La Scultura, trailer film di Mauro John Capece disponibile su Prime Video
La Scultura, trailer film di Mauro John Capece disponibile su Prime Video
Premendo 'play' accetti i cookie che il player Youtube potrebbe inviare al browser.

La Scultura, trailer film di Mauro John Capece disponibile su Prime Video

Lingua: Italiano | Durata: |

Debutta in Italia su Amazon Prime Video il film 'La Scultura' del regista Mauro John Capece.

Il trailer del film La Scultura del regista Mauro John Capece, disponibile in Italia prima su Amazon Prime Video, con Corinna Coroneo e Adrien Liss (già protagonisti del film Reverse dello stesso regista) con Flavio Sciolè e Gabriele Silvestrini.

La Scultura è descritto come "una storia d'amore molto sensuale ed è probabilmente il film più personale e artistico di Mauro John Capece" e racconta le vicende di uno scultore in crisi che, dopo essersi innamorato perdutamente di una escort, decide di iniziare a prostituirsi.

Dopo avere esordito a Montreal e aver ricevuto il premio come Migliore Film straniero al Philadelphia Independent Film Festival, La Scultura è stato proiettato in diverse parti nel mondo, tra cui il Dolby Theatre di New York, Calcutta, Città del Messico e Kazakistan. Il lungometraggio ha collezionato 38 premi in 34 festival differenti ed è stato distribuito in 8 Paesi, tra cui Stati Uniti, Inghilterra e Giappone, prima di debuttare in Italia su Amazon Prime Video.

Il regista ha dichiarato di tenere molto a questo film perchè gli ha "permesso di dare una svolta alla mia carriera di autore". Con il suo La Scultura, Capece si rivolge direttamente agli artisti, che sono a suo parere "la specie in estinzione meno protetta del pianeta Terra dopo i panda e i leoni", e affronta il tema dell'amore, "probabilmente l'unico motivo per cui vale la pena vivere e svegliarsi al mattino" spiega il regista.

Il film è interpretato anche da Pierpaolo Capovilla (frontman del gruppo Il Teatro degli Orrori), Kyrahm e Adriano De Vincentiis, e può contare sulla colonna sonora di India Czajkowska oltre che dell'arte contemporanea nelle sculture del maestro Dino Di Berardino.