Recensione E' nata una star?

Recensione del film E' nata una star? (2012) diretto da Lucio Pellegrini e con protagonisti Luciana Littizzetto, Pietro Castellitto, Rocco Papaleo, Michela Cescon, Gisella Burinato, Cristina Odasso.

di / 17.03.2012
Recensione E' nata una star?

È nata una star? è il nuovo film di Lucio Pellegrini, regista di Figli delle stelle e La vita facile, che torna nelle sale con una nuova commedia girata a Torino, con protagonisti il sempre più presente, nel nostro cinema e non solo, Rocco Papaleo e la torinese doc Luciana Littizzetto, alla sua seconda collaborazione con il regista dopo E allora mambo!, film d'esordio di Pellegrini. Questa volta si prende spunto da un romanzo breve del 2010 di Nick Hornby, apprezzato autore inglese contemporaneo. Lo spunto iniziale è lo stesso dell'opera, mentre nella seconda metà la pellicola è stata pensata diversamente come una naturale evoluzione della storia.

Una mattina come tante Lucia (Luciana Littizzetto) trova una busta nella posta il cui contenuto le farà scoprire qualcosa di sconvolgente, che non avrebbe mai nemmeno osato immaginare: suo figlio diciannovenne Marco (Pietro Castellitto), ragazzo normale, come tanti, è il protagonista di un film porno! Come affrontare la notizia? La prima cosa da fare è confidare tutto al marito Fausto (Rocco Papaleo) e poi parlarne con Pietro. Ma lentamente e inesorabilmente la situazione sfugge di mano…

Di commedie in Italia se ne fanno sempre di più ma, purtroppo, anche se alcune sono molto carine e intelligenti, il livello generale non è mai all'altezza. Lucio Pellegrini è uno di quelli che, con Figli delle stelle, aveva sollevato la qualità del genere, nuovamente scesa con questa nuova pellicola. Lo spunto è carino, il risultato un po' meno. In È nata una star? non c'è mai un momento veramente esilarante, sembra tutto trattenuto e la storia non decolla mai veramente. Anche attori e comici talentuosi come Papaleo e la Littizzetto non convincono pienamente; il primo è eccessivo, come al solito, ma questa volta non funziona e tutto ciò lo fa sembrare poco naturale, la seconda al contrario è contenuta, il che va anche bene perché ci mostra un altro suo lato, ma in questo caso risulta noiosa e irritante. A parte qualche scena carina e qualche risata scaturita da una situazione ridicola creata da Fausto, il padre del ragazzo star del porno, è un film che non decolla mai e un'occasione persa per divertire il pubblico.

Qualche parola va spesa per Pietro Castellitto, figlio del più famoso Sergio. Forse non raggiungerà mai i livelli di bravura del padre, forse neanche gli interessa farlo, però la sua interpretazione, seppur con qualche riserbo, non è male. A Pietro manca una presenza scenica importante e a volte sembra un pesce fuor d'acqua ma è comunque spontaneo e naturale e soprattutto è molto giovane quindi avrà modo di migliorare sicuramente.

Da segnalare la colonna sonora del film È nata una star? composta da Dario Brunori, in arte Brunori Sas, giovane cantautore della provincia cosentina, che realizza musiche e canzoni fresche ed orecchiabili, che colpiscono al primo ascolto.

Valutazione di Giorgia Tropiano: su 10
Apri Box Commenti