Per Lucio

Per Lucio, recensione film di Pietro Marcello


Per Lucio è un eccellente documentario che racconta la storia del celebre cantautore italiano attraverso alcune delle sue più belle canzoni intrecciate ad un uso sapiente di immagini di repertorio del bravissimo regista Pietro Marcello.

di / 06.07.2021
Per Lucio

Dopo essere stato presentato in anteprima mondiale alla 71a Edizione del Festival Internazionale del Cinema di Berlino, arriva nelle sale italiane distribuito da Nexo Digital, Per Lucio, documentario su Lucio Dalla del regista Pietro Marcello.

Nonostante le apparenze, Per Lucio non è un semplice lungometraggio realizzato con lo scopo di raccontare semplicemente la vita e la carriera del celebre cantautore bolognese. Il regista sceglie infatti di parlarci di Lucio Dalla utilizzando un diverso tipo di narrazione che rende il documentario un'opera particolare ed estremamente interessante.

La figura di Lucio Dalla viene esplorata primariamente attraverso il racconto del suo manager Umberto Righi (Tobia) e del suo del suo amico d'infanzia Stefano Bonaga, i quali, ricordando il loro rapporto con il cantautore, ci forniscono ulteriori dettagli sulla sua personalità e sulla sua storia: partendo dal suo esordio fino al raggiungimento del successo, analizzando anche il suo rapporto con le altre persone, in particolare con il poeta ed autore dei testi di numerose sue canzoni, Roberto Roversi.

Ma è anche e soprattutto attraverso le sue canzoni che ci viene raccontato Lucio Dalla, concentrandosi in particolar modo sul contesto storico e sociale in cui ha vissuto e che lui stesso ha raccontato attraverso alcuni dei suoi brani più celebri, diventati a loro volta un mezzo per raccontare l'Italia dal dopoguerra in poi. La sua splendida musica accompagna quindi lo spettatore durante tutta la narrazione, intrecciandosi saldamente con un uso sapiente di immagini di repertorio, attinte da archivi privati, pubblici e amatoriali, del regista Pietro Marcello. Ancora una volta, dopo il suo precedente e bellissimo lungometraggio, Martin Eden, viene qui messa in luce la sua grande abilità e bravura nel saper narrare la storia dell'Italia attraverso le immagini e il racconto delle persone che hanno vissuto a quei tempi, quelle stesse persone, semplici, genuine, provenienti dai contesti sociali più umili, di cui lo stesso Lucio Dalla ha spesso scelto di parlare nelle sue canzoni.  

Per Lucio è uno straordinario documentario, realizzato in maniera eccellente. Un'opera che vale la pena di vedere per poter riscoprire in un modo inedito e coinvolgente la storia di uno dei più grandi artisti della musica italiana.

Valutazione di Cristina Gervasio: 9 su 10