Linea Verde Estate 2022


Gli appuntamenti con Linea Verde nell'estate 2022 sono tre: il sabato con Linea Verde Sentieri e Linea Verde Tour, la domenica con Linea Verde Estate.

Dal 11 giugno 2022 al 18 settembre 2022, continua anche nell'Estate 2022 il viaggio di Linea Verde, il programma di Rai1 che racconta la bellezza italiana attraverso la scoperta dei suoi mille territori.

Per le puntate della stagione 2022/2023, al via dal 24 settembre, vi rimandiamo QUI.

Linea Verde | 18 Settembre 2022

L'appuntamento di "Linea Verde Estate" in onda domenica 18 settembre alle 12:20 su Rai 1 è "un meglio di..." che ripropone il meglio di alcune località visitate da Angela Rafanelli e Peppone Calabrese nel corso di questa edizione del programma.

Linea Verde | 17 Settembre 2022

Il Friuli Venezia Giulia è al centro di "Linea Verde Start", in onda sabato 17 settembre alle 12 su Rai 1. Il percorso di Federico Quaranta segue un filo conduttore, che è quello dell'acqua. Acqua di mare, quella dell'Adriatico, e l'acqua dei fiumi, come quella del Tagliamento. È l'acqua ad aver determinato la storia di questo territorio e anche dei suoi mestieri. Furono i Romani a fondare Aquileia, una città un tempo fiorente e addirittura navigabile. Il suo sbocco sull'Adriatico permetteva grandi commerci col mondo orientale e l'arrivo di merci ha fatto in modo che si sviluppassero molte maestranze nel campo dell'artigianato. Federico segue questa traccia e cerca di comprendere come si siano poi evoluti questi mestieri a partire dalle risorse donate dalle acque: dai maestri mosaicisti, che fin dai tempi antichi raccoglievano pietre dal Tagliamento, ai costruttori di imbarcazioni sportive e tessitori di vele. Scopre di come il mondo artigianale si sia nei decenni anche trasformato in industria e di come lo sviluppo tecnologico abbia fatto progredire e crescere la regione.

L'appuntamento di "Linea Verde Life" in onda sabato 17 settembre alle 12:30 su Rai 1 è "un meglio di..." che ripropone il meglio di alcune località visitate ricordando alcuni dei momenti più significativi. Conducono Daniela Ferolla e Marcello Masi. Con la partecipazione di Federica De Denaro.

Linea Verde | 11 Settembre 2022

L'appuntamento di Linea Verde Estate in onda domenica 11 Settembre, alle 12.20 su Rai 1, con Angela Rafanelli e Peppone Calabrese, è un viaggio in Puglia nel "Il cuore del Salento". "Un museo all'aperto": a Galatina, connubio perfetto fra arte, storia, musica, tradizioni e buon cibo, alla scoperta della culla della pizzica, una delle tradizioni popolari più importanti del Mediterraneo. Dall' isola Grande, conosciuta anche come l'isola dei Conigli, all'isola La Chianca, che ospita una rara colonia di gabbiani imperiali, al sistema di torri costiere di Porto Cesareo: in barca, costeggiando il piccolo arcipelago di isole, isolotti e scogli che punteggiano questo tratto di mare, la prepotente bellezza dell'area marina protetta. "L'uovo è perfetto quando le galline sono felici": a Cutrufiano, in un parco di 25.000 metri quadri, l'ambizioso progetto di Giulio e sua moglie, quello di fondare una cooperativa che salva le galline destinate alla macellazione, rivoluzionando completamente il sistema produttivo delle uova. Capolavori della Natura: nel Parco Regionale di Porto Selvaggio, in un'area unica dal punto di vista geologico, il fascino delle "spunnulate", cavità sotterranee scavate in milioni di anni, dall'incessante forza delle acque, ed uno dei gioielli naturalistici più preziosi del territorio di Nardò. "La città dei fiori": a Leverano, tra Lecce e il Mar Ionio, grazie all'intuizione di Mimino Albano, che negli anni 60 si trasferì a Viareggio per apprenderne i segreti, la tradizione della floricoltura che, negli anni, è diventata un volano per lo sviluppo di una zona a carattere prevalentemente agricolo. "Il re delle tavole pugliesi": a Maruggio, in provincia di Taranto, in uno dei borghi più belli d'Italia, un'antica lavorazione, portata avanti da pochissimi e che rischiava di scomparire, quella del cacioricotta fior di fico, uno dei pochi formaggi che si preparano con il caglio vegetale. Un'estensione di oltre 1000 ettari, un'area di grande interesse naturalistico, un importante zona di sosta per numerose specie di uccelli migratrici, tra cui i magnifici fenicotteri rosa: a pochi chilometri da San Pietro in Bevagna, per raccontare la magia della Riserva Naturale Saline dei Monaci, uno dei luoghi più suggestivi ed emozionanti del Salento.

Linea Verde | 10 Settembre 2022

Nella puntata in onda sabato 10 settembre, alle 12 su Rai 1, "Linea Verde Start" riprende il viaggio dalla Sila al Mar Tirreno. Dai pianori morbidi e rigogliosi del promontorio silano, fino alle scogliere e agli orizzonti scoscesi di Pizzo Calabro. E' proprio questo il cammino di Federico Quaranta in Calabria; tra laghi suggestivi e boschi di giganti popolati da alberi secolari, con un obiettivo preciso: scovare quell'artigianato e quegli artigiani che, con la loro maestria, hanno saputo conservare le tradizioni e guardare al futuro in maniera generosa. E' proprio la generosità a scandire il cammino in un terra che, in certi suoi tratti, sembra disegnata dalla mano di un artista in stato di grazia; e lo sanno bene i popoli della Magna Grecia che da millenni hanno abitato queste coste. Scenari naturalistici e artigianalità che trovano la sintesi nel genius loci di una terra generosa e fiera che ha ancora tanto da raccontare. Sapori, odori, manualità e bellezza racchiusi in questo tratto di Mediterraneo. Nessuna regione d'Italia, quanto la Calabria sorprende lo sguardo, con i suoi mille paesaggi e una sapienza antica.

Il Trentino non smette mai di stupire, ogni viaggio è diverso da un altro e stavolta più che raccontarlo, Federico Quaranta e Giulia Capocchi hanno scelto di ascoltarlo: ascoltare i silenzi della natura, la mistica dell'acqua, il soffio dei boschi. Sabato 10 settembre, alle 12.25 su Rai 1, la puntata di "Linea Verde Tour" coglie i linguaggi della natura per scoprire cosa sta cercando di dirci. Un cammino scandito dal silenzio e dai corsi d'acqua della Val Rendena e la Val di Sole, tra parchi sonori, vette dolomitiche, sentieri, laghi, borghi e malghe. Il programma è stato realizzato in collaborazione con il Trentino. 

Linea Verde | 4 Settembre 2022

Un viaggio con Angela Rafanelli e Peppone Calabrese nel Cilento, in Campania. Lo propone l'appuntamento con "Linea Verde Estate", in onda domenica 4 settembre alle 12.20 su Rai 1. Si parte da Campagna, nella cornice dei monti Picentini, dove si celebra la chiena, festa tradizionale che si basa sulla piena, ovvero sullo straripamento voluto del fiume Tenza che lascia il suo letto naturale e "passa" per la cittadina e le sue strade. Si prosegue per le grotte di Pertosa – Auletta, appena fuori dai confini del Parco Nazionale del Cilento, sotto il massiccio degli Alburni, le più note dell'Italia meridionale e le uniche non marine a essere attraversate da un fiume, il Tanagro. Si tratta di una mirabile opera della natura scavata dall'incessante forza delle acque. Con un'inconsueta traversata in barca si raggiunge un piccolo approdo, in un susseguirsi di cunicoli, gallerie e caverne. A Bosco di San Giovanni a Piro, nel cuore del basso Cilento, si visita una azienda agricola a conduzione familiare, la raccolta del grano e la coltivazione della canapa da seme, mentre a Teggiano si entra in un'imponente roccaforte che domina l'intera valle del Tanagro, il Castello Macchiaroli, sorto in epoca normanna. A Caselle in Pittari protagonista è l'originale bottega di manufatti narrativi di Jepis. Ancora natura, invece, a Sanza, alla scoperta dell'Affunnaturo di Vallevona, l'inghiottitoio da cui nasce il fiume Busseto e la cavità carsica più importante d'Europa. Si chiude gustando i celeberrimi fagioli a Casalbuono, presidio slowfood. La coltura è favorita dal clima mite, influenzato dal fiume Calore, che impedisce eccessive escursioni termiche e garantisce un'elevata umidità notturna, un'esposizione ottimale dei terreni coltivati, la presenza di numerose sorgenti naturali.

