Recensione: Il Blu-ray di Blue Jasmine

Warner Bros. propone, per l'ultimo film di Woody Allen, un elegante blue-ray dall'altissima qualità audio-video, che manca solo di una ricchezza di contenuti extra per raggiungere la perfezione.
Recensione: Il Blu-ray di Blue Jasmine

Scheda Tecnica

Titolo: Blue Jasmine Titolo originaleBlue Jasmine
Video: 1080p, HD, 16x9, 2.4:1
Audio: Master Audio Inglese DTS-HD 5.1; Dolby Digital 5.1: Italiano, Spagnolo, Castellano e Catalano.
Sottotitoli: Spagnolo, Italiano e Inglese per non udenti.
Numero dischi:  1
Durata film: 98 minuti circa
Contenuti Extra: Sì, 31 minuti circa
Anno: 2014
Produzione: Warner Bros.
Distribuzione: Warner Bros. Home Entertainment

Trama

Jasmine (Cate Blanchett) è una donna abituata al lusso e all'eleganza; quando però suo marito Hal (Alec Baldwin) si suicida in galera, dopo aver truffato centinaia di persone, la donna è costretta a scappare dalla tentacolare New York e a rifugiarsi da sua sorella Ginger (Sally Hawkins), a San Francisco. Qui Jasmine arriva piena di Xanax e nevrosi, ma è più che mai determinata a ricostruirsi una vita. Accetta dunque di lavorare come segretaria da un dentista il tempo necessario per imparare ad utilizzare un computer che le permetta di seguire un corso per arredatrice di interni online. Nel frattempo riesce a convincere sua sorella che il suo fidanzato Chili (Bobby Cannavale) non fa per lei, e la spinge tra le braccia di Al (Louis C.K.), uomo conosciuto durante un party nel quale la stessa Jasmine fa amicizia con Dwight (Peter Saarsgard), un uomo che si lascia irretire dalla bellezza e dalle bugie che la donna gli indirizza.

Video

Sin dal menu principale è facilmente intuibile la qualità tecnica della sezione video di questo blue-ray. Una schermata bianca invita lo spettatore ad accedere alle varie sottosezioni; sul lato destro dello schermo c'è Cate Blanchett, a cui l'alta definizione mette in risalto rughe ed imperfezioni. L'HD in 16:9 permette al prodotto filmico di presentarsi con i suoi migliori abiti: colori nitidi, assenza quasi totale di rumore di fondo sia nei movimenti che nelle immagini a macchina fissa. Anche nei primi e nei primissimi piani non c'è mai alcuna perdita di dettagli. Il passaggio su supporto, infine, non ha fatto perdere al film le caratteristiche della fotografia: di modo che i colori continuano a caratterizzare i vari personaggi, senza perdita di tono o brillantezza.

Audio

Piuttosto buono anche il reparto audio che, come consuetudine della Warner Bros, offre il canale master in DTS-HD per l'inglese e un ottimo Dolby Digital 5.1 per le altre lingue (che in questo caso includono italiano, spagnolo, catalano e castellano). L'attenzione per il sonoro è fondamentale in un film come Blue Jasmine, che si basa quasi interamente sui dialoghi e/o i monologhi della protagonista.

Contenuti Extra

• Note da Il tappeto rosso
• Conferenza stampa del cast

Per un totale di circa 31 minuti, i contenuti speciali del blue-ray di Blue Jasmine sono sufficienti, sebbene non riescano a dare quel guizzo in più per un prodotto home-video comunque d'alto livello. "Note da il tappeto rosso" è un montaggio alternato tra alcune clip della pellicola e stralci di interviste agli attori. Inutile dire che il maggior risalto viene dato alla protagonista Cate Blanchett, che proprio con il ruolo di Jasmine si è portata a casa il suo primo oscar come miglior attrice protagonista. La conferenza stampa, invece, offre allo spettatore la possibilità di spiare l'incontro che il cast del film ha avuto con i giornalisti a Los Angeles.

Nella confezione, inoltre, è possibile trovare anche la copia digitale del film.

Giudizio Finale

Dopo le sue parentesi europee di Midnight in Paris From Rome with love, il regista Woody Allen torna alla sua amata America con un film quasi fastidioso, sorretto quasi interamente dalle grandiose doti della sua attrice protagonista Cate Blanchett. La Warner Bros. Entertainment propone per il mercato homevideo un blue-ray racchiuso nella leggera e canonica confezione amaray, che si distingue per l'eleganza della locandina. Ottimo il reparto video, con un'alta definizione che si mostra attenta non solo alle scelte stilistiche effettuate dal regista, ma anche al gusto dello spettatore, che non si trova mai a dover notare sfarfallii fastidiose o perdite improvvise di colore e/o definizione. A questo si accompagna anche un'attenta proposta audio, che permette ai dialoghi della sceneggiatura di essere forti e chiari. Il tasto vagamente dolente è rappresentato dal comparto dei contenuti extra, che si mostrano colpevolmente poveri. Questo, tuttavia, non abbassa di troppo il livello di un prodotto home video d'alta qualità.

Valutazione di Erika Pomella: 9 su 10
Apri Box Commenti