Matrimonio con delitto - La Signora in Giallo

Matrimonio con delitto, il ritorno de La Signora in Giallo


Arriva oggi in libreria 'Matrimonio con Delitto', un nuovo capitolo che racconta le (dis)avventure di Jessica Fletcher, meglio nota come La Signora In Giallo

di / 03.11.2020
Matrimonio con delitto - La Signora in Giallo

Jessica Fletcher Jon Land sono le firme che appaiono sulla copertina di Matrimonio con Delitto, il romanzo in arrivo oggi 3 Novembre grazie a Sperling & Kupfer in cui la nota Signora in Giallo si vede al centro di un indagine per omicidio che include più di un cadavere e si svolge mentre nello stato del Maine è in arrivo una tempesta di neve che corre il rischio di mettere in ginocchio le capacità reattive di Cabot Cove, la cittadina immaginaria del Maine dove si svolgono tutte le vicende dedicata al personaggio reso famoso da Angela Lansbury nell'omonima serie TV.

 Matrimonio con delitto - La Signora in Giallo
Matrimonio con delitto - La Signora in Giallo

In Matrimonio con Delitto la signora Fletcher si trova confinata in un hotel dal nome suggestito - Hill House, come la casa infestata creata da Shirley Jackson e resa nota anche dalla serie omonima di Netflix. Fuori dalle finestre la neve continua a cadere ad un ritmo preoccupante, che fa pensare ad una delle più grandi tempeste invernali che il Maine ricordi. Come se non bastasse, prima di tornare in hotel, Jessica Fletcher ha assistito al ritrovamento di un cadavere e il mistero che circonda l'omicidio continua a danzarle nella mente. Ma con la tempesta in arrivo c'è davvero poco che si possa fare. Quello che la famosa scrittrice di romanzi gialli non può immaginare è che, rimanendo chiusa nell'hotel in cui è ospite, verrà invitata alla cena di prova di un matrimonio. C'è solo un problema: i due sposi sembrano essere svaniti nel nulla e, come se non bastasse, durante la sera strani incidenti cominciano ad accedere che richiederanno l'intervento di Jessica Fletcher che, viste le avverse condizioni metereologiche dovrà vedersela da sola.

La prima che salta all'occhio leggendo Matrimonio con Delitto è, naturalmente, l'ambientazione. Al di là dei gusti personali, che ci spingono a prediligere una struttura narrativa piuttosto che un'altra, è indubbio che vi sia un fascino irresistibile in un giallo ambientato in uno spazio circoscritto, dai confini ben visibili, arricchito da un isolamento reso necessario per cause di forza maggiore. Il lettore viene così quasi felicemente trascinato all'interno di questo hotel di lusso da dove non si può uscire se non si vuol rischiare di morire assiderati dopo essersi smarriti in una tempesta di neve. L'omaggio è, chiaramente, rivolto a Dieci Piccoli Indiani, il capolavoro di Agatha Christie. Un omaggio che viene reso palese e che trova il suo spazio all'interno delle pagine: una piccola coccola per il lettore abituato al giallo che sorride davanti la citazione a una delle colonne fondamentali del genere.

Trattandosi di un romanzo non particolarmente lungo, inoltre, Matrimonio con delitto può fare affidamento anche su un ottimo ritmo, che porta il lettore a divorare le pagine, man mano che la curiosità aumenta e gli intrighi si infittiscono. In questa avventura è senz'altro guidato da Jessica Fletcher, un personaggio adorabile che unisce il suo acume à la Sherlock Holmes con una sorta di galateo da signora del Maine, che la rendono pressoché irresistibile. Soprattutto se a queste doti si aggiungono anche l'ironia che accompagna non solo la famosa scrittrice, ma anche tutto il corollario di personaggi che le ruotano intorno. Matrimonio con delitto è dunque una lettura che non mancherà di irretire gli appassionati del genere e divertire chi, magari, è al suo primo incontro con l'irrefrenabile Jessica Fletcher.