Linea Verde | 3 Settembre 2022

Ricomincia il viaggio nel mondo dell'artigianato italiano di Linea Verde Start. Sabato 3 settembre, a partire dalle 12 su Rai 1, Federico Quaranta attraversa l'Abruzzo. Dalla costa adriatica, e addentrandosi nei territori più impervi e selvaggi, tagliando per borghi e incontrando eremi, Federico scopre il legame che unisce gli uomini e il loro territorio e di come anche i mestieri siano stati condizionati, nel corso dei secoli, proprio dal paesaggio e da una natura capace di parlare, di esprimersi. Se infatti vicino al mare entra in una azienda che costruisce apparecchi per il suono e strumenti musicali, ispirandosi al rumore delle onde, nell'entroterra conosce uno scultore che lavora la pietra della Majella e un ceramista che recupera una manifattura antichissima di questa regione, fino ad arrivare nella bottega di un sarto che si è fatto ispirare dai colori e dai sapori d'Abruzzo per cucire i suoi abiti. Federico comprende che tutti, proprio perché radicati alla propria terra, sono stati capaci di scavalcare i confini regionali e addirittura nazionali, convinti che raccontare le proprie radici sia un modo per far conoscere i talenti della propria terra al mondo. Gli autori del programma sono Andrea Caterini e Francesco Lucibello. La regia è firmata da Gian Marco Mori.  

Considerata come una grande distesa pianeggiante, in realtà l'Emilia, nel tratto appenninico che percorre le province di Parma e Piacenza, è un vero e proprio incanto, in grado di regalare scenari naturalistici splendidi. Lo racconta "Linea Verde Tour", in onda sabato 3 settembre alle 12.30 su Rai 1. Federico Quaranta e Giulia Capocchi percorrono l'Alta Val di Parma, la Val Cedra, la Val Tidone e la Val Nure, alla scoperta di un mondo fatto di storie, borghi, parchi letterari e tradizioni antichissime, cariche di un bagaglio culturale introvabile altrove. Vignaioli, sentieristi, rifugisti, contadini e ciclo viaggiatori, tutti uniti intorno al desiderio di valorizzare l'Appennino e le sue valli per rimetterlo al centro della scena. L'Appenino è un atto d'amore e di questo erano ben convinti Attilio, Giuseppe e Bernardo Bertolucci che avevano scelto un piccolo borgo di montagna, nel parmense, come centro vitale della loro ispirazione artistica; le emozioni che hanno regalato al mondo con la loro opera sono anche merito di questi monti che si presentano ai nostri occhi come un imperdibile invito al viaggio.

Linea Verde | 28 Agosto 2022

Mare cristallino, natura incontaminata, meravigliose spiagge, prodotti agricoli della tradizione, vere eccellenze italiane: l'appuntamento di Linea Verde Estate in onda domenica 28 agosto, alle 12.20 su Rai 1, è un tuffo nell'album dei ricordi per rivivere i momenti più salienti e più significativi della stagione 2022.

Linea Verde | 27 Agosto 2022

I più importanti patrimoni artistici dell'Emilia Romagna sono i protagonisti di "Linea Verde Star", in onda sabato 27 agosto alle 12.00 su Rai 1. Il viaggio parte da Ravenna, visitando prima la tomba di Dante Alighieri, poi il Mausoleo di Galla Placidia, uno degli otto siti della città Patrimonio dell'Unesco. L'antica arte del mosaico sopravvive grazie a un'azienda artigiana in cui operano maestri mosaicisti che ne portano ancora avanti la tradizione. In Romagna, oltre ai mosaici, si tramanda da secoli anche la lavorazione delle ceramiche. Federico Quaranta entra in un laboratorio che somiglia a una bottega d'arte rinascimentale, e che, negli anni della sua fondazione, aveva preso parte al movimento Futurista. E poi ancora, a Sant'Arcangelo di Romagna, per scoprire un'azienda attiva fin dal Seicento che opera nel settore delle stampe a mano sui tessuti. Il viaggio finisce a Rimini, culla del Rinascimento, nel vecchio borgo popolare da sempre abitato da artigiani e pescatori e che era tanto caro alla personalità più celebre della Riviera Adriatica, il regista Federico Fellini. Linea Verde Start è un branded content in collaborazione con Confartigianato. Scritto da Andrea Caterini, Francesco Lucibello e Federico Quaranta. Regia di Gian Marco Mori. 

Una Sicilia diversa è la meta di "Linea Verde Tour" sabato 27 agosto alle 12.25 su Rai 1. Un viaggio attraverso il Parco dei Nebrodi, con le sue eccellenze: le nocciole, l'allevamento del suino nero, il pistacchio di Bronte, il limone dell'Etna e il vino che il terreno vulcanico arricchisce di sfumature. I Nebrodi, come dicevano gli Arabi, sono "l'isola nell'isola": incredibili paesaggi e natura incontaminata dai colori e dagli odori indimenticabili. Il programma è stato realizzato in collaborazione con la Regione Siciliana–Dipartimento dell'Agricoltura. Linea Verde Tour è un programma di Andrea Caterini, Francesco Lucibello, Domenico Nucera, Carola Ortuso e Federico Quaranta. La regia della puntata è firmata da Andrea Pasquini.

Linea Verde | 21 Agosto 2022

La magia del monte che si tuffa nell'infinito Adriatico: l'appuntamento di "Linea Verde Estate", in onda domenica 21 Agosto alle 12.20 su Rai 1, è un viaggio con Angela Rafanelli e Peppone Calabrese lungo uno dei tratti più suggestivi della costa adriatica, il Monte Conero, nelle Marche. Si va a largo di Sirolo, a bordo di un peschereccio per la pesca dei moscioli, le cozze "selvagge" che vivono attaccate agli scogli sommersi lungo il Monte Conero, specialità culinaria unica della zona che si trova solamente nel periodo da aprile ad ottobre, poi a cavallo, con una guida ambientale lungo l'unico tratto di costa rocciosa da Trieste al Gargano, parco naturale dalle mille sfaccettature. Ci si ferma presso un antico borgo di pescatori con un centro raccolto nella parte alta, tra viuzze e case colorate, spiagge di ghiaia fine che si alternano a calette di rara bellezza, acque limpide e trasparenti: storia, curiosità e personaggi di Numana, la perla della riviera del Conero. Lì si conserva la tradizione di un antico mestiere: la realizzazione di cappelli di paglia, vere e proprie creazioni artistiche da sfilata. Prolifera tra i sassi e gli scogli, scompare in inverno e ricompare in primavera, si abbina alla mortadella, al tonno e si può usare per marmellate e salse: a Castelfidardo, alla riscoperta del paccasassi, il finocchietto selvatico del Conero che cresce a picco sul mare. Un oliveto di 300 piante di varietà autoctone, una serra di 450 metri quadrati per la coltivazione fuori suolo di frutti rossi, il lavoro agricolo come occasione di riscatto, ma anche di rinascita: nelle campagne alla periferia nord di Ancona, il progetto "Fattoria Barcaglione", iniziativa agricola avviata con successo che impiega i detenuti. Un suolo calcareo del tutto peculiare, un microclima unico, una potente insolazione mitigata dalle incessanti brezze marine, una perfetta maturazione delle uve: a Camerano, la produzione del Rosso Conero, un vino "da mare e da amare".  

