Locandina Biancaneve e il cacciatore

Biancaneve e il cacciatore (2011)

Snow White and the Huntsman

Biancaneve e il cacciatore (Snow White and the Huntsman) è un film di genere Azione e Avventura diretto da Rupert Sanders con protagonisti Kristen Stewart, Chris Hemsworth, Charlize Theron, Sam Claflin, Sam Spruell, Ian McShane.
Prodotto nel 2011 in USA [Uscita Originale il 01/06/2012 (USA)] esce in Italia Mercoledì 11 Luglio 2012 distribuito da Universal Pictures. Disponibile anche in 3D.

TRAMA

In questa epica avventura Biancaneve e il Cacciatore, Kristen Stewart interpreta l’unica persona del regno più bella della regina cattiva che vuole eliminarla. Ma ciò che la sovrana malvagia mai avrebbe potuto immaginare è che la giovane donna che minaccia il suo regno è stata addestrata all’arte della guerra da un cacciatore  che era stato incaricato di ucciderla. Sam Claflin si unisce al cast nel ruolo del principe, incantato dalla bellezza e dalla forza di Biancaneve.

Data di Uscita ITA: Mercoledì 11 Luglio 2012
Data di Uscita USA: Venerdì 1 Giugno 2012
Data di Uscita Originale: 01/06/2012 (USA)
Genere: Azione, Avventura, Drammatico, Fantasy
Nazione: USA - 2011
Formato: Colore 3D
Durata: N.d.
Distribuzione: Universal Pictures
Box Office: USA: 152.600.000 dollari | Italia: 8.827.980 euro -> Storico incassi
In HomeVideo: in DVD da Mercoledì 7 Novembre 2012 [scopri DVD e Blu-ray]

Guarda Biancaneve e il cacciatore su Netflix

Prossimi passaggi in TV:
Mercoledì 27 Maggio ore 21:00 su Sky Cinema Family
Giovedì 28 Maggio ore 12:25 su Sky Cinema Family

Cast e personaggi

Regia: Rupert Sanders
Sceneggiatura: Hossein Amini, John Lee Hancock, Evan Daugherty
Musiche: James Newton Howard
Fotografia: Greig Fraser
Scenografia: Dominic Watkins
Montaggio: Conrad Buff IV, Neil Smith
Costumi: Colleen Atwood

Cast Artistico e Ruoli:
foto Kristen StewartKristen Stewart
Biancaneve
foto Chris HemsworthChris Hemsworth
Cacciatore
foto Charlize TheronCharlize Theron
La Regina del Male Ravenna

Recensioni redazione

Blu-ray di Biancaneve e il CacciatoreIl Blu-ray di Biancaneve e il Cacciatore

9/10
Simone Ziggiotto
Universal Pictures Italia propone in homevideo la storia re-inventata di Biancaneve in Biancaneve e il Cacciatore di Rupert Sanders con un'edizione Blu-ray nella quale video e audio non deludono e contenuti extra molto soddisfacenti.

Biancaneve e il cacciatoreBiancaneve e il cacciatore: la recensione

6/10
Giorgia Tropiano
Recensione del film Biancaneve e il cacciatore (2011) diretto da Rupert Sanders e con protagonisti Kristen Stewart, Chris Hemsworth, Charlize Theron, Sam Claflin, Sam Spruell, Ian McShane.

News e Articoli

Biancaneve e il CacciatoreUniversal annuncia 'The Huntsman' e 'The Mummy'

Il prequel di Biancaneve e il Cacciatore esce il 22 aprile 2016, il reboot La mummia di Alex Kurtzman il 24 giugno 2016.

Kristen StewartNiente Kristen Stewart per il sequel di Biancaneve e il Cacciatore

L'attrice non comparirà nella nuova pellicola, forse per motivi personali.

Kristen Stewart Biancaneve e il cacciatoreKristen Stewart nel sequel di Biancaneve e il cacciatore

Kristen Stewart ha confermato che tornerà come protagonista nel sequel di Biancaneve e il cacciatore.

Biancaneve e il CacciatoreBiancaneve e il Cacciatore al Lucca Comics e Games

Biancaneve e il Cacciatore al Lucca Comics e Games: cosplayers, truccatrici professioniste e fumettisti animeranno lo stand Universal con attività dedicate ai fan, che potranno acquistare il film in anteprima.

