USS Indianapolis (2016)

USS Indianapolis: Men of Courage

Locandina USS IndianapolisUSS Indianapolis (USS Indianapolis: Men of Courage) è un film di genere Azione e Drammatico di durata circa 128 minuti diretto da Mario Van Peebles con protagonisti Nicolas Cage, Tom Sizemore, Thomas Jane, Matt Lanter, James Remar, Brian Presley, Yutaka Takeuchi, Johnny Wactor, Adam Scott Miller, Cody Walker (III).
Prodotto da Hannibal Pictures nel 2016 in USA [Uscita Originale il 14/10/2016 (USA)] esce in Italia Mercoledì 19 Luglio 2017 distribuito da M2 Pictures.

Trama e Scheda Tecnica

Durante la Seconda Guerra Mondiale la USS Indianapolis si distingue come uno degli incrociatori più veloci e temuti della marina americana e sotto il comando del valoroso capitano Charles McVay (Nicholas Cage) il suo equipaggio combatte con coraggio le più importanti battaglie sul fronte del Pacifico. Nel luglio 1945 a McVay e ai suoi marinai viene affidata una missione top secret: operare in gran segreto il trasporto di una delle due bombe atomiche che metteranno fine alla guerra. Ma durante la traversata la USS Indianapolis viene affondata dall'attacco di un sommergibile giapponese. Vista la segretezza della missione la nave non viene data per dispersa e il suo equipaggio abbandonato per 5 interminabili giorni nel Mare delle Filippine infestato di squali. Dei 1197 membri dell'equipaggio solo 317 uomini vengono ritrovati ancora in vita da un velivolo della US Navy durante un normale volo di pattugliamento. Per nascondere le proprie colpe agli occhi dell'opinione pubblica, qualche mese dopo il disastro il Governo degli Stati Uniti chiama McVay a giudizio davanti la Corte Marziale. La tragedia dell'Indianapolis e il processo a McVay restano una delle pagine più drammatiche della storia militare americana. 


Data di Uscita ITA: Mercoledì 19 Luglio 2017
Data di Uscita USA: Venerdì 14 Ottobre 2016
Data di Uscita Originale: 14/10/2016 (USA)
Genere: Azione, Drammatico, Storico
Nazione: USA - 2016
Formato: Colore
Durata: 128 minuti
Produzione: Hannibal Pictures, USS Indianapolis Production
Distribuzione: M2 Pictures

Cast e personaggi

Regia: Mario Van Peebles
Sceneggiatura: Richard Rionda Del Castro, Cam Cannon
Musiche: Laurent Eyquem
Fotografia: Andrzej Sekula
Scenografia: Joe Lemmon
Cast e Ruoli:
foto Nicolas Cage
Capitano McVay
foto Tom Sizemore
McWhorter
foto Thomas Jane
Lt. Adrian Marks
foto James Remar
Ammiraglio Parnell
foto Callard Harris
Lt. Standish
foto Craig Tate
Garrison

Recensioni redazione

4/10
USS Indianapolis con Nicolas Cage, Recensione

USS Indianapolis è un film che racconta un tragico evento realmente accaduto nella Seconda Guerra Mondiale, tuttavia, nonostante i buoni intenti, risulta decisamente poco riuscito, a causa di una sceneggiatura scritta in modo superficiale, personaggi non caratterizzati al meglio ed interpretazioni che non appaiono convincenti.

News e Articoli

USS Indianapolis con Nicolas Cage comandante della Marina Militare al cinema

Action movie basato su fatti realmente accaduti che porta sul grande schermo la storia dell'incrociatore militare affondato durante la Seconda Guerra Mondiale e dei suoi uomini, diventati eroi.

Curiosita'

IL CAST

Per realizzare questo film è stata fatta una ricerca definita sugli eventi storici legati all'USS Indianapolis, ma a fianco dei personaggi realmente esistiti, molti altri sono stati romanzati. Il produttore Mendelsohn ha discusso con i giovani attori che interpretavano i marinai, dando loro qualche suggestione. "Quanti uomini vi porterete dietro?", ha chiesto. Loro lo hanno guardato con aria piuttosto interrogativa, ma la domanda ha dato uno spunto di riflessione. "Dovete ricordare che ognuno di voi sta rappresentando decine e decine di ragazzi che non hanno voce e che non l'hanno mai avuta".

