Fino all’ultimo battito

(2021)

Fino all'ultimo battito
Locandina Fino all’ultimo battito
Fino all’ultimo battito (Fino all'ultimo battito) e' una serie di genere Drammatico del 2021 girata in Italia e diretta da Cinzia Th. Torrini. Si compone di una stagione e 12 episodi. Ogni episodio dura in media 50 minuti. In Italia debutta su Rai 1 giovedì 23 Settembre 2021. Nel cast anche Marco Bocci, Violante Placido, Bianca Guaccero, Loretta Goggi, Fortunato Cerlino, Michele Venitucci, Francesco Foti, Francesca Valtorta, Gaja Masciale, Michele Spadavecchia.

Diego Mancini è un cardiochirurgo tra i più giovani e stimati d'Italia. Tutto il suo potere e tutta la sua bravura, però, non possono nulla contro la malattia del figlio Paolo, un bambino di sette anni, cardiopatico e in attesa di trapianto. Quando finalmente arriva un cuore compatibile, la prima in lista è una ragazza di quattordici anni, Vanessa: il cuore andrà a lei. E qualcosa in Diego si spezza.

Diego Mancini è un cardiochirurgo tra i più giovani e stimati d'Italia. Geniale e integerrimo è considerato da tutti onnipotente.
Ma Diego non è onnipotente, piuttosto il contrario, perché tutto il suo potere e tutta la sua bravura non possono nulla contro la malattia del figlio Paolo, un bambino di sette anni, cardiopatico e ormai allo stremo delle forze. Solo un trapianto potrebbe salvarlo. Ma quando finalmente arriva un cuore compatibile, la prima in lista è una ragazza di quattordici anni, Vanessa. Il cuore andrà a lei. E qualcosa in Diego si spezza.
Da cardiochirurgo sa che la malattia di Vanessa è grave, ma che ha tempo per salvarla. Paolo, invece, di tempo non ne ha più. Allora Diego infrange il codice deontologico. Un unico errore disperato per salvare la vita di suo figlio e l'esistenza della sua famiglia.
Ma non esiste colpa senza pena. Qualcuno infatti scopre quello che Diego ha fatto: Cosimo Patruno, un boss sanguinario, incarcerato e sottoposto al 41 bis, a cui Diego ha da poco rifiutato una perizia favorevole in modo da autorizzare gli arresti domiciliari, lo sta tenendo d'occhio. Cosimo, attraverso la giovane e bellissima nuora Rosa, manda a Diego un messaggio chiaro: o farà quello che vuole o perderà tutto: la professione, la dignità, il futuro, la famiglia.
Diego cerca una soluzione ma si ritrova in una spirale infernale che lo trascina sempre più in basso, intrappolato in un ricatto più grande che arriva a minacciare sua moglie e i suoi figli da vicino.

Fino all'ultimo battito è la storia di un uomo impegnato in una lotta impari e disperata per salvare la propria famiglia e recuperare la propria integrità anche a rischio della vita, in un crescendo di tensione e colpi di scena.

INFO TECNICHE

Titolo Italiano: Fino all’ultimo battito
Titolo Originale: Fino all'ultimo battito
Genere: Drammatico
Stagioni: 1 - Episodi: 12 (durata media 50 minuti)
Nazionalità: Italia | 2021
Produzione: Rai Fiction, Eliseo Multimedia

Stagioni e Episodi

Stagioni - EpisodiPrima Visione AssolutaPrima Visione Italia
Stagione 1
Episodi 12

giovedì 23 Settembre 2021
su Rai 1

Cast e personaggi

Regia: Cinzia Th. Torrini
Sceneggiatura: Andrea Valagussa, Fabrizia Midulla, Maura Nuccetelli, Elisa Zagaria, Nicola Salerno
Musiche: Savio Riccardi
Fotografia: Stefano Ricciotti
Montaggio: Daniel De Rossi
Scenografie: Massimo Santomarco
Costumi: Paola Bonucci
Ideatori: Nicola Salerno


Cast Artistico e Ruoli:
foto Marco Bocci

Marco Bocci

Diego Mancini
(2 episodi)
foto Violante Placido

Violante Placido

Elena Ranieri
(2 episodi)
foto Bianca Guaccero

Bianca Guaccero

Rosa Clemente
(2 episodi)
foto Loretta Goggi

Loretta Goggi

Margherita
(2 episodi)
foto Fortunato Cerlino

Fortunato Cerlino

Cosimo Patruno
(2 episodi)
foto Michele Venitucci

Michele Venitucci

Rocco Monaco
(2 episodi)
foto Francesco Foti

Francesco Foti

Nicola Calogiuri
(2 episodi)
foto Francesca Valtorta

Francesca Valtorta

Cristina Basile
(2 episodi)
foto Gaja Masciale

Gaja Masciale

Anna Monaco
(2 episodi)
foto Michele Spadavecchia

Michele Spadavecchia

Mino Patruno
(2 episodi)
foto Giovanni Carone

Giovanni Carone

Paolo
(1 episodi)
foto Emanuela Minno

Emanuela Minno

Vanessa Coppi
(1 episodi)
foto Brando Rossi

Brando Rossi

Domenico Mazzancolla
(1 episodi)
foto Angelo Pignatelli

Angelo Pignatelli

Cannavota
(1 episodi)
foto Mimmo Mancini

Mimmo Mancini

Vincenzo Patruno
(1 episodi)