Biancaneve e il Cacciatore in DVD e Blu-rayBiancaneve e il Cacciatore in DVD e Blu-ray dal 7 novembre

Il Premio Oscar Charlize Theron, Kristen Stewart e Chris Hemsworth in Biancaneve e il Cacciatore dagli strabilianti effetti visivi: in Blu-ray e DVD dal 7 novembre 2012 con inediti contenuti speciali.

Immagini

[Schermo Intero]
Locandina italiana
Foto e Immagini Biancaneve e il cacciatore
Locandina italiana
Foto dal film
Foto dal film
Foto dal film
Foto dal film
Foto dal film
Foto dal film
Foto dal film
Foto dal film
Foto dal film
Foto dal film
Foto dal film
Foto dal film
Foto dal film
Foto dal film
Foto dal film

Curiosita'

Castelli scuri e quercie di 800 anni: scenografia e location

Il mondo in cui vive Biancaneve è stato ideato e creato da Dominic Watkins di The Bourne Supremacy, quasi interamente in teatro ai Pinewood Studios di Buckinghamshire nel Regno Unito.  Per Sanders era importante avere dei set reali in cui girare, cosa rara per attori e troupe che lavorano spesso in produzioni che si affidano a enormi green-screen per ricreare i loro set più grandi.

Scegliere gli attori per questa avventura-action

Roth, Mercer e Sanders volevano creare un film che non fosse solo senza tempo ma che catturasse anche lo spirito, lo stile e il tono dei fratelli Grimm, il modo in cui questi due scrittori avrebbero forse immaginato una versione della loro storia 200 anni dopo averla creata. Con la produzione pronta per girare nel Regno Unito nell'autunno 2011, la responsabile del casting LUCY BEVAN ha cominciato a cercare in tutto il mondo gli attori che avrebbero dato vita a questo nuovo film.
Il primo ruolo a essere scelto è stato anche quello più malvagio: la Regina Ravenna.  Figlia di una strega, Ravenna ha lentamente trovato la sua strada verso il male. Rapita da un malvagio maestro quando era bambina, l'unico potere che Ravenna esercitava era la sua strabiliante bellezza.  Nonostante sua madre le abbia dato un incantesimo per proteggerla dai danni del tempo, per mantenere la sua bellezza Ravenna è costretta a divorare l'energia vitale di giovani fanciulle. Dopo aver stregato e ucciso il padre di Biancaneve, il Re Magnus, Ravenna ha rallentato la sua morte e devastato l'equilibrio della vita con una malvagità che si è diffusa nel regno come un cancro.Ma la sua crudeltà non finisce qui.Per diventare davvero immortale, Ravenna deve mangiare il cuore di Biancaneve… nel momento in cui la sua figliastra diventerà la più bella del reame.
Sanders riflette sulla forza che questa creatura esercita nelle nostre menti, oltre che al suo ruolo in questa versione della favola iconica: "La Regina simboleggia la morte, e tenta di evitare che la sua arrivi. Lei cerca l'immortalità, e per questo tutto nel regno è senza equilibrio. Biancaneve, al contrario, è il cuore pulsante della vita, e il compito del Cacciatore è prendere quella vita. Se la Regina fallisce, la vita e la morte saranno di nuovo in sintonia e il regno ritornerà come era una volta."   
L'attrice premio Oscar Charlize Theron è stata scelta per interpretare la leggendaria regina.  Parlando della sua decisione di scegliere Theron, Sanders commenta: "Charlize ha fatto delle interpretazioni memorabili nella sua carriera ma è anche una donna incredibilmente bella. Più di ogni altra attrice è potente, intensa e bellissima. E' un misto tra Margaret Thatcher e Kate Moss.
Parlando del simbolismo del film e della decisione di Theron di dare vita a questi topoi, il regista aggiunge: "Quando hai a che fare con degli archetipi, puoi allargarti. Le persone vogliono provare piacere quando la Regina dice, 'Specchio, specchio delle mie brame'. Noi vogliamo che queste parole vengano pronunciate da un'attrice della statura e bellezza di Charlize."
Roth ci spiega il processo che ha portato alla scelta dell'attrice: "Charlize è stata la nostra scelta dall'inizio. Avevo già lavorato con lei in passato. Siamo andati sul set dove lei stava girando uno spot e abbiamo aspettato che facesse una pausa.  Quando ci è venuta incontro, con tacchi a spillo di 10 cm e vestita da pubblicità, ho pensato, 'Rupert perderà la testa!"
