Eurovision Song Contest 2021

Maneskin all'Eurovision Song Contest 2021


I Maneskin, vincitori del Festival di Sanremo 2021 con il brano 'Zitti e buoni', rappresenteranno l'Italia all'Eurovision Song Contest 2021 di Rotterdam in programma dal 18 al 22 maggio.

di / 07.03.2021
Eurovision Song Contest 2021

Saranno i Måneskin, con il brano 'Zitti e buoni', a rappresentare l'Italia all'Eurovision Song Contest 2021 di Rotterdam. Si sono guadagnati questo pass per aver vinto la 71a edizione del Festival di Sanremo.

Come da tradizione, infatti, l'opportunità di rappresentare l'Italia nel più importante contest dell'anno viene data al vincitore della più importante kermesse musicale italiana, appunto il Festival di Sanremo. Prima di competere al Festival di Sanremo, i concorrenti sono tenuti a dire all'emittente RAI se sono disposti a rappresentare l'Italia all'Eurovision Song Contest in caso di vincita. Non tutti dicono "sì". Non è quindi automatico "vinco Sanremo, quindi vado all'Eurovision Song Contest", i vincitori sono liberi di accettare o meno. I Måneskin hanno accettato, e hanno confermato domenica 7 marzo, nel corso della conferenza stampa finale di #Sanremo2021, che rappresenteranno l'Italia a #ESC2021.

I Måneskin sono un gruppo rock italiano di Roma, composto dal cantante Damiano David, dalla bassista Victoria De Angelis, dal chitarrista Thomas Raggi e dal batterista Ethan Torchio. Si sono fatti conoscere al grande pubblico con la loro partecipazione a X Factor 2017.

#ESC2021 si farà, 'come' resta da decidere in base all'evolversi della pandemia

La European Broadcasting Union (EBU) e i suoi membri olandesi NPO, NOS e AVROTROS insieme alla città di Rotterdam organizzeranno l'Eurovision Song Contest 2021 a Rotterdam presso l'Ahoy Arena. 41 paesi prenderanno parte al 65esimo Eurovision Song Contest, attualmente programmato nei giorni 18, 20 e 22 maggio 2021.

In un comunicato stampa del 3 febbraio scorso, gli organizzatori dell'ESC2021 hanno detto che l'evento si svolgerà sicuramente il 18, 20 e 22 maggio 2021 ma non si svolgerà nello stesso modo a cui siamo stati abituati negli anni precedenti il 2020, per ovvi motivi dovuti alla pandemia ancora in corso:

"A poco più di 3 mesi dalla fine, gli organizzatori dell'Eurovision Song Contest 2021 hanno concordato un approccio determinato ma realistico nella fase finale dei preparativi. Ovviamente, la salute e la sicurezza di tutti i partecipanti è la massima priorità. In risposta alla pandemia di coronavirus in corso, la European Broadcasting Union (EBU) insieme alle emittenti ospitanti olandesi NPO, NOS e AVROTROS e la città di Rotterdam hanno escluso che il 65esimo Concorso possa svolgersi 'normalmente' quest'anno.".

"L'Eurovision Song Contest farà sicuramente il suo gradito ritorno a maggio nonostante la pandemia ma, nelle circostanze prevalenti, è purtroppo impossibile tenere l'evento nel modo in cui siamo abituati", ha affermato Martin Österdahl, supervisore esecutivo di Eurovision Song Contest. "Siamo grati per il rinnovato impegno e sostegno dalla città di Rotterdam e per il supporto continuo di tutte le emittenti partecipanti. Ci auguriamo vivamente di poterci riunire a Rotterdam a maggio e faremo tutto il possibile nelle prossime settimane per raggiungere questo obiettivo. In una situazione in continua evoluzione, ci stiamo prendendo il nostro tempo per assicurarci di poter ospitare l'Eurovision Song Contest nel modo migliore e più sicuro possibile", ha aggiunto.

L'organizzazione della manifestazione è ancora in corso, ma lo scenario più plausibile è che #ESC2021 si farà come "un evento socialmente distante", con artisti che si esibiranno a Rotterdam (se non potranno essere presenti fisicamente a Rotterdam potranno partecipare con una registrazione live-on-tape dell'esibizione) senza pubblico o con un pubblico ridotto per consentire il distanziamento sociale.

A Rotterdam avrebbe dovuto tenersi #ESC2020, evento annullato causa Covid19

Rotterdam è dove avrebbe dovuto tenersi lo scorso anno, ma a causa della pandemia l'edizione era stata annullata (qui maggiori informazioni). Proprio per questo annullamento, era stato deciso -lo scorso anno- che a #ESC2021 le emittenti nazionali quest'anno avrebbero potuto decidere se far rappresentare il proprio Paese dall'artista che doveva essere in gara nell'edizione 2020 o dall'artista con l'opportunità di rappresentare il proprio Paese nel 2021. Secondo questa logica riferita all'Italia, la RAI avrebbe potuto scegliere se far rappresentare l'italia a #ESC2021 da Diodato (vincitore del Festival di Sanremo 2020) oppure ai Maneskin (vincitori del Festival di Sanremo 2021). Ma così non sarà. il gruppo di riferimento dell'Eurovision Song Contest, che rappresenta tutte le emittenti partecipanti, ha convenuto che le regole dell'Eurovision Song Contest debbano essere rispettate per la competizione 2021. Ciò significa che i brani che competono nel 2021 non possono essere disponibili in commercio prima del 1 settembre 2020, il che esclude la possibilità che i brani che dovevano competere lo scorso anno possano competere quest'anno. Di conseguenza, a rappresentare l'Italia a #ESC2021 saranno i Maneskin.