Linea Verde | 20 Agosto 2022

Borghi antichi e natura di rara bellezza per l'ultima puntata del primo ciclo di "Linea Verde Sentieri", in onda sabato 20 agosto alle 12.00 su Rai 1. La trasmissione va alla scoperta del Sentiero Italia Cai, giungendo fino alle ultime propaggini degli Appennini, in Sicilia, nel Parco delle Madonie. Lino Zani e Margherita Granbassi, con la partecipazione di Gian Luca Gasca, esplorano la tappa V16 del Sentiero Italia, da Piano Battaglia a Petralia Sottana in provincia di Palermo. Il viaggio parte da Cefalù, perla del Mediterraneo, per poi salire verso le fresche alture Madonite, nel territorio del Geopark Unesco. La particolarità di questa tappa è la sua percorribilità in bici e in e-bike, con percorsi adatti sia ad amatori sia a ciclisti provetti, ma si può anche provare l'escursione in gommone nelle "Gole di Tiberio" o visitare borghi storici come Petralia Sottana, dove la trasmissione si ferma per conoscerne le caratteristiche e le tradizioni. Largo all'arte e alla musica a Polizzi Generosa, con gli strumenti tipici della tradizione siciliana, come il marranzano e il friscaletto, per concludere in allegria questo primo ciclo di viaggi del Sentiero Italia.
"Linea Verde Sentieri" è realizzato in stretta collaborazione tra la Rai, RaiCom, il CAI -Club Apino Italiano- e le varie regioni. Una collaborazione che ha portato ad aumentare gli ascolti della fascia delle 12 fino ad arrivare al 16,69%, superando 1 milione 200 mila telespettatori di media e nelle battute finali raggiungendo sempre 1 milione e mezzo di telespettatori.

Viaggiando per la Sardegna, ed in particolare nella "blue zone" che dalla Barbagia arriva al mare dell'Ogliastra, sabato 20 agosto "Linea Verde 100", in onda alle 12.25 su Rai 1, porta Beppe Convertini a incontrare i massimi esperti italiani in materia di longevità e centenari con preziosissime "ricette per vivere a lungo". Sia i medici che gli studiosi ritengono che genetica e territorio salubre, abbinato a stile di vita e dieta mediterranea, siano l'elisir di lunga vita. Non meno importanti le relazioni sociali, tra famiglia e comunità. Beppe Convertini viaggia in uno scenario unico al mondo: la Cascata sa Stiddiosa e la grotta Domus 'e Janastema. Tappa poi a Seulo, in Barbagia, nel cuore dei comuni della BlueZone, per raccontare questa longevità anche attraverso il registro delle nascite, con il genealogista del paese di Seulo. Ci si sposta poi nella Barbagia di Ollolai, il cuore della Sardegna, che ha al suo centro il Gennargentu, la "porta d'argento". Il nome Barbaria deriva dal fatto che qui le popolazioni resistettero agli attacchi dei Cartaginesi e dei Romani per secoli. I Barbaricini, si rifugiarono tra queste montagna dove nessun conquistatore straniero riusciva a penetrare e ancora oggi la Barbagia si presenta come un mondo a sé . Beppe Convertini raggiunge Teresa che sta completando un murales dedicato a Paolo Borsellino e racconta il paese di Orgosolo, con i suoi murales e la sua storia. Tra Seulo, Orgosolo e Ollolai una attività chiave è l'allevamento delle pecora, con il pecorino prodotto d'eccellenza insime alla coltivazione della vite del Cannonau, uno dei vitigni più antichi del Mediterraneo le cui bacche sono ricche di antiossidanti. Lungo il suo viaggio Beppe Convertini incontra persone come Vittorio, energico e simpatico novello centenario, o Bonino Lai di 103 anni e la moglie, insieme da oltre 65 anni. 

Linea Verde | 14 Agosto 2022

Dalla natura incontaminata, protagonista indiscussa nell'area marina protetta di Capo Rizzuto, in Calabria, alla tonnara di Carloforte, sull'isola di San Pietro, il "luogo" del tonno rosso, a largo delle coste sudoccidentali della Sardegna, dallo splendore della Reggia di Caserta, la residenza reale più grande al mondo, al complesso Monumentale del Belvedere di San Leucio, nell'area urbana di Caserta, dai caratteristici vicoli e carrugi di Porto Venere, in Liguria, dove i raggi di sole sono parzialmente coperti da alte case addossate l'una all'altra, al fascino di un territorio ricco di storia e natura come quello che si può scoprire navigando in kayak lungo il fiume Temo, a Bosa, in Sardegna: l'appuntamento di Linea Verde Estate, in onda domenica 14 Agosto, alle 12.20 su Rai 1, è un emozionante viaggio con Angela Rafanelli e Peppone Calabrese nell'album dei ricordi per rivivere i momenti più salienti e più significativi della stagione 2022. Il tema conduttore: lo stile vacanziero e la tradizione del Ferragosto, tra sacro e profano.

Linea Verde | 13 Agosto 2022

Sono oltre 500 i chilometri del Sentiero Italia del Cai in Sicilia, dal porto di Trapani a quello di Messina, prima di congiungersi con il tracciato continentale. Nella puntata di Linea Verde Sentieri in onda sabato 13 agosto alle 12 su Rai1, i conduttori Lino Zani e Margherita Granbassi  si mettono in cammino sulle antiche mulattiere, partendo dall'estremità occidentale dell'isola. Un territorio che regala impagabili panorami di terra e di mare, in un continuo gioco di colori che affascina da sempre i visitatori. Dopo una prima tappa di avvicinamento da Trapani, il viaggio riparte dalla baita che ospita il punto di accoglienza Cai di Erice, a 707 metri di quota per poi riprendere il cammino visitando un allevamento di asini panteschi presso il Demanio forestale nel bosco di San Matteo, dedicato al recupero di questa nobile e antica razza. Margherita, poi, si dirige verso le torri costiere che da secoli sorvegliano il mare dalle alture di Macari, proteggendo l'entroterra dagli attacchi pirateschi. Lino visita un suggestivo borgo rurale ottocentesco, ricavato all'interno della Grotta Mangiapane, una gigantesca spaccatura nella montagna di Custonaci, che ha offerto riparo agli uomini fin da epoca preistorica. Spazio anche all'avventura, con un'arrampicata sulla falesia di Macari, una delle pareti di roccia più belle di tutto il Mediterraneo. Tappa finale sulla spiaggia del Bue Marino, per un meritato ristoro a base di "pane cunzato". L'esperto di montagna Gian Luca Gasca illustra le caratteristiche tecniche della tappa Erice-Custonaci del Sentiero Italia CAI, lunga circa 16 chilometri, con informazioni utili a godersi un percorso di straordinaria bellezza e adatto a ogni genere di escursionisti. Il Sentiero Italia CAI si sviluppa lungo l'intera dorsale appenninica, comprese quelle insulari, e percorre l'intero versante meridionale delle Alpi. Ideato nel 1983 da un gruppo di giornalisti escursionisti, poi riuniti nell'Associazione Sentiero Italia, l'itinerario è stato fatto proprio dal Club Alpino Italiano nel 1990. Il programma è realizzato con la collaborazione della Regione Siciliana assessorato del Turismo dello Sport e dello Spettacolo e con il CAI Linea Verde Sentieri è un programma di Lino Zani, Domenico Nucera, Carmine Gazzanni e Flavia Piccinni. La regia della puntata in Sicilia occidentale è firmata da Giacomo Necci. 

Esplorare un luogo del Mediterraneo che per longevità dei suoi abitanti è definito l'isola dei centenari: la Sardegna. "Linea Verde 100" nelle puntate del 13 e del 20 agosto, in onda alle 12.25 su Rai 1, porta Beppe Convertini a raccontare storie di uomini e donne che sembrano aver trovato l'elisir di lunga vita. Viaggiando per la Sardegna, ed in particolare nella "blue zone" che dalla Barbagia arriva al mare dell'Ogliastra, Convertini incontra i massimi esperti italiani della materia ma, soprattutto, raccoglie dalle persone comuni le loro "ricette per vivere a lungo" e che rappresentano uno stile di vita apprezzato in tutto il mondo e dal quale prendere ispirazione. "Linea Verde 100", nato da un'idea di Beppe Convertini e Daniele Petirro è un programma di Lucia Gramazio, Tommaso Martinelli, Luigi Miliucci e Roberto Pinnelli. A firmare la regia del format prodotto da Showlab è Daniele Carminati.

