image L'allieva

L'allieva (2016)

L'allieva

L'allieva
L'allieva e' una serie di genere Drammatico e Romantico del 2016 girata in Italia e diretta da Luca Ribuoli. L'allieva si compone di 3 stagioni e da 35 episodi. Ogni episodio dura in media 50 minuti. In Italia debutta su Rai 1 il 27 Settembre 2016. Nel cast anche Alessandra Mastronardi, Lino Guanciale, Dario Aita, Michele Di Mauro, Francesca Agostini, Jun Ichikawa

Imbranata e pasticciona ma allo stesso tempo intuitiva e abile, Alice è il ritratto di una ragazza di oggi, sognatrice ed entusiasta, alle prese con le proprie difficoltà nel mondo lavorativo e sentimentale. Nonostante la grande passione che mette nel lavoro, il suo essere spesso goffa e distratta mal si concilia con una professione tanto rigorosa, ma Alice riesce comunque a dimostrare di essere naturalmente dotata per la medicina legale. Sebbene abbia ancora molto da imparare, infatti, Alice ha una marcia in più: un'empatia con le vittime che la porta ad avere intuizioni decisive nei casi in cui è coinvolta, con la volontà di arrivare sempre alla verità e alla giustizia. La stessa risolutezza non la accompagna nella vita sentimentale, in cui si destreggia a stento e con scarsi risultati. Alice si prende una cotta proprio per il suo mentore, il dott. Claudio Conforti, interpretato da Lino Guanciale, che Alice conosce per la prima volta sulla scena di un crimine nel suo paese. Sarà anche questo incontro a indirizzare Alice verso l'Istituto di Medicina Legale dove diventa, appunto, l'"allieva" del dott. Conforti, attraente e carismatico medico legale che, spesso, stuzzica e rimprovera Alice per le sue continue distrazioni sul lavoro e per la sua tendenza a farsi coinvolgere nei casi d'omicidio. Conforti è sicuramente il migliore nel suo campo, rigoroso e razionale, tanto da apparire però molto spesso anche freddo e cinico. Ma il cuore di Alice non batte solo per il suo superiore. Un altro ragazzo, dal carattere diametralmente opposto all'inflessibile dott. Conforti, fa ben presto il suo ingresso nella vita di Alice: il reporter Arthur Malcomess (Dario Aita), tanto affascinante quanto idealista e irrequieto, con una vera e propria vocazione per il suo lavoro e che, come Alice, sta cercando di realizzare i suoi sogni professionali con determinazione e passione. Arthur è niente meno che il figlio del "Supremo" Prof. Malcomess, interpretato da Ray Lovelock, direttore dell'Istituto di Medicina Legale in cui Alice lavora. Oltre a lui in Istituto ci sono anche la Prof.ssa Boschi (Giselda Volodi), detta "la Wally", professionista eccellente che darà del filo da torcere ad Alice, e il dott. Anceschi (Francesco Procopio). Qui Alice conosce anche i suoi colleghi specializzandi fra i quali spicca la bionda e appariscente Ambra (Martina Stella), la collega che nessuno vorrebbe avere, ambiziosa e preparata, ma soprattutto la preferita del dott. Conforti. Lara (Francesca Agostini) e Paolone (Emmanuele Aita), invece, fanno subito amicizia con Alice che con loro riesce a instaurare un rapporto solido e complice. Come ogni studentessa fuori sede, Alice divide il suo appartamento con una coinquilina, la giapponese Yukino (Jun Ichikawa), una ragazza decisamente originale, a volte buffa, ma anche molto solare e di animo gentile. Frequente visitatore dell'appartamento di Alice è suo fratello Marco (Pierpaolo Spollon), poco più giovane di lei e aspirante fotografo. Quando, invece, non è impegnata a risolvere casi d'omicidio spalleggiando il dott. Calligaris (Michele Di Mauro), vice questore aggiunto della polizia, oppure a fare shopping, grande passione che condivide con l'amica Silvia (Chiara Mastalli), Alice torna spesso dalla famiglia a Sacrofano. Qui ritrova l'adorata nonna Amalia (Marzia Ubaldi), signora arzilla e vivace nonché sua principale confidente, e i genitori Susanna e Guido (Laura Mazzi e Giuseppe Antignati).

