Think: Clip dal film Respect di Liesl Tommy

Think: Clip dal film Respect di Liesl Tommy

Lingua: Italiano | Durata: 00:00:53 |

Dopo "Respect" - la canzone più bella di tutti i tempi secondo la rivista americana Rolling Stones - potrebbe essere "Think" l'altro brano più amato e ascoltato della "regina del soul" Aretha Franklin, protagonista del film Respect al cinema dal 30 settembre 2021 distribuito da Eagle Pictures. 

Non tutti sanno che la cantante, interpretata da Jennifer Hudson, era un'attivista impegnata nella difesa della giustizia sociale, dell'uguaglianza e dei diritti delle donne. Per questo "Think" è anche un monito, un inno alla consapevolezza con la volontà in alcuni casi di smuovere le coscienze per attivare cambiamenti sociali che potessero finalmente dare il giusto valore e considerazione alla comunità nera.

Ha commentato la regista di Respect, Liesl Tommy:  "Ho ritenuto che fosse essenziale includere tutto ciò, perché quando parli della Regina del Soul, quando parli della sua spiritualità, la sua politica e la sua fede... erano come le mie. La sua chiesa era una chiesa attivista per i diritti civili. Suo padre è stato il mentore di Martin Luther King. Una cosa che lei e io avevamo in comune - ha aggiunto - è che siamo cresciute ascoltando le persone che parlano di lotta per la libertà, per se stesse e per le generazioni future. Mi sono davvero connessa a queste cose perché abbiamo avuto esperienze simili. Segnano la tua vita per sempre". 

Respect racconta la storia della "regina del soul" Aretha Franklin dall'infanzia - quando cantava nel coro gospel della chiesa di suo padre - fino alla celebrità internazionale. Respect è la storia vera del viaggio di Aretha Franklin per trovare la sua voce, nel mezzo del turbolento panorama sociale e politico dell'America degli anni '60. Respect è inoltre interpretato da Forest Whitaker (L'ultimo Re di Scozia), il comico Marlon Wayans (Scary Movie, Ghost Movie), l'attore e cantante Tituss Burgess (Unbreakable Kimmy Schmidt), Audra McDonald (La Bella e la Bestia) e Mary J. Blige.