Linea Verde | 7 Agosto 2022

Capodimonte e Acquapendente, sono solo alcune delle mete del viaggio di Angela Rafanelli e Peppone Calabrese nel Lazio del nord per la puntata di 'Linea Verde Estate' in onda domenica 7 agosto alle 12.20 su Rai 1. Si parte da Acquapendente, una foresta vetusta dove convivono oltre trenta specie di alberi monumentali, uno scrigno unico di biodiversità. E poi Capodimonte, nel cuore del lago di Bolsena, alla scoperta delle bellezze dell'isola Bisentina che, dopo anni di chiusura ed inaccessibilità, riapre al grande pubblico. Nella seconda parte della puntata si va alla scoperta di Marta, un borgo medievale dove una cooperativa di pescatori sperimenta nuove tecniche di pesca nel rispetto dell'habitat naturale, e di Tarquinia, dove nel Centro ittiogenico delle Saline, si mette in pratica il "restocking" per la riproduzione di specie marine destinate al ripopolamento degli ecosistemi marini. Il viaggio prosegue verso Viterbo in una azienda agricola a conduzione familiare, dove si allevano oltre settecento capre di razza Saanen. E proprio nella campagna viterbese è possibile ammirare un'esplosione di colori dalle tonalità del lilla e del viola dei campi di lavanda più belli del Lazio. Tappa anche a Tuscania, per assistere all'undicesima edizione della "Festa della Lavanda", manifestazione interamente dedicata alle proprietà di questa pianta che con il suo profumo inebria piazze e strade.

Linea Verde | 6 Agosto 2022

Dopo aver girovagato per mezza Italia, il programma di Rai 1 Linea Verde Sentieri sabato 6 luglio approda in Puglia per raccontare le bellezze meno conosciute e più selvagge di una regione che ha saputo fare del turismo e dell'accoglienza la sua carta vincente. I conduttori Lino Zani e Margherita Granbassi si incontrano nel Castel del Monte, patrimonio UNESCO dal 1996, per poi dividersi. Spazio alle utili informazioni dell'esperto di montagna Gian Luca Gasca. Lino Zani, seguendo le tracce del Sentiero Italia CAI arriva a scoprire il bosco di Acquatetta e la cava di Bauxite nel Parco dell'Alta Murgia, per raccontare non solo il territorio ma anche le più avanzate tecniche di soccorso e di cartografia; il suo cammino prosegue poi verso Spinazzola, fra opere d'arte e incontri inaspettati. Margherita Granbassi, invece, scopre Gravina di Puglia, le falesie di Trani e il mare che proprio fuori la città accoglie leggende e scorci spettacolari. Come di consueto spazio alla gastronomia locale, con il pane "made in Puglia" e alla musica rivelando un lato inaspettato della Puglia. Il programma è realizzato in collaborazione con la Regione Puglia,Puglia Promozione e il CAI. Linea Verde Sentieri è un programma di Lino Zani, Domenico Nucera, Carmine Gazzanni e Flavia Piccinni. La regia è firmata da Luciano Sabatini.  

E' un viaggio tra zone selvagge e laghi d'alta quota quello di Federico Quaranta per la puntata di Linea Verde Tour in onda sabato 6 agosto alle 12.25 su Rai 1. Protagonista l'Alto Adige, in particolare la Val Gardena, in cui si possono ammirare paesaggi tra i più belli del mondo. Federico Quaranta cerca di capire il rapporto che gli abitanti della valle hanno con la natura. Un rapporto strettissimo, di rispetto reciproco. Anche Giulia Capocchi cerca di comprendere l'amore che gli uomini e le donne di questa valle hanno per la propria terra. E lo fa incontrando delle donne speciali: Lotte, che ha creato il roseto più alto d'Italia; Cornelia, che coltiva erbe biologiche nel suo maso e Varena, una campionessa di sci che mantiene viva la tradizione di una gara di cavalli. Ciò che emerge dalle storie di queste donne e di questi uomini che abitano in paesi di montagna, isolati dal caos delle città e dei grandi centri urbani, è una grande forma d'equilibrio, in cui si comprende come sia ancora possibile vivere a contatto e in comunicazione con l'ambiente che ci circonda.

Linea Verde | 31 Luglio 2022

Angela Rafanelli e Peppone Calabrese viaggiano nelle antiche terre a sud del Lazio per la puntata di "Linea Verde Estate", in onda domenica 31 luglio alle 12.20 su Rai 1. Si parte dalla Tenuta Presidenziale di Castel Porziano: una superficie di 60 chilometri quadrati e 3 chilometri di spiaggia ancora incontaminata, con ecosistemi costieri tipici dell'ambiente mediterraneo. Poi, un racconto dei luoghi simbolo di Roma: la "vigna dei Cesari", gli alberi sacri dei Fori Imperiali, il palazzo del Quirinale. Il viaggio prosegue nel Parco Nazionale del Circeo e lungo la costa che va da Torre Paola fino alla città di Sabaudia, dove nidificano uccelli stanziali e migratori. Non mancano le tappe culinarie: sul lago di Paola, dove si allevano le cozze rispettando l'ambiente; al Circeo, per parlare della mozzarella di bufala, oro bianco dell'economia pontina; a Latina, per conoscere la storia di un'azienda italiana che da oltre 120 anni si dedica alla produzione e lavorazione di patate e cipolle di qualità. Infine, all'ombra del promontorio del Circeo, la coltivazione e la raccolta dell'anguria pontina, riconosciuta da poco Prodotto Agroalimentare Tradizionale.

Linea Verde | 30 Luglio 2022

"Linea Verde Sentieri", in onda sabato 30 luglio alle 12.00 su Rai 1, fa un tour del Piemonte, nel territorio compreso fra il Monviso, Asti e Torino. Lino Zani e Margherita Granbassi, con l'esperto di montagna Gian Luca Gasca, svelano alcuni dei luoghi montani più spettacolari e meno conosciuti del Piemonte, seguendo il Sentiero Italia CAI. Lino Zani, partendo dalla Valle Pellice per poi "accarezzare" alcune delle vette simbolo della regione, tra cui spicca il Monviso, il Mons Vesulus dei romani. Sarà proprio il Monviso la meta prediletta di questo pellegrinaggio all'insegna della natura e della storia, che racconterà anche le sorgenti del Po e il patrimonio custodito dal Museo Nazionale della Montagna di Torino. Margherita Granbassi va, invece, alla scoperta del territorio dell'"Oro Monferrato" per illustrarne le peculiarità artistiche ed eno-gastronomiche. La conduttrice arriva in una tartufaia naturale per andare a caccia del pregiato tubero con due trifolau e i loro cani, prosegue il suo cammino in una vigna per conoscere il pregiato vino ruché e infine racconta l'arte romanica in Monferrato. Il Sentiero Italia CAI in Piemonte segue il tracciato della Grande Traversata delle Alpi (GTA), che percorre l'intero arco alpino regionale. Una delle tratte più suggestive e simboliche per il Club Alpino Italiano è quella che si snoda ai piedi del Monviso, sulla cui cima Quintino Sella ha guidato la prima cordata interamente italiana. Ed è proprio a lui è dedicato il rifugio "Quintino Sella al Monviso", ai piedi della parete est della montagna, dove si è conclusa la tappa che ha accompagnato Lino Zani dalla Val Pellice alla Valle Po.  

