Il Cacciatore, su Rai2 la serie ispirata alla vera storia del magistrato Alfonso Sabella

La serie è la storia del mondo degli uomini della giustizia, destinati a vivere sotto scorta, e del mondo dei boss, sempre in fuga.

Il Cacciatore è la nuova fiction Rai, diretta da Stefano Lodovichi e Davide Marengo, che in onda in prima serata e in prima visione su Rai2 da mercoledì 14 marzo. I primi due episodi sono già visibili in anteprima online su RaiPlay da domenica 11 marzo.

Liberamente ispirata alla vera storia del magistrato Alfonso Sabella, raccontata nel libro Cacciatore di Mafiosi, la serie in sei serate è la storia di due mondi, due inferni paralleli: quello degli uomini della giustizia, destinati a vivere sotto scorta in una quotidianità perennemente violata dalla paura di agguati e attentati mafiosi, e dall'altra quella dei boss, sempre in fuga, artefici di un presente in cui le uniche regole sono violenza, sangue e morte. Un potere che ha i connotati del male assoluto e che non ha più pietà di nessuno, neppure dei bambini.

Quell'istinto innato da cacciatore si era già palesato durante la gioventù, quando armato di fucile amava addentrarsi nei boschi a caccia di prede. Saverio Barone adesso è adulto e quel suo raffinato fiuto tra tecnica e istinto ora lo utilizza proficuamente nella sua professione: quella di PM. E' l'ultimo elemento ad essere entrato a far parte del pool antimafia, un gruppo di uomini dello Stato votati alla legge che, a rischio della propria incolumità, hanno fatto della lotta alla mafia e alla criminalità organizzata una ragione di vita e che per molti, troppi, ha significato trovare la morte.

Correlati

Commenti

Apri Box Commenti
Torna su