Il produttore è stato molto contento anche quando l'attrice è arrivata sul set per cominciare le riprese pronta per le situazioni più intense del suo personaggio, inclusa quella di una disagevole nuotata in una vasca di petrolio.  "Charlize è feroce quanto desiderava essere," aggiunge Roth.  "E' una miscela interessante: mantiene sempre il controllo, è magnifica da guardare e fa paura."
Theron è stata attratta dal ruolo per la complessa umanità di questa creatura tradita e ferita che avrebbe potuto facilmente diventare un terribile stereotipo. L'attrice spiega un po' della backstory della Regina: "La madre di Ravenna le ha instillato già in giovanissima età la convinzione che lei possa essere se stessa veramente e al meglio solo se rimane giovane e bella. Lei si rende conto che i suoi poteri magici sono la sua sopravvivenza. E percorre questa strada."
Nonostante Ravenna abbia, secondo Theron, "istinti brutali" e "un'ossessione per il suo bisogno del cuore pulsante di Biancaneve che le darà l'immortalità", la regnante non ha perso tutte le tracce della sua umanità. Come Sanders, l'attrice ha apprezzato le difficili lezioni insite in questa storia senza tempo, e dice: "Ravenna si rende conto di volere qualcosa che, se avesse fatto delle scelte diverse nella sua vita, avrebbe potuto avere. Ma per il modo in cui ha deciso di vivere e la posizione che ha scelto non può. Non è proprio possibile."
Quando la madre di Biancaneve è morta e suo padre ha sposato Ravenna, la giovane principessa ha scoperto che la sua innocenza e compassione erano qualità che la nuova Regina disprezzava. Rinchiusa in una torre per sette anni, Biancaneve è cresciuta guardando l'assassina di suo padre regnare con il pugno di ferro. Ma la giovane bellezza che aveva già cominciato ad addestrarsi come arciera, falconiera e cavallerizza scappa e ora si allena con un nuovo alleato.  Per lei è arrivato il tempo di difendere il suo popolo dalla donna che lo sta distruggendo. Giura di diventare la loro arma e esorta gli altri esiliati a cavalcare con lei contro Ravenna.
Sanders sapeva che con il personaggio di Biancaneve dovevano essere molto cauti e attenti. Nell'adattare una favola scritta due secoli fa che racconta di una bambina che è più vittima che combattente, era importante che per il pubblico contemporaneo di tutto il mondo Biancaneve e il suo viaggio rimanessero riconoscibili.  Gli ostacoli e i problemi che lei affronta sono questioni con le quali sono alle prese le ragazze e le donne dei nostri giorni: solitudine e maturazione, problemi di fiducia, amore e il potere della bellezza (e il suo definitivo sbiadire).
La scelta della nemesi di Ravenna è stata leggermente più difficile di quella della sua persecutrice. I realizzatori del film cercavano un'attrice che fosse in grado di catturare entrambe le facce di questo personaggio archetipico: l'innocenza, l'ingenuità e la tenerezza che Biancaneve dimostra nella prima metà della nostra storia e la tosta e gagliarda principessa guerriera che diventa nella seconda metà. Hanno scoperto che molte attrici più giovani sapevano interpretare brillantemente la prima parte del film, ma avevano problemi a convincere la squadra della loro capacità di trasformarsi nella persona più tosta, la guerriera. Allo stesso modo, quando facevano il provino attrici più anziane riuscivano a ritrarre bene la soldatessa esperta, ma non erano convincenti nei panni della tenera prigioniera delle prime scene del film.
Dopo un'ampia ricerca di un'attrice che potesse soddisfare le esigenze di questo grandioso ruolo, l'ambitissimo personaggio di Biancaneve, è stata scelta Kristen Stewart, conosciuta per il suo ruolo di Bella Swan nella saga blockbuster Twilight.  Di questa scelta, Sanders dice: "Kristen è un'attrice di incredibile talento. Ha naturalmente fatto un lavoro straordinario fino ad ora ma questo film la apre ad un pubblico ancora più vasto e le dà un ruolo classico. Ha interpretato film che sono del nostro tempo ma nessuna pellicola come questa. E' la sua opportunità per crescere e brillare."
Roth ci parla un po' della scelta: "Eravamo tutti convinti del fatto che Biancaneve non fosse timida, che fosse al contrario una figura aggressiva, assertiva e positiva alla Giovanna D'Arco. All'inizio per il ruolo cercavamo una sconosciuta, come avevamo fatto per Alice in Wonderland, dove abbiamo trovato Mia Wasikowska.  Io e Rupert abbiamo invece deciso di andare a New Orleans dove stavano girando l'ultimo film della saga Twilight e di parlare con Kristen.  Siamo stati contentissimi della scelta di Kristen. Ha veramente lavorato sodo per questo ruolo; ha trascorso quattro mesi cavalcando e altri quattro con un accento inglese.