E' un viaggio tra archeologia e agricoltura, quello di "Linea Verde Tour", che nella puntata in onda sabato 30 luglio alle 12.25 su Rai 1 mostra come la vocazione della Sicilia verso le produzioni di qualità, abbia radici antiche e profonde. Federico Quaranta e Giulia Capocchi vanno alla scoperta della provincia trapanese e del Belice, un territorio caratterizzato da pratiche agricole millenarie che ne hanno modellato il paesaggio e dove si conservano importanti testimonianze delle civiltà transitate nel corso dei secoli. Partenza da Mazara del Vallo, la città italiana più vicina all'Africa, dove Giulia Capocchi va a conoscere la casbah, il quartiere simbolo dell'incontro fra le culture, dove ancora si respirano atmosfere esotiche. Federico Quaranta va invece nell'entroterra per visitare le Cave di Cusa, dalle quali è stato estratto il materiale per edificare i templi di Selinunte, nel VII secolo a.C. Ma anche una cava moderna nelle campagne di Marsala, dove oggi si producono squisiti formaggi di pecora del Belice, razza ovina autoctona tra le più pregiate.E poi una visita alla colonia greca di Selinunte, dove i templi fanno da sfondo a campi coltivati con grani antichi e alla vecchia tonnara di Torretta Granitola, oggi importante centro di ricerca del CNR per il monitoraggio e lo studio dell'ambiente marino.
"Linea Verde Tour" è realizzato in collaborazione con la Regione Siciliana - Dipartimento regionale dell'Agricoltura, nell'ambito del Piano di Comunicazione del Programma di Sviluppo Rurale (PSR) Sicilia 2014-2022, con l'obiettivo di far conoscere le realtà del territorio regionale che hanno saputo utilizzare al meglio i Fondi europei.

Linea Verde | 24 Luglio 2022

Un viaggio nella provincia di Livorno e Grosseto, in Toscana. Lo propone l'appuntamento con "Linea Verde Estate", condotto da Angela Rafanelli e Peppone Calabrese, in onda domenica 24 luglio alle 12.20 su Rai 1. Si parte dalla Tenuta San Guido, a Bolgheri, una sorta di tempio del naturale per ammirare i puledri della razza Dormello-Olgiata, discendenti dal figlio del vento, Ribot, il cavallo più vincente della storia dell'ippica italiana. Si va poi "nel cuore della terra", alla scoperta del parco minerario di Campiglia Marittima: un'estensione di 450 ettari con musei, gallerie minerarie, un borgo medievale di minatori fondato mille anni fa, ma anche sentieri di interesse storico, archeologico, geologico e naturalistico. In sommario anche una storia di riscatto, di passione per la terra e per il proprio lavoro: a Bolgheri, l'ambizioso sogno di Cinzia e di suo marito Eugenio che diviene realtà, quello di produrre un vino, vera eccellenza italiana, in una delle cantine più blasonate al mondo. Da Campiglia Marittima, invece, una storia di imprenditoria al femminile. Qui, la giovane Ilaria, in una azienda agricola tutta biologica che mette insieme modernità assoluta, attenzione al superfood, verdure biologiche, olio extravergine di oliva e antiche tradizioni, coltiva anche la pesca castagnetana, un simbolo di queste campagne, prima che la vigna sfrattasse frutteti e orti. Dalle vaste necropoli alle cave di calcarenite, dai quartieri industriali all'acropoli, sede di edifici pubblici e sacri: a Piombino, la magia dell'area archeologica di Populonia, uno degli angoli più suggestivi della costa degli Etruschi, e luogo che dà il nome a questo tratto incantevole di costa toscana. "Non solo le compagne dell'aperitivo, ma da sempre le protagoniste delle fiere di paese": a Venturina Terme, con Stefania e Marco, il recupero di una coltivazione che si era diffusa negli anni '50, anche nel nord Italia, quella delle arachidi e la loro torrefazione "mobile" nelle piazze per vendere le noccioline appena tostate. Si chiude con storia, curiosità e personaggi di Massa Marittima, una cittadina medievale toscana di origine etrusca, capoluogo delle colline metallifere, nella zona nord della Maremma.

Linea Verde | 23 Luglio 2022

Lino Zani e Margherita Granbassi, insieme a Gian Luca Gasca, fanno tappa in Veneto con "Linea Verde Sentieri", in onda sabato 23 luglio alle 12 su Rai 1. Il cammino comincia dal cuore delle Dolomiti, nel borgo di Arabba, a 1600 metri d'altezza. Nel corso della trasmissione, Lino Zani non solo percorre alcuni sentieri, ma anche fa la conoscenza dello scultore Ettore Bona, scoprendone la passione per l'arte e per la natura, e racconta la storia del Lagazuoi, uno dei luoghi simbolo della prima guerra mondiale, che è anche il punto più alto toccato da questa prima edizione di Linea Verde Sentieri. Seguendo il Sentiero Italia CAI in Veneto si incontrano alcuni dei gruppi dolomitici più suggestivi e famosi, da Cortina d'Ampezzo alle verticali pareti delle Tre Cime di Lavaredo, nelle Dolomiti di Sesto, la Croda Rossa e molte altre vette che sono state per anni terreno di gioco di alcuni dei migliori alpinisti dell'epoca del sesto grado. Tra questi Riccardo Cassin a Emilio Comici, Gian Battista Vinatzer e Attilio Tissi. Margherita Granbassi, invece, incontra il campione di sci Kristian Ghedina; a bordo di un packraft scopre le meraviglie del Lago del Mis, appena premiato tra i laghi più belli d'Italia; e pratica trekking nei Cadini del Brenton, all'interno del Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi, raccontando l'origine di queste erosioni nella Valle del Mis. Tra panorami fiabeschi e scenari inaspettati, i due conduttori guidano il telespettatore al cospetto di alcuni dei gruppi montuosi più apprezzati delle Dolomiti, rivelando la bellezza intrinseca della nostra Italia.  

Capita spesso di considerare la regione emiliana come una grande distesa pianeggiante, niente di più sbagliato: il tratto appenninico che percorre le province di Parma e Piacenza è un vero e proprio incanto, in grado di regalare scenari naturalistici da mozzare il fiato. "Linea Verde Tour", sabato 23 luglio alle 12.30 su Rai 1, arriva in Emilia. In questa puntata, Federico Quaranta e Giulia Capocchi passano dall'Alta Val di Parma, alla Val Cedra, dalla Val Tidone alla Val Nure, per scoprire tutto un mondo fatto di storie, borghi, parchi letterari e tradizioni antichissime, cariche di un bagaglio culturale introvabile altrove. Vignaioli, sentieristi, rifugisti, contadini e ciclo viaggiatori, tutti uniti intorno al desiderio di valorizzare l'Appennino e le sue valli per rimetterlo al centro della scena. L'Appenino è un atto d'amore e di questo erano ben convinti Attilio, Giuseppe e Bernardo Bertolucci che avevano scelto un piccolo borgo di montagna, nel parmense, come centro vitale della loro ispirazione artistica; le emozioni che hanno regalato al mondo con la loro opera sono anche merito di questi monti che si presentano ai nostri occhi come un imperdibile invito al viaggio.

Linea Verde | 17 Luglio 2022

Angela Rafanelli e Peppone Calabrese proseguono il viaggio nella Sardegna centro occidentale a "Linea Verde Estate", in onda domenica 17 Luglio, alle 12.20 su Rai 1. Si comincia con una fiorente colonia sorta accanto ad un villaggio nuragico dell'età del bronzo: nella propaggine meridionale della penisola del Sinis, la magia della città di Tharros, santuario fenicio-punico a cielo aperto fondato nel VIII sec. a.C. Si passa, poi, a un mestiere che si tramanda di padre in figlio: a Cabras, la testimonianza di Giuseppe Deriu, uno degli ultimi guardiani del faro e figlio della prima fanalista d'Italia. Spazio anche ai prodotti della terra, dalle melanzane giapponesi al pomodorino ciliegino bianco ambrato, dalle angurie a polpa gialla ai meloni della Turchia: a Oristano, lungo il fiume Tirso, la coltivazione di prodotti di qualità in un "eden" verde tra gli ambienti aridi della Sardegna. Tornando all'archeologia: nella necropoli nuragica di Mont'e Prama, nei pressi di Cabras, la scoperta dei resti di nuovi "giganti", due statue monumentali, che vanno così ad aggiungersi alla schiera di guerrieri, arcieri e pugilatori di pietra, risalenti a tremila anni fa, celebri nel mondo, ma ancora in parte avvolti nel mistero. Il viaggio prosegue dalle concerie, esempio di archeologia industriale, alla cattedrale di San Pietro, tra le più antiche dell'isola, al Ponte Vecchio e a Bosa, in kayak lungo il fiume Temo, l'unico navigabile in Sardegna, alla scoperta di un territorio ricco di storia e natura. E, sempre a Bosa, l'arte" zen" di Maria che ricama splendidi merletti. Infine, il mare, con una spiaggia sterminata, una tavola, l'oceano, un uomo dai capelli lunghi, la musica dei beach boys: a Capo Mannu, in una zona di rocce, calette nascoste, scogliere e venti perenni, il sogno di Alessandro che diviene realtà, quello di fondare una scuola surf, eccellenza italiana dalla tradizione ventennale. 