NEVER GIVE UP: L'USS INDIANAPOLIS DEL LUGLIO 1945

Il 16 luglio 1945, terminati i lavori di manutenzione mentre era ormeggiata a Mare Island, al largo della costa di San Francisco, l'USS Indianapolis, incrociatore della Marina americana aveva ricevuto istruzioni per procedere fino a Tinian Island e consegnare una grande cassa. Era una missione top secret e nessuno dell'equipaggio era a conoscenza del contenuto di quella cassa, nemmeno il capitano. Così, il 16 luglio 1945, l'USS Indianapolis salpò da San Francisco.
Sfrecciando sul Pacifico a 29 nodi, il 19 luglio raggiunse Pearl Harbor in tempi record e senza scorta, per via della natura clandestina della missione. Arrivata a Tinian il 26 luglio, consegnò quindi il carico segreto: uranio arricchito (all'epoca circa la metà della fornitura mondiale di uranio 235) e altri componenti per l'assemblaggio di "Little Boy", la bomba atomica destinata a Hiroshima.
L'USS Indianapolis fece in seguito rapporto al quartier generale del CINCPAC (Comandante in capo, Pacifico) di Guam per ricevere gli ordini successivi: mettersi in rotta per il Golfo di Leyte nelle Filippine per unirsi alla corazzata USS Idaho (BB-42) e fare i preparativi per l'invasione del Giappone. L'USS Indianapolis salpò da Guam, ancora senza scorta, con una rotta di 262 gradi a circa 17 nodi.
Il 30 luglio, 14 minuti dopo la mezzanotte, fu colpita sul dritto di prua da due siluri provenienti dal sottomarino giapponese I-58, comandato da Mochitsura Hashimoto. Le esplosioni causarono ingenti danni. L'Indianapolis subì un pesante sbandamento e cominciò ad affondare lentamente da prua. Dodici minuti più tardi, si ribaltò completamente e sprofondò. Di un equipaggio di 1.197 uomini circa 300 affondarono con la nave. Poiché le scialuppe di salvataggio scarseggiavano e molti erano sprovvisti dei giubbotti di salvataggio, il resto dell'equipaggio rimase alla deriva nel Mare delle Filippine. Col sopraggiungere della notte in pieno oceano c'erano uomini malconci, feriti, bruciati e coperti di olio, che assistevano alla morte di molti dei loro compagni e, completamente terrorizzati, cercavano a stento di sopravvivere.
Dei 1.197 uomini a bordo, circa 900 riuscirono a buttarsi in mare nei dodici minuti prima che la nave affondasse. Furono lanciate poche zattere di salvataggio e solo pochi dei superstiti indossavano giubbotti di salvataggio a norma. Tra di loro c'erano membri dell'equipaggio esperti, ma la maggior parte non aveva più di 20 anni, erano ragazzi che avevano lasciato casa per la prima volta, non conoscevano la morte e non avevano mai assistito a una simile carneficina.
All'alba si poté solo appurare la gravità della situazione. Di certo sarebbero stati in salvo se non fossero arrivati nelle Filippine, come era in programma per quella mattina e la Marina non li avrebbe mai abbandonati. La missione segreta dell'USS Indianapolis era però ancora sotto copertura. Inoltre, la Marina respinse un messaggio intercettato dal sottomarino del comandante Hashimoto credendo che si trattasse di una bufala. Così, quel che restava dell'equipaggio dell'USS Indianapolis fu abbandonato in mare aperto.
I feriti meno gravi fecero il possibile in quello scompiglio, tra feriti e zattere sovraffollate, con la paura, la carenza di cibo e le scarse razioni di emergenza, di acqua fresca, l'insolazione, 110 gradi di giorno e notti gelide che provocavano morti per ipotermia. Corpi e resti galleggiavano in mare come rifiuti.

Commenti

Serie in Prima Serata

Film in Prima Serata