taxi" (2015), Jafar Panahi
• "Let the Sunshine In" (2018), Claire Denis
• "Infinite Football" (2018), Corneliu Porumboiu



Apri Box Commenti Movietele Comments