Chernobyl, la serie

Il 10 giugno arriverà sul canale Sky Atlantic la nuova miniserie targata HBO che affronta quello che è stato il disastro più importante avvenuto in una centrale nucleare: Chernobyl.
Chernobyl, la serie

In occasione del SeriesCon, due giornate dedicate alla presentazione di nuovi progetti televisivi e seriali, Sky Atlantic ha presentato l'episodio pilota della nuova miniserie Chernobyl, coprodotta con HBO e composta da 5 episodi che andranno in onda a partire dal 10 giugno. 

Chernobyl racconta degli avvenimenti che ebbero luogo in seguito al malfunzionamento di un test di sicurezza effettuato dagli operai dello stabilimento nella notte tra il 25 e il 26 aprile 1986 nella centrale nucleare V.I. Lenin, situata nell'ex URSS. La narrazione è affidata a più punti di vista per mostrare come diverse persone abbiano vissuto quell'immane tragedia. 

 Chernobyl
Chernobyl

 Chernobyl
Chernobyl

La prima puntata inizia proprio mostrando le prime conseguenze del fallimento del test di sicurezza messo in atto nella centrale. Vengono introdotti quelli che saranno alcuni dei personaggi chiave della serie televisiva, tutti in qualche modo diretti interessati alla vicenda. Oltre agli operai increduli davanti al disastro appena accaduto, troviamo i pompieri che per primi si sono avvicinati alla struttura per tentare di spegnere il fuoco, i dirigenti della centrale che sin da subito hanno sottovalutato il problema, un'infermiera che presta i primi soccorsi agli uomini contaminati dalle radiazioni fino ad arrivare al personaggio di Legasov, uno dei pochi veri esperti di energia nucleare. Legasov fu il primo a suggerire di evacuare immediatamente la città limitrofa all'impianto e fu incaricato dal governo russo di investigare sul disastro nucleare. Le sue relazioni furono però censurate e corrette dal governo poiché sottolineavano marcatamente i problemi di progettazione della centrale attribuendo poca colpa all'errore umano. Per questo motivo, come anche la serie ci racconta, Legasov decise di registrare delle cassette dove confessava le pressioni ricevute dal governo russo e dove analizzava approfonditamente quelle che, secondo lui, sono state le vere cause del disastro. Dopo aver registrato le sue confessioni, Legasov si impiccò. È proprio da questo punto che la miniserie Chernobyl affronta il disastro. 

 Chernobyl
Chernobyl

Nella prima puntata, della durata di 70 minuti, si apprezza la realisticità della regia e l'accuratezza dei dialoghi che, pur essendo molto tecnici, aiutano il pubblico a capire al meglio gli eventi accaduti quella notte. Si percepisce la gravità della situazione perché, anche se noi oggi conosciamo quelle che sono state le conseguenze di quel grave disastro, i personaggi di cui noi seguiamo la storia sono totalmente all'oscuro della pericolosità dell'evento. La narrazione è quindi molto potente e struggente perché lo spettatore si inserisce in nuclei famigliari, in ambienti di lavoro e in realtà completamente diverse tra loro ma comunemente in pericolo. 

Chernobyl è una serie da guardare non solo per intrattenimento ma per capire, riflettere e conoscere nel dettaglio quello che è stato il più grande disastro mai avvenuto in un impianto nucleare.

Dal 10 giugno in esclusiva su Sky Atlantic. 

 Chernobyl
Chernobyl

 Chernobyl
Chernobyl
Valutazione di Erica Nobis: 8 su 10
Apri Box Commenti Movietele Comments