Josephine Yole Signorelli [credit: foto di Marco Mastroianni]
Josephine Yole Signorelli [credit: foto di Marco Mastroianni]
C: foto di Marco Mastroianni

La trilogia di Fumettibrutti diventa una serie TV firmata Laura Luchetti


Serie firmata dalla regista Laura Luchetti, scritta con Luca Giordano e con la collaborazione di Josephine Yole Signorelli alias Fumettibrutti.

La trilogia di graphic novels Romanzo Esplicito, P-La mia adolescenza trans e Anestesia firmata da Fumettibrutti (Feltrinelli Comics), la storia della protagonista P. diventa una serie TV firmata dall'autrice e regista Laura Luchetti, con lo sceneggiatore Luca Giordano e la consulenza della stessa autrice Josephine Yole Signorelli, coprodotta da Bim Produzione e Feltrinelli Originals.

Nata a Catania nel 1991, Josephine Yole Signorelli, in arte Fumettibrutti, negli ultimi anni ha raccontato la vita e la transizione di una giovane donna transgender - la stessa autrice - con autenticità e naturalezza, prima sui social network e poi nella trilogia edita da Feltrinelli Comics. Attraverso i suoi disegni, ha affrontato e raccontato la volontà di una ragazza di provincia siciliana nel trovare la propria strada, appropriarsi della sua vera identità e inseguire i propri sogni, pronta ad affrontare scelte e sfide estreme con coraggio e speranza nel futuro. Romanzo esplicito (Feltrinelli Comics, 2018) è stato il suo esordio editoriale, con il quale ha vinto il Premio Micheluzzi come migliore opera prima. È seguita la graphic novel P. La mia adolescenza trans (Feltrinelli Comics, 2019), che le è valso il Premio Gran Guinigi di Lucca come migliore esordiente, e nel 2020 Anestesia. Ancora per Feltrinelli Comics ha firmato un racconto nell'antologia Post Pink (2019) ed è stata curatrice di Sporchi e subito (2020). Nel 2020 si è aggiudicata il Premio Influencer dell'anno ai Diversity Media Awards. Collabora con La Repubblica e L'Espresso, come editorialista e illustratrice.

Un racconto, tra biografia e finzione, liberamente interpretato da Laura Luchetti, con il contributo dello sceneggiatore Luca Giordano, nell'adattamento televisivo di un'educazione sentimentale "punk", tutta italiana (10 episodi da 30'), ambientata nella prima decade degli anni Duemila, tra Catania e Bologna. Sarà il racconto di una storia senza filtri sulla generazione della libertà e dell'auto-determinazione, sulla società italiana e sull'evoluzione della cultura giovanile rispetto a temi quali l'identità di genere, il sesso, l'amore, l'inclusività, la diversità, l'integrazione e la controcultura. Dove conta solo chi senti e decidi di essere, non in quale corpo o genere nasci.

Laura Luchetti in passato ha diretto film, serie televisive, cortometraggi di animazione, documentari e produzioni teatrali. Il suo primo lungometraggio "Febbre da Fieno" (2010) è stato distribuito in Italia da The Walt Disney Company Italia e ha partecipato a numerosi Festival Internazionali. Ha diretto i corti di animazione "Bagni" (2016), entrato nella Cinquina dei Nastri D'Argento, e "Sugarlove" (2018) selezionato dalla Settimana della Critica di Venezia e Vincitore del Nastro D'Argento come Miglior Animazione 2019. Il suo secondo lungometraggio "Fiore Gemello" (2018) è stato selezionato all'Atelier del Festival di Cannes e al Sundance Screenwriters Lab, ed è stato proiettato tra gli altri al TIFF Toronto International Film Festival, BFI London Film Festival e Busan International Film Festival. La serie "Nudes" (2021), di cui Luchetti firma la regia, è andata in onda su RaiPlay ad aprile, e con questa ha vinto il Premio Maximo 2021 come miglior regia.

Diplomato in sceneggiatura al Centro Sperimentale di Cinematografia, Luca Giordano ha esordito nel 2013 con il film "Il terzo tempo" di Enrico Maria Artale (Venezia70, sezione Orizzonti) e in narrativa con il romanzo "Qui non crescono i fiori" (ISBN edizioni, TerraRossa editore). Nel 2019 ha vinto il premio Solinas con la sceneggiatura "Le cose sporche". È stato tutor della Scuola Holden di Torino ed è autore e sceneggiatore della seconda e terza stagione di Summertime (Netflix).

La coproduzione nasce dall'incontro tra Feltrinelli Originals, la label di sviluppo di serie TV di Effe TV, media content company del Gruppo Feltrinelli, diretta da Riccardo Chiattelli, e Bim Produzione (Gruppo Wild Bunch Ag) guidata da Riccardo Russo. Una partnership editoriale e di business tra due realtà della produzione audiovisiva in Italia, espressione di due aziende europee, che vede i rispettivi team di sviluppo già attivi anche in un secondo progetto - ancora confidenziale - in sviluppo e pre-produzione per uno streamer.