Linea Verde | 16 Luglio 2022

Fra boschi incantati, borghi scenografici e paesaggi fiabeschi, "Linea Verde Sentieri", in onda sabato 16 luglio alle 12 su Rai 1, va alla scoperta dell'Alto Adige. I conduttori Lino Zani e Margherita Granbassi, con l'esperto di montagna Gian Luca Gasca, si mettono in cammino sul Sentiero Italia CAI che collega, attraverso i suoi oltre 7000 km, tutte le regioni del nostro Paese. Seguendo la variante altoatesina, il viaggio inizia nel cuore delle Dolomiti occidentali, a 1502 metri di altitudine, dove ha preso forma, ai bordi del fitto bosco di Latemar, il lago di Carezza. Prosegue, poi, sulla Ferrata del Passo Santner, in compagnia del presidente del Cai Alto Adige Carlo Zanella. Si va quindi nel piccolo paese di Aldino, situato sull'altopiano del monte Regolo, che fino al 1959 era raggiungibile solo attraverso pericolose mulattiere. I suoi abitanti per sopravvivere all'isolamento dovettero ingegnarsi, creando un microcosmo autosufficiente, dove i mulini giocavano un ruolo fondamentale e ancora oggi resistono come preziosa testimonianza. Si prosegue, poi, alla scoperta del geoparco Bletterbach, patrimonio UNESCO e s'incontrano due giovani che hanno deciso di produrre funghi in un fienile. Fra leggende e incontri inaspettati, il viaggio dei conduttori termina al rifugio Fronza alle Coronelle per scoprire le prelibate eccellenze del territorio.

Approda al centro del Mediterraneo il viaggio di Federico Quaranta e Giulia Capocchi, che nella puntata di "Linea Verde Tour", in onda sabato 16 luglio alle 12.30 su Rai 1, fanno rotta verso le isole di Malta, un arcipelago di roccia calcarea, a poche miglia dalle coste siciliane. Prima tappa al City Gate della Valletta, progettato da Renzo Piano, un vasto complesso architettonico che comprende il palazzo del Parlamento e la Opera House; poi sulle tracce del Caravaggio, fuggiasco a Malta nel 1607, dove ha lasciato due capolavori assoluti dell'arte barocca, oggi custoditi presso la Concattedrale di Saint John: "La decollazione di San Giovanni Battista" e "Il San Girolamo scrivente". Il viaggio prosegue ai templi megalitici di Hagar Qi e Mnajdra, a Mdina, l'antica capitale; quindi ai sotterranei della Valletta, realizzati dai Cavalieri dell'Ordine di Malta come depositi e rifugi militari fino al porticciolo di Marsaxlokk, per incontrare un pescatore speciale. E poi tanta natura: le alte falesie di Dingli, le coste rocciose di Comino, il parco nazionale di Majjistral, il suggestivo complesso di caverne marine del Blu Grotto.  

Linea Verde | 10 Luglio 2022

Un luogo con ottomila anni di storia geomineraria, una comunità marinara da sempre aperta ai traffici e capace di sintetizzare le diverse culture del Mare Nostrum: l'appuntamento di Linea Verde Estate, con Angela Rafanelli e Peppone Calabrese, in onda domenica 10 luglio, alle 12.20 su Rai 1, è un viaggio alla scoperta delle bellezze dell'isola di San Pietro, nella punta a sud ovest della Sardegna. Per conoscere quest'isola si parte dal suo animale totemico, il falco, che ancora oggi spicca il volo dagli orridi a strapiombo sul mare veleggiando tra le onde, tanto da conferire a questo angolo di paradiso l'appellativo di "isola degli sparvieri". Angela Rafanelli e Peppone Calabrese cominciano il loro racconto a Carloforte, unico porto e centro abitato dell'isola, per svelarne la storia e capirne lo strano dialetto, simile al ligure antico. Dalle antiche saline animate da stormi di fenicotteri rosa alle scogliere minerarie a strapiombo sul mare, dai vigneti cresciuti sulla sabbia alle rocce vulcaniche, ai piccoli orti famigliari di sussistenza, per poi giungere al simbolo di questa terra: il tonno rosso pinna blu, una delle più grandi eccellenze gastronomiche del nostro Paese.

Linea Verde | 9 Luglio 2022

Fra boschi incantati, borghi scenografici e paesaggi fiabeschi il viaggio di "Linea Verde Sentieri" in onda sabato 9 luglio alle 12.00 su Rai 1 è in Alto Adige. Seguendo la variante altoatesina, Lino Zani si addentra nel cuore delle Dolomiti occidentali, a 1502 metri di altitudine, dove ha preso forma, ai bordi del fitto bosco di Latemar, il lago di Carezza. Prosegue poi il suo cammino sulla Ferrata del Passo Santner, svelando un approccio contemporaneo alla montagna e alle sue particolarità. Margherita Granbassi invece racconta del piccolo paese di Aldino, situato sull'altopiano del monte Regolo, che fino al 1959 era raggiungibile solo attraverso delle pericolose mulattiere; i suoi abitanti per sopravvivere all'isolamento dovettero ingegnarsi, creando un microcosmo autosufficiente dove i mulini giocavano un ruolo fondamentale e ancora oggi resistono come preziosa testimonianza. Il percorso della conduttrice prosegue poi alla scoperta del geoparco Bletterbach, patrimonio UNESCO, e nel curioso incontro con due giovanissimi che hanno deciso di produrre funghi in un fienile. Fra leggende e incontri inaspettati, il viaggio dei due conduttori termina al rifugio Fronza alle Coronelle, per assaggiare piatti del territorio e iniziare a progettare un nuovo viaggio.

Federico Quaranta e Giulia Capocchi tornano a percorrere l'Italia, le sue regioni e le sue province, alla scoperta di quanto di nuovo e inesplorato la nostra nazione può ancora offrire, con "Linea Verde Tour", in onda a partire da sabato 9 luglio alle 12.30 su Rai 1, con unA novità: per la nuova stagione del programma, la durata di ciascun appuntamento raddoppia passando da 25 minuti a 50 minuti. Prima tappa in Liguria. A partire dal golfo di La Spezia, dove un mitilicoltore racconta quanto il suo lavoro sia rispettoso del mare, mentre una biologa marina che svela, da Manarola, il lavoro di ricerca che si compie sui fondali del Parco delle Cinque Terre. Salendo la costa, si scopre quanto duro sia stato nei secoli il lavoro degli agricoltori, costretti a ricavare un pezzo di terra da territori rocciosi e a precipizio sul mare. Giulia Capocchi va invece alla scoperta delle bellezze della Val di Vara, riconosciuta come Valle del Biologico, tra antichi castelli, borghi medievali, e territori dove ancora la natura si mostra selvaggia. Raggiunge infine il fiume che dà il nome alla valle, il Vara appunto, e lo attraversa a bordo di un gommone, superando un percorso avventuroso. A seguire, nell'entroterra, si visita un sito archeologico e un luogo naturalisticamente incontaminato, Lago Puro, un tempo via di comunicazione importante che collegava tre regioni: Liguria, Toscana ed Emilia Romagna. Il cammino finisce sulla cima del Monte Dragnone, dal quale si abbraccia con lo sguardo tutta la valle sottostante. Linea Verde Tour è un programma di Andrea Caterini, Francesco Lucibello, Domenico Nucera e Federico Quaranta. La regia della puntata in Liguria è firmata da Marta Saviane.