Stagioni

Stagioni - EpisodiPrima Visione in Italia
Stagione 1 - Episodi 1127 Settembre 2016 su Rai 1
Stagione 2 - Episodi 1225 Ottobre 2018 su Rai 1
Stagione 3 - Episodi 1227 Settembre 2020 su Rai 1

Cast e Personaggi


Regia: Fabrizio Costa, Lodovico Gasparini, Luca Ribuoli
Sceneggiatori: Peter Exacoustos, Cecilia Calvi, Valerio D'Annunzio, Alessia Gazzola, Fabrizia Midulla, Vinicio Canton

Cast Artistico Principale e Ruoli:

Schede dei Personaggi

Alice Allevi, interpretato da Alessandra Mastronardi

Alice è una giovane studentessa fuori sede della Facoltà di Medicina che, dopo un iniziale momento di confusione sul proprio futuro professionale, sceglie di iniziare la specializzazione in medicina legale. Essere una ragazza maldestra e con la testa tra le nuvole certamente non la aiuta in una professione che richiede metodo, serietà e margine d'errore molto basso. Dalla sua ha sicuramente tanta buona volontà, grande intuito e una predisposizione naturale per la medicina legale, ma ha ancora molto da imparare. È una ragazza entusiasta e sognatrice tanto nel lavoro quanto nelle questioni di cuore. Se da una parte prende una cotta per il suo mentore, il carismatico e inflessibile dott. Conforti, dall'altra si fa conquistare dalla spontaneità e dal fascino di Arthur, giovane reporter di guerra (nonché figlio del direttore dell'Istituto di Medicina Legale dove Alice lavora).

Claudio Conforti, interpretato da Lino Guanciale

Carismatico, sarcastico e ambizioso, Claudio Conforti è il diretto superiore di Alice. Dotato di grande fascino, tant'è che molte specializzande arrivano all'Istituto di Medicina Legale solo per lui, Conforti è un professionista molto preparato. I rapporti tra Claudio – anche detto "CC" – e Alice sono ambivalenti: oscillano tra amore e odio. Sicuramente lui non perde occasione per rimarcare gli errori della ragazza sul lavoro o per metterla, anche con una punta di sadismo, in difficoltà. A volte, però, lascia trasparire un interesse decisamente diverso da quello professionale.

Arthur Malcomess, interpretato da Dario Aita

Arthur è il figlio del "Supremo" prof. Malcomess, il capo di Alice, il direttore dell'Istituto di Medicina Legale. È un giornalista, scrive reportage di viaggi, ma il suo sogno è diventare reporter di guerra. È molto determinato, segue il suo obiettivo professionale con passione ed entusiasmo, tanto da esser disposto a mettere tutto il resto in secondo piano. Alice non poteva innamorarsi che di un tipo così inafferrabile, che non le offre alcuna garanzia su un futuro comune.

Ambra, interpretato da Martina Stella

Fluente chioma bionda, corpo mozzafiato e sguardo sensuale, Ambra è una delle colleghe di Alice all'Istituto di medicina legale che, oltre ad essere bella e appariscente, è anche preparata e ambiziosa e gode, sicuramente, di molta più considerazione di lei. Abituata a primeggiare e a essere al centro dell'attenzione, Ambra è anche la preferita del dott. Conforti.