Cast Ruolo principale
Marco Bocci...Diego Mancini
Violante Placido...Elena Ranieri
Bianca Guaccero...Rosa Clemente
Loretta Goggi...Margherita
Fortunato Cerlino...Cosimo Patruno
Michele Venitucci...Rocco Monaco
Francesco Foti...Nicola Calogiuri
Francesca Valtorta...Cristina Basile
Gaja Masciale...Anna Monaco
Michele Spadavecchia...Mino Patruno
Giovanni Carone...Paolo
Emanuela Minno...Vanessa Coppi
Brando Rossi...Domenico Mazzancolla
Angelo Pignatelli...Cannavota
Mimmo Mancini...Vincenzo Patruno
Mohamed Zouaoui...Bashir Jajal
Ralph Palka...Berg Martin
Vanni Bramati...Vito Rizzi
Pierluigi Corallo...Matteo Russo
Tiziana Schiavarelli...Mimma Rinaldi
Antonella Bavaro...Anestesista
Ignazio Oliva...Don Claudio
Gianluca Mastrorocco...Manlio De Costanzo
Giandomenico Cupaiolo...Santoro (Ispettore Capo)
Alessia Giuliani...Pansini (Magistrato)
Ivano Picciallo...Renato Coppi

Produttori: Luca Barbareschi (Produttore), Paola Foffo (Produttore RAI), Federica Rossi (Produttore RAI), Claudio Gaeta (Produttore esecutivo), Giulio Cestari (Produttore esecutivo), Saverio D'ercole (Produttore creativo)


Head writer: Andrea Valagussa | Casting: Loredana Scaramella, Stefano Oddi | Aiuto regia: Francesco Nuti | Arredatore: Cristiana Scipioni | Edizioni musicali: RAI Com | Fonico di presa diretta: Francesco Cavalieri. Organizzatore Di Post Produzione: Antonio Concilio / Dèja Vu Production | Story Editor: Gladis Di Pietro, Francesca Gianni | Organizzatore Generale: Antonio Schiano | Direttore Di Produzione: Fabrizio Samuele Croce.

VIDEO

Non sono disponibili video correlati alla serie Fino all’ultimo battito

Immagini

[Schermo Intero]