Linea Verde | 3 Luglio 2022

Da Tropea a San Floro: l'appuntamento di "Linea Verde Estate", con Angela Rafanelli e Peppone Calabrese, domenica 3 Luglio, alle 12.20 su Rai1, è un viaggio in Calabria, lungo la costa degli dei. Il rientro delle piccole barche da pesca, lo sbarco del pesce, la manutenzione delle reti: a Tropea, nella Marina del Vescovado, suggestivi scorci del piccolo borgo dei pescatori, luogo di sogni e memorie. Un fortezza sull'acqua: a Briatico, piccolo borgo marinaresco del Vibonese, il fascino della Rocchetta, torre di avvistamento edificata nel decimo secolo, e del murenario di Sant'Irene, antica peschiera romana, sapientemente lavorata dall'uomo e trasformata in un grande vivaio per l'allevamento dei pesci. Meraviglie della natura: a Tropea, in parasail, sport ricreativo che combina l'adrenalina del paracadutismo con un'escursione in barca, alla scoperta delle bellezze della costa e dei più grandi vulcani del Mediterraneo. L'amata Calabria dell'autore de "Il male oscuro": a Capo Vaticano, per rivivere i luoghi cari a Giuseppe Berto, con la figlia Antonia, nella casa costruita sul promontorio da cui poteva vedere il mare e, in lontananza, lo Stromboli fumante, scrisse il suo celeberrimo capolavoro della letteratura italiana. Infine "Linea Verde Estate" va a San Floro, dove un gruppo di ragazzi calabresi ha avuto l'ambizioso progetto di tornare e restare definitivamente in Calabria, per dedicarsi all'antica filiera della gelsibachicoltura. E la storia a lieto fine di Stefano, che nel 2016, riesce a recuperare ed avviare il primo "Mulinum" dei contadini nella provincia di Catanzaro. 

Linea Verde | 2 Luglio 2022

La Valle d'Aosta, tra bellezze naturali e sapori culinari unici, è la protagonista di Linea Verde Sentieri in onda sabato 2 luglio alle 12 su Rai1. Lino Zani, Margherita Granbassi e Gian Luca Gasca partono da Courmayeur per andare a scoprire luoghi suggestivi e personaggi incredibili. Lino Zani cammina per raggiungere il rifugio Walter Bonatti, seguendo un itinerario dominato dalla vista sulle Grandes Jorasses, con una sosta per raccontare il ghiacciaio di Freboudze. Margherita Granbassi visita il castello Reale di Sarre che domina la valle. Gian Luca Gasca, l'esperto di montagna, racconta le caratteristiche degli itinerari dei camminatori che seguono il Sentiero Italia CAI. 

Linea Verde Discovery va alla scoperta di Asiago nella puntata in onda su Rai1 sabato 2 luglio alle 12:30. Si devono percorrere dieci tornanti per raggiungere la città dell'Altopiano, che si trova a mille metri di altezza. In questo luogo di prati da pascolo verde e di natura incontaminata, la conduttrice Barbara Pedrotti racconta del più grande strumento ottico d'Italia per osservare le stelle e di un pastore che sta scongiurando l'estinzione di una razza di pecora autoctona. E poi, l'incontro con Gianni Rigoni Stern, figlio dello scrittore Mario, molto legato al territorio asiaghese. Si parla anche di sostenibilità, con una casa interamente costruita in legno, di antichi ingredienti del bosco, e della storia e della geologia di questi luoghi. 

Linea Verde | 26 Giugno 2022

Da Tropea a San Floro: la costa degli Dei, in Calabria, al centro dell'appuntamento con "Linea Verde Estate" condotto da Angela Rafanelli e Peppone Calabrese, in onda domenica 26 giugno, alle 12.20 su Rai 1. Il rientro delle piccole barche da pesca, lo sbarco del pesce, la manutenzione delle reti: a Tropea, nella Marina del Vescovado, suggestivi scorci del piccolo borgo dei pescatori, luogo di sogni e memorie. Una fortezza sull'acqua: a Briatico, piccolo borgo marinaresco del Vibonese, il fascino della Rocchetta, torre di avvistamento edificata nel decimo secolo, e del "murenario" di Sant'Irene, antica peschiera romana, sapientemente lavorata dall'uomo e trasformata in un grande vivaio per l'allevamento dei pesci. La buccia ricca di antocianine, pigmenti naturali antiossidanti che ne determinano il caratteristico colore, una polpa bianca e carnosa: a Briatico la raccolta delle cipolle rosse di Tropea, l'oro rosso della Calabria, un'eccellenza del territorio introdotta dai Fenici oltre 4000 anni fa. Meraviglie della natura: a Tropea, in parasail, sport ricreativo che combina l'adrenalina del paracadutismo con un'escursione in barca, alla scoperta delle bellezze della costa e dei più grandi vulcani del Mediterraneo. Una tradizione culinaria fusione di famiglie, di culture e di popoli diversi: nel cuore di Tropea, in una caratteristica osteria, i preziosi segreti per la preparazione di una pasta con le cipolle d'eccezione. L'amata Calabria dell'autore de "Il male oscuro": a Capo Vaticano, con la figlia Antonia, per rivivere i luoghi dove Giuseppe Berto - nella casa costruita sul promontorio con la vista del mare e dello Stromboli fumante - scrisse il suo celeberrimo capolavoro della letteratura italiana. Tutela dell'ambiente e del paesaggio, crescita del territorio e sviluppo sostenibile: a San Floro, l'ambizioso progetto di un gruppo di ragazzi calabresi, quello di tornare e restare definitivamente in Calabria per dedicarsi all'antica filiera della gelsibachicoltura. Dalla Calabria al resto d'Italia, per il rilancio e valorizzazione dei grani locali italiani: a San Floro, con nonna Concetta, la storia a lieto fine di Stefano che, nel 2016, riesce a recuperare e avviare il primo "Mulinum" dei contadini nella provincia di Catanzaro. 

Linea Verde | 25 Giugno 2022

Approda in Basilicata il viaggio di Linea Verde Sentieri, il programma di Rai1 condotto da Lino Zani e Margherita Granbassi in onda sabato 25 alle 12:00 su Rai1. Un cammino di mezza costa per andare alla scoperta di una delle tappe lucane più suggestive del Sentiero Italia, il tracciato escursionistico del CAI che attraversa tutte le regioni del nostro Paese. Partenza dal Santuario della Madonna del Pollino, a 1537 metri di quota, per raggiungere il paese di Latronico, in provincia di Potenza, dove Lino segue le bandierine rosse e bianche del CAI che lo conducono fino alla cima del Monte Santa Croce. Il sentiero prosegue poi in direzione di Castelsaraceno, una delle mete naturalistiche più apprezzate della regione, a fare da spartiacque tra i parchi nazionali del Pollino e dell'Appennino Lucano Val d'Agri – Lagonegrese. Qui Margherita affronta la traversata del Ponte tra i due Parchi, vale a dire il ponte tibetano più lungo del mondo, che si allunga sulla gola del torrente Raganello per quasi seicento metri di lunghezza. Lino assiste invece alla celebrazione di un antichissimo rito arboreo, la Festa della Ndenna, una sorta di matrimonio simbolico fra il faggio e il pino, due specie che caratterizzano le fitte foreste di Castelsaraceno. Spazio anche al paesaggio rurale storico e ai sentieri della transumanza, dove, ancora oggi, non è raro incontrare pastori e greggi alla ricerca di pascoli freschi e abbondanti. L'esperto di montagna Gian Luca Gasca descrive poi le caratteristiche tecniche della tappa Latronico-Castelsaraceno del Sentiero Italia CAI, con informazioni utili ad affrontare un percorso di 15 chilometri certamente alla portata di tutti, ma che richiede una giusta preparazione fisica per poter essere svolto con la massima sicurezza. 

Si torna a Lecce per l'ultima puntata della stagione di "Linea Verde Life" in onda sabato 25 alle 12:30 su Rai1, per raccontare questa città tra chiese e palazzi barocchi alla scoperta di tante curiosità tra innovazione, ambiente e tradizioni. E poi - il mare cristallino di San Cataldo, la cucina pugliese e tanto altro. - Conducono Daniela Ferolla e Marcello Masi, con la partecipazione di Federica De Denaro. 

