Taormina Film Fest 2013: presentata la 59a edizione


Presentata a Roma la 59esima edizione del Taormina Film Festival. Tra i film più attesi: L'Uomo d'Acciaio di Snyder, Before midnight di Linklater, Cha cha cha con Luca Argentero, The Lone Ranger con Johnny Depp.

di / 11.06.2013
Taormina Film Fest 2013: presentata la 59a edizione

Si è svolta stamani a Roma, nella sede Anica di Viale Regina Margherita, la presentazione stampa del programma ufficiale del Taormina Film Festival, giunto alla sua 59esima edizione. Per il secondo anno consecutivo sotto la guida del direttore editoriale Mario Sesti, il Festival, che si svolgerà dal 15 al 22 giugno, apre i battenti con l'anteprima internazionale di uno dei film più attesi della stagione cinematografica estiva: Man of Steel di Zack Snyder.

Basato sul personaggio di Superman dei fumetti DC Comics, L'Uomo d'Acciaio è un reboot della serie cinematografica dedicata al supereroe creato da Jerry Siegel e Joe Shuster. Dopo l'ultimo fallimentare episodio diretto da Bryan Singer, la stampa americana ha accolto molto bene quest'ultima versione prodotta dal regista della trilogia de Il cavaliere oscuro Christopher Nolan. A presenziare alla proiezione di sabato 15 vi saranno Zack Snyder ed i principali interpreti Henry Cavill, Russell Crowe, Michael Shannon, Amy Adams e Antie Traue. Un'apertura al top. Si continua nei giorni seguenti con una serie di masterclass che vedono protagonisti Jeremy Irons, Meg Ryan, Marisa Tomei, James Gandolfini, Giuseppe Tornatore, Francesco Rosi, Gabriele Muccino, Daniele Luchetti e Luigi Lo Cascio.

La serata di domenica sarà dedicata alla consegna dell'Humanitarian Taormina Film Fest Award ad Alberto di Monaco. Il riconoscimento, che la scorsa edizione è stato attribuito a Sean Penn e a Padre Rick Frechette per il loro impegno per la ricostruzione di Haiti, è stato istituito per sottolineare il prezioso lavoro che associazioni, istituzioni, fondazioni e personalità svolgono in aiuto di chi ha subìto grandi disagi dovuti a catastrofi ambientali. Da sempre attenta alla solidarietà e agli eventi a scopo umanitario, Tiziana Rocca, General Manager del Festival, durante la scorsa edizione della manifestazione, ha organizzato eventi durante i quali sono stati raccolti fondi destinati a diverse associazioni che operano nel settore della solidarietà.

Durante la serata di lunedì 17 sarà proiettato l'ultimo episodio della trilogia diretta da Richard Linklater, Before midnight, con Ethan Hawke e Julie Delpy. Il film è stato presentato in anteprima mondiale all'ultimo Festival di Berlino ed è stato acquistato per la distribuzione italiana, pur non avendo ancora una data d'uscita ufficiale. 19 e 8 anni dopo Before Sunrise e Before sunset, Jesse e Celine attraverseranno, nuovamente, tra routine, disattese e romanticismo tutte le avventure di una coppia.

Martedì sera tocca all'anteprima del nuovo film di Marco Risi, Cha cha cha (ultimo lavoro fotografico di Marco Onorato) con Luca Argentero ed Eva Herzigova, presenti ambedue al Teatro antico.

Altra interessante anteprima sarà quella di giovedì sera in cui verrà proiettato l'ultimo film di Danny Boyle In trance con Rosario Dawson, James McAvoy e Vincent Cassel. Simon, ferito alla testa durante il furto di un Rubens, è colpito da amnesia. Una psicanalista tenta di recuperare la sua memoria, e il quadro, con l'ipnosi. Il regista di Trainspotting e The Millionaire spinge a tavoletta un thriller sensuale e psicotico che precipita in un vortice di colpi scena.

Sabato sera il Festival chiude i battenti con l'anteprima italiana dell'ultimo film del regista Gore Verbinsky (Premio Oscar per Rango), The Lone Ranger, in contemporanea con l'anteprima mondiale di Los Angeles. Tra i protagonisti Johnny Depp ed Helena Bonham Carter. Prodotto da Jerry Bruckeimer.

Uno spazio rilevante, anche quest'anno, è riservato alla sezione Campus Taormina, dedicata ad incontri tra universitari, liceali ed attori e registi. Tra le presenze si sottolineano quelle di Franco Battiato e Sergio Rubini. Dopo un'edizione sotto le righe a causa di una serie di ritardi organizzativi e burocratici (quella del 2012) che ha segnato il debutto di Mario Sesti come direttore editoriale del Taormina Film Fest, per quest'anno il livello di attesa è ben oltre le aspettative, segno che il Tao Film Fest si sta lentamente imponendo come una delle migliori realtà cinematografiche festivaliere italiane. Non ci resta che fare incetta di film e di ospiti.



Apri Box Commenti