Stewart ci presenta una giovane donna che pensavamo di conoscere da tempo: "Non abbiamo provato a prendere Biancaneve e a stravolgerla; siamo molto fedeli a quello che lei è nella storia. Lei ci ricorda come le grandi persone possono essere nei confronti del prossimo." Come Theron, l'attrice ha apprezzato l'approccio profondo del copione alla bellezza e al potere, e dice: "E' stato interessante interpretare una giovane donna che non conosce alcuna vanità. Non ne ha alcuna. In quasi tutti i ruoli che interpreti, sei almeno consapevole di te stessa e magari devi interpretare una ragazza che ha a che fare con la vanità mentre cresce e si traforma in una donna. Il fatto che Biancaneve non ne abbia nessuna e Ravenna sia l'esatto opposto dice qualcosa di molto interessante su cosa la gente trova bello nella vita."
L'attrice ha apprezzato l'idea che gli sceneggiatori avevano di Biancaneve, un personaggio all'inizio intrappolato in una foresta, che prende la sua forza da tutte le debolezze. Stewart riflette: "Ammiro i personaggi forti, ma questo non era forte e basta. Era molto femminile e umano, e io amo interpretare un personaggio per il quale si farà il tifo e per il quale, facendo cadere la bibita per terra, ci si alzerà e griderà 'Siiiiii!'"
Questo ruolo è il primo per Stewart come eroina d'azione, anche se problematica. L'attrice dice: "Biancaneve all'inizio è questa martire isolata. Dopo la sua fuga diventa di nuovo un essere umano, ma non combatte necessariamente per se stessa. E' come se ci fosse un buco che non può essere riempito. La maggior parte dei personaggi d'azione si sentono superiori e sono vendicativi, ma lei no. Non ho mai visto una cosa del genere prima e penso che sia straordinaria."
Stewart sapeva che ci sarebbe stato molto lavoro fisico e azioni pericolose in una produzione di queste dimensioni e portata, ed era più che pronta alla sfida. Per esempio, durante la scena in cui Biancaneve scappa, l'attrice doveva stare letteralmente sul set di una fogna chiusa con dozzine di ratti vivi. Per questa fuga temeraria doveva poi anche saltare giù da un edificio di due piani in uno stagno in una gelida giornata londinese.
L'ultimo protagonista ad essere scelto è stato, naturalmente, il Cacciatore: Eric, un cacciatore che conosce la Foresta Incantata e quella Oscura come il palmo delle sue mani. Quest'uomo un tempo aveva non solo rispetto per gli animali che cacciava, ma anche la capacità di pensare come loro. Ma dopo la morte di sua moglie Zara, Eric è diventato un mercenario e un ubriacone. Ora il Cacciatore ha il compito di seguire Biancaneve nella foresta e riportarla a Ravenna, che ha bisogno di divorare il suo cuore. Quando Eric scopre il tradimento della Regina, incanala tutta la sua ira nell'addestrare la giovane donna che tenterà di mettere fine a quello che Ravenna ha cominciato. Eric inizia a vedere in Biancaneve la fine dell'oscurità e a credere che lo stendardo del re possa volare di nuovo. 
Pensato all'inizio come un personaggio molto più vecchio di Biancaneve, il Cacciatore ha subito delle trasformazioni nel corso dello sviluppo della sceneggiatura. Proprio Thor, l'attore Chris Hemsworth, è stato corteggiato per la parte dopo che i realizzatori lo avevano visto nel ruolo, che ha cambiato la sua carriera, del dio nordico della guerra. Il suo carisma e la sua presenza scenica li hanno portati a credere che lui potesse impersonare il tormentato ex soldato che trova la sua salvezza in una giovane donna di nome Biancaneve.
Con il suo atteggiamento, l'umorismo, l'intensità e la sua presenza fisica, Hemsworth ha dimostrato di poter dare vita al personaggio e servire da equilibrio ideale tra Stewart e Theron.  Della scelta di questo attore Mercer dice: "Abbiamo trascorso un bel po' di tempo a pensare a chi dovesse essere il Cacciatore e a come chiudere il triangolo. Dopo aver parlato con molti attori e ascoltato le loro idee, abbiamo scoperto Chris. Sta diventando una grande star e noi sapevamo di doverlo avere."

Apri Box Commenti