Rai Cinema RaiPlay

Su RaiPlay otto film in anteprima digitale a supporto del cinema italiano


Otto film di Rai Cinema arrivano in esclusiva su RaiPlay, di cui quattro non ancora usciti in sala.

di / 20.05.2020
Rai Cinema RaiPlay

Rai Cinema, per sostenere il cinema italiano e i nuovi talenti in questo periodo di emergenza sanitaria, e RaiPlay, la piattaforma di streaming della Rai, uniscono le forze per lanciare prima su RaiPlay quattro film destinati alle sale cinematografiche e progettati per avere una distribuzione tradizionale, e quattro film come prima distribuzione digitale in un servizio su abbonamento dopo l'uscita in sala.  I film selezionati sono coprodotti o acquisiti da Rai Cinema, tra cui molti titoli di registi emergenti, per una offerta destinata a raggiungere diversi target di pubblico.

Il primo film in streaming su RaiPlay, il 21 maggio, è "Magari" di Ginevra Elkann, una produzione Wildside con Rai Cinema coprodotto da Tribus P Films e da Iconoclast. Ogni giovedì verrà poi pubblicato su RaiPlay un nuovo titolo.

I quattro titoli inediti sono:
Magari di Ginevra Elkann con Riccardo Scamarcio e Alba Rohrwacher (dal 21 Maggio)
Bar Giuseppe di Giulio Base con Ivano Marescotti e Virginia Diop (dal 28 Maggio)
La rivincita di Leo Muscato con Michele Venitucci e Michele Cipriani (dal 4 Giugno)
Abbi fede di Giorgio Pasotti con Claudio Amendola e Giorgio Pasotti (dall'11 Giugno)

I quattro titoli che arrivano direttamente su RaiPlay sono:
Lontano Lontano di Gianni Di Gregorio con Ennio Fantastichini, Giorgio Colangeli e Gianni Di Gregorio (dal 18 giugno)
Ötzi e il mistero del tempo di Gabriele Pignotta con Michael Smiley, Diego Delpiano e Alessandra Mastronardi (dal 25 giugno)
Dafne di Federico Bondi con Carolina Raspanti, Antonio Piovanelli e con Stefania Casini (dal 2 luglio)
Un giorno all'improvviso di Ciro D'Emilio con Anna Foglietta e Giampiero De Concilio (dal 9 luglio)

"Sono molto contenta di annunciare che la collaborazione tra Rai Play e Rai Cinema, iniziata a fine febbraio con il grande successo de Il Sindaco del Rione Sanità, prosegua con una nuova proposta in esclusiva per Rai Play: la pubblicazione di otto titoli esclusivi, quattro dei quali del tutto inediti per il pubblico italiano" ha commentato Elena Capparelli, direttore di RaiPlay. "La nuova offerta ci fa compiere un altro importante passo avanti nella costruzione di un'offerta RaiPlay sempre più originale ed esclusiva, e consolida il ruolo della piattaforma del servizio pubblico a sostegno del cinema italiano e a sostegno dei giovani talenti, anche in un momento così delicato per l'intero settore e per il Paese".

"Come tutto il mondo del cinema, ci stiamo interrogando in questi mesi su come riuscire a rispondere concretamente e positivamente al blocco delle nostre attività" ha commentato Paolo Del Brocco Amministratore Delegato di Rai Cinema. "Restiamo convinti che l'uscita in sala sia la priorità per un film che è stato concepito e realizzato con questa idea, e lo sarà ancora se vogliamo mantenere una qualità alta e competitiva del nostro cinema. Tuttavia, in accordo con i produttori, abbiamo capito che dobbiamo comunque offrire un'opportunità a quei film che avevano un'uscita programmata in questi mesi e che difficilmente sarebbero riusciti a trovarne un'altra nel medio periodo. L'accordo con RaiPlay va esattamente in questa direzione: offrire una platea vasta, per di più gratuita, come una grande opportunità soprattutto per le opere di registi emergenti. È il caso di Magari, la prima prova da regista di Ginevra Elkann. Con un cast di primo livello, il film era già riuscito ad imporsi all'attenzione del Festival di Locarno e del Torino Film Festival, ed aveva l'uscita prevista per il mese di marzo. Con la chiusura delle sale, un film così accurato e prezioso rischiava di restare schiacciato dagli eventi, senza riuscire più a trovare successivamente uno spazio adeguato. È dunque con gioia che inauguriamo questa operazione proprio con un film di un'esordiente che merita molta attenzione. A seguito della deroga concessa dal Mibact al decreto Bonisoli, abbiamo inoltre raggiunto l'accordo per un'offerta di titoli direct to RaiPlay che permette di utilizzare la finestra normalmente dedicata alla first pay, rendendo subito disponibili questi film senza aspettare i tempi canonici. Ringrazio per questo l'Anec che ha condiviso e sottoscritto con produttori e distributori la lettera di richiesta. È importante in questo momento lanciare ogni iniziativa che, senza rinunciare all'idea della centralità della sala, ci consenta di tenere saldo il legame tra il cinema e il suo pubblico, in questi tempi di grande incertezza non possiamo rischiare che resti ferito o danneggiato per sempre".