NOTE DI REGIA

Quando Luca Barbareschi mi ha proposto questa storia, mi sono subito chiesta cosa avrei fatto io in qualità di padre e medico in una situazione simile. Avrebbe prevalso l'etica o l'amore per un figlio? E se poi qualcuno mi avesse ricattato per quello che avevo fatto? Come sarei uscita da questo vortice verso l'inferno? Ho trovato la storia originale, con una forte tematica attuale, sfidante e con una grande possibilità di identificazione da parte degli spettatori.
Dietro questa storia ambientata in Puglia, nata da un'idea di Nicola Salerno, c'è stato un lungo periodo di ideazione e scrittura con un team di sceneggiatori con a capo Andrea Valagussa, coordinati dal gruppo editoriale dell'Éliseo entertainment di Saverio D'Ercole e dalla struttura di Rai Fiction di Michele Zatta. Una serie avvolgente che attraverso i personaggi si muove su vari generi cinematografici, dal medical, al crime, al sentimentale con un pizzico di commedia light.
Per realizzare le sei serate da cento minuti, abbiamo girato per ventidue settimane in quel bellissimo territorio che è la Puglia. Questo mi ha dato la possibilità di approfondire le caratteristiche di questa regione anche con un cast numeroso di attori pugliesi che, con il sapore delle loro inflessioni linguistiche, dà verità all'ambientazione e realismo alla storia.
Il nostro protagonista, il cardiochirurgo Diego Mancini è Marco Bocci.  Conosciuto al grande pubblico come un attore di action, Bocci sorprenderà per la sua intensità espressiva di mezzi toni e sfumature.
Due attrici belle e intense- protagonista e antagonista- totalmente diverse nei colori e nei caratteri, donano alla serie, con la loro interpretazione, due lati contrapposti di un triangolo. Violante Placido è Elena, la protagonista femminile, la compagna di Diego Mancini. È interessante come in questa fiction Violante abbia rispolverato le sue origini pugliesi e come, con la sua recitazione, abbia regalato una grande luminosità.  
Bianca Guaccero, pugliese di Bitonto, è la nostra antagonista femminile. Con il suo look e la sua recitazione, interpreta Rosa Patruno, la nuora del boss, la vedova nera di questa storia.
Fortunato Cerlino interpreta Cosimo Patruno. Di nuovo nel ruolo di un boss ma con un'interpretazione totalmente diversa, Cerlino ha imparato l'accento e la gestualità di un preciso mondo criminale pugliese legato al passato.
Ho scelto ancora una volta, in una mia serie, la straordinaria Loretta Goggi per il ruolo di Margherita, madre di Elena, totalmente trasformata in questo personaggio.
Il cast è arricchito da giovani bravissimi di origine pugliese: Gaja Masciale che interpreta Anna, Michele Spadavecchia che è Mino Patruno e, non ultimi, il piccolo Giovanni Cadone nei panni di Paolo e la giovanissima Emanuela Minno in quelli di Vanessa.
Un cast di un centinaio di attori che mi piacerebbe nominare tutti, perché ognuno ha dato forza e verità al loro personaggio.
Anche per la troupe abbiamo avuto tante maestranze pugliesi e tanti giovani collaboratori che sono cresciuti con noi e adesso hanno imparato un mestiere.
Rimanere così a lungo sul territorio mi ha dato la possibilità di conoscere bene Bari, una città che mi ha lasciato una grande nostalgia. E mi ha permesso di mostrare luoghi meno conosciuti come il Duomo di Molfetta, Conversano, il porto di Santo Spirito, l'abbazia di San Vito, cala Paura, Torre a mare, i trulli a Mola di Bari etc. Al di là di borghi, ville, trulli, ulivi secolari e mare azzurro.
Essendo il nostro protagonista un cardiochirurgo, la nostra maggiore location era un ospedale. Avevamo moltissime scene con ambientazione ospedaliera ma poi con la seconda ondata del Covid, a pochi giorni dalle riprese, ciò è risultato impossibile. Guidati dall'attento lavoro del reparto di scenografia di Massimo Santomarco e con la collaborazione tra i reparti dell'editoriale, della produzione e della regia, c'è stato un intenso lavoro per ricostruire una geografia narrativa e dare un'immagine unica ai numerosi luoghi dove avremmo ambientato le numerose scene.
L'arredatrice Cristiana Scipioni mi ha chiesto quale fosse il mio colore preferito. L'arancione! Ho risposto.  Man mano, partendo da questo colore, l'ospedale ha preso forma nelle sale e corridoi della Regione Puglia da cui si vede il mare, in un periodo accessibile a noi perché vuoto a causa della pandemia e con i lavoratori in smart working.
Come se fosse un puzzle, abbiamo iniziato a riempire tutte le caselle mancanti con un po' d'ansia visto che il vero cuore del nostro ospedale tardava a diventare una realtà.  Siamo stati sul terrazzo all'ultimo piano di un palazzo ancora in costruzione sempre affacciato sul mare; abbiamo realizzato molti giorni di riprese nel blocco ospedaliero del Miulli di Acquaviva delle Fonti, nei corridoi sotterranei e addirittura negli uffici amministrativi dove è stata ricostruita e arredata la nostra sala di terapia intensiva.
Finalmente l'immagine del nostro ospedale ha iniziato a diventare reale finché abbiamo avuto il via libera per girare al nuovissimo Dea di Lecce ancora da inaugurare. Qui, abbiamo girato in una sala operatoria di eccellenza con due cardiochirurghi e il loro team al completo che hanno preso le ferie per poter collaborare con noi.  Da non credere, ma le pareti del DEA sono arancioni! Contemporaneamente la squadra di scenografia, all'ospedale di Poggiardo, lavorava per completare l'ultimo tassello del puzzle, ricostruendo due reparti di cardiochirurgia tassativamente con le pareti arancioni!
Sono stati mesi intensi di riprese pieni di ansia, con la spada di Damocle sulla testa perché non sapevamo mai, a seconda dell'esito dei tamponi, se saremmo riusciti a girare il giorno dopo. Questa serie è stata per tutti noi come vivere un'avventura nell'avventura, un'esperienza unica dovuta alla contingenza storica che abbiamo vissuto. Seguendo il protocollo Covid per il cinema, che ci ha dato la possibilità di girare in sicurezza, per me la difficoltà maggiore è stata dirigere gli attori e la numerosa troupe con una mascherina sulla faccia che a malapena lasciava vedere gli occhi.
Con le atmosfere create dalle luci del dop Stefano Ricciotti e le musiche di Savio Riccardi, ho cercato di intrecciare stilisticamente tutte le numerose linee di racconto per riuscire a tenere lo spettatore emozionalmente coinvolto Fino all'ultimo battito!


dal pressbook della serie

HomeVideo (beta)


STREAMING VOD, SVOD E TVOD:
Puoi vedere Fino all’ultimo battito su queste piattaforme:
Guarda Fino all’ultimo battito su Rai Play

Nota: "Fino all’ultimo battito" potrebbe non essere più disponibile sulle piattaforme indicate.

Serie in Partenza

Shōgun
Shōgun

Stagione 1 da martedì 27 Febbraio 2024 su Disney+
Regina RossaRegina Rossa
Regina Rossa

Stagione 1 da giovedì 29 Febbraio 2024 su Prime Video
Il problema dei 3 corpi
Il problema dei 3 corpi

Stagione 1 da giovedì 21 Marzo 2024 su Netflix
Fallout
Fallout

Stagione 1 da venerdì 12 Aprile 2024 su Prime Video
Impostazioni privacy