Linea Verde | 19 Giugno 2022

Da Caserta a Bacoli, da Castel Volturno a Cellole: il secondo appuntamento di Linea Verde Estate 2022, con Angela Rafanelli e Peppone Calabrese, in onda domenica 19 giugno, alle 12.20 su Rai 1, è un viaggio nella Campania settentrionale. Una forte riduzione olfattiva, sensazioni alcoliche e di frutta matura al naso e grande personalità degustativa, che può arrivare anche a una piccantezza molto pronunciata: a Castel di Sasso, per raccontare una favola moderna, quella di Manuel Lombardi, produttore, e della rinascita del conciato romano, il più antico formaggio italiano, addirittura di epoca sannitica. Storie di passione, duro lavoro e riscatto: a Caserta, con Francesco Martucci, per degustare e celebrare la pizza più buona al mondo. Vecchie botti, tini e falci, usati come percussioni per scandire arcaici ritmi processionali, con accompagnamento di canti, legati alla tradizionale coltura della canapa, per evidenziare la robustezza degli attrezzi e propiziare un buon raccolto: nel caratteristico borgo di Casertavecchia, l'originale arte di fare musica dei Bottari della Cantica Popolare. E ancora, il Real Sito della Reggia di Carditello e l'allevamento dei cavalli della razza Governativa di Persano, la Reggia di Caserta, la residenza reale più grande al mondo, il complesso Monumentale del Belvedere di San Leucio e l'antico polo industriale per la lavorazione della seta, l'acquedotto Carolino, grandiosa impresa di ingegneria idraulica: nell'area urbana di Caserta, alla scoperta delle bellezze patrimonio mondiale dell'Unesco. Cento agricoltori associati, un prodotto di grande qualità, un'efficiente filiera di controlli, l'utilizzo di insetti "utili" per la lotta ai parassiti: a Parete, la coltivazione e la raccolta delle fragole. Un'oasi di bellezza e riscoperta della natura: a Castel Volturno, in un territorio in cui l'ambiente è stato sempre maltrattato, una storia di recupero e valorizzazione del territorio, quella dei laghi Nabi, oggi divenuti un eloquente esempio di turismo ecosostenibile a 360°. Un microclima unico, la natura tufacea dei terreni e la ricchezza di argille, con note marine e salmastre, un'escursione termica ottimale, oltre 70 ettari coltivati a vite: a Cellole, la produzione di un vino di grande pregio e tradizione, il Falerno del Massico DOP.  

Linea Verde | 18 Giugno 2022

Debutta su Rai1 sabato 18 giugno alle 12.00 il nuovo programma dedicato alla scoperta del Sentiero Italia CAI e degli itinerari più belli della montagna italiana: "Linea Verde Sentieri", in onda da sabato 18 giugno alle 12.00 con l'inedita coppia di conduttori composta dall'alpinista Lino Zani e dalla fiorettista campionessa olimpica Margherita Granbassi. Un programma realizzato dalla Rai con la collaborazione del Club Alpino Italiano e con le varie Regioni attraversate. I due conduttori portano il pubblico alla scoperta dei sentieri escursionistici alla portata di tutti, incontrando ospiti che li aiutano a conoscere e raccontare le bellezze dei territori attraversati. Camminano lungo il tracciato del Sentiero Italia CAI alla scoperta del "cuore verde d'Italia": il tracciato escursionistico del Club Alpino Italiano che attraversa tutte le regioni del nostro Paese per oltre 7000 chilometri: un itinerario che si sviluppa lungo l'intera dorsale appenninica, comprese quelle insulari, e percorre l'intero versante meridionale delle Alpi. Un viaggio che si propone di essere di ispirazione a quanti sono alla ricerca di destinazioni facili da raggiungere, ma che permettono di conoscere gli angoli più belli e nascosti della Penisola e delle sue isole. Non solo il paesaggio naturale e i panorami di mezza costa, ma anche le tradizioni, la cultura, la storia e i prodotti delle nostre vette. Oltre agli esperti e ai titolati del CAI e del Soccorso Alpino, Gian Luca Gasca, un profondo conoscitore della montagna, suggerisce come vivere questi luoghi nella massima sicurezza. Nella prima puntata, Lino e Margherita si trvano in Umbria per percorrere il Sentiero Italia, che da Norcia porta a Castelluccio, attraversando i territori incontaminati del Parco Nazionale dei Monti Sibillini. Iniziano il cammino da piazza San Benedetto, al centro di Norcia, per poi immergersi nella natura del Parco dei Monti Sibillini, con cime che sfiorano i 2.500 metri di quota. Lino va alla scoperta della Val Patino e della Val Canatra, in compagnia di Pier Giorgio Oliveti del CAI di Orvieto e di Roberto Canali, guida escursionistica che propone esperienze di trekking someggiato in compagnia degli asini. Margherita punta invece a conoscere la piccola comunità di monache benedettine di Norcia e percorre un tratto del Cammino di San Benedetto assieme a Don Davide Tononi, il parroco "influencer" della città nursina. Sulla Piana di Castelluccio, guidata dall'amazzone Manuela Brandimarte, può anche assistere alla fioritura delle lenticchie, che tra giugno e luglio riempie il paesaggio di colori e profumi. E proprio la lenticchia di Castelluccio la protagonista del finale di puntata, in compagnia della chef Elisa Valentini, che propone a Lino e Margherita un piatto estivo a base di questo prodotto eccellente dell'agricoltura umbra. Il Sentiero Italia CAI è un percorso escursionistico che inizia a Santa Teresa Gallura, in Sardegna, per terminare a Muggia, in provincia di Trieste, dopo aver risalito l'intera dorsale appenninica da sud a nord e attraversato l'arco alpino da ovest a est, toccando tutte le regioni italiane. Ideato nel 1983 da un gruppo di giornalisti escursionisti, riuniti poi nell'Associazione Sentiero Italia, l'itinerario è stato fatto proprio dal CAI nel 1995, con la grande manifestazione "Camminaitalia '95", che vide coprire il tracciato da un gruppo di camminatori guidati da Teresio Valsesia. Nel 2018 il Club Alpino Italiano ha annunciato, d'intesa con l'Associazione Sentiero Italia, l'intenzione di recuperare e rilanciare il tracciato rinominandolo Sentiero Italia Cai. Durante tutto il 2019 centinaia di volontari del Sodalizio si sono impegnati nella revisione e nel recupero del percorso.

su Rai1 sabato 18 giugno alle 12.30 "Linea Verde Life" si trova in Abruzzo, un territorio suggestivo e pieno di meraviglia. Precisamente Chieti e la sua provincia sono i protagonisti di questa puntata. E poi il mare della provincia di Chieti, un mare fatto di tanti mari, litorali diversi in ogni tratto. E per completare il racconto, Federica De Denaro prepara i Fiadoni. 

Linea Verde | 12 giugno 2022

Domenica 12 giugno, dalle ore 12:20 su Rai1, primo appuntamento con Linea Verde Estate in Liguria alle Cinque Terre. Tappa dopo tappa, sulle eccellenze enogastronomiche, i giacimenti artigianali del made in Italy, le storie di agricoltura, le curiosità artistiche e archeologiche, fino ai panorami e gli scorci che rendono unica la nostra nazione. Conducono Angela Rafanelli e Peppone. 

Linea Verde | 11 giugno 2022

Sabato 11 giugno, dalle ore 12:30 su Rai1, Linea Verde si trova a Salerno per raccontare tutta la bellezza del territorio cilentano. Marcello Masi a bordo di una imbarcazione della Capitaneria di Porto porta a scoprire come alcuni studiosi locali hanno messo a punto uno strumento tecnologico per studiare la salute del mare, poi incontra un giovane salernitano che grazie alle sue invenzioni vuole far diventare la sua città sempre più smart. Daniela Ferolla, porta a conoscere le bellezze del suo Cilento. Spazio alla ricetta di Federica De Denaro e poi il giro del gusto per l'assaggio di tanti prodotti del territorio.