Prof.ssa Boschi, 'La Wally', interpretato da Giselda Volodi

Conosciuta come "la Wally", è la vice-direttrice dell'Istituto, una professionista eccellente, stimata e preparata. Molto capace, ma altrettanto stizzosa e sadica, la Wally sa riservare clemenza solo ad Ambra e al dott. Conforti. Nutre particolare antipatia e scarsa stima nei riguardi di Alice, che giudica distratta, maldestra, inadeguata all'ambiente dell'Istituto.

Lara, interpretato da Francesca Agostini

Lara ha da sempre una grandissima passione per la medicina legale ed è la prima collega che Alice conosce. Da subito si dimostra amichevole e ben disposta verso la nuova arrivata, dispensandole consigli e suggerimenti per "sopravvivere" all'interno dell'Istituto. Dotata di grande ironia e sarcasmo, diventerà una buona amica di Alice.

Paolone, interpretato da Emmanuele Aita

È uno specializzando fuorisede proveniente da Palermo, affettuoso e socievole e con qualche chilo di troppo. Faccione simpatico, un po' insicuro ma di buon cuore, anche lui diventerà molto amico di Alice.

Prof. Malcomess, 'Il Supremo', interpretato da Ray Lovelock

Altrimenti noto come "Il Supremo", è il direttore dell'Istituto di Medicina Legale. È inglese, ma trapiantato a Roma ormai da molti anni. È stato sposato tre volte ed è il padre di Arthur e Cordelia. È considerato una leggenda vivente nel suo lavoro e incute in tutti i suoi sottoposti un misto di venerazione e terrore. È un uomo sorprendente, insondabile. Fa sempre quello che non ci si aspetta da lui.

Dott. Giorgio Anceschi, interpretato da Francesco Procopio

È un medico legale dell'Istituto, di temperamento gioviale e tollerante. Alice ha con lui un rapporto decisamente più rilassato ed è l'unico da cui riesce a farsi ascoltare. Professionista di buon carattere, per questo scarsamente considerato in Istituto, nutre per Alice una simpatia quasi paterna.

Marco Allevi, interpretato da Pierpaolo Spollon

Marco è il fratello minore di Alice. Diplomato all'Accademia delle belle arti, è appassionato di fotografia e spera di farne la propria professione. Per via delle sue passioni artistiche e il look un po' eccentrico, Nonna Amalia ha il sospetto che sia gay, anche perché non è stato mai visto in compagnia di una ragazza.

Nonna Amalia, interpretato da Marzia Ubaldi

È la nonna paterna di Alice. Vive a Sacrofano ed è un'adorabile signora dalla forte personalità e simpaticamente pettegola. Ama ripetere che sua nipote le somiglia molto e in effetti le due condividono una curiosità estremamente vivace, oltre alla capacità di ficcarsi nei peggiori pasticci. Per Alice, Nonna Amalia significa sicurezza e serenità ed è la sua principale confidente.

Yukino, interpretato da Jun Ichikawa

Giovane ragazza giapponese, studentessa di arte e letteratura, Yukino incontra Alice perché risponde al suo annuncio per la ricerca di una nuova coinquilina. Tra loro è feeling immediato. Yukino è una ragazza solare e di animo gentile; ha girato il mondo, è appassionata di divinazione ed è una vera esperta di tutte le tecniche possibili, anche le più improbabili. Ha un fidanzato, Toshiro, che vive in Giappone.

Vice questore aggiunto Calligaris, interpretato da Michele Di Mauro

È grazie a lui che Alice entra in contatto con il mondo dell'investigazione. È infatti il commissario Calligaris che di volta in volta si occupa delle indagini dei vari casi di puntata. Caparbio, serio e puntiglioso, ma a suo modo anche premuroso nei riguardi di Alice. Nonostante un inizio un po' burrascoso, finirà con l'affezionarsi a lei e col tenere in grande considerazione le sue opinioni e le sue intuizioni.

Cordelia Malcomess, interpretato da Anna Dalton

Figlia del Supremo e sorellastra di Arthur, Cordelia è una giovane aspirante attrice dai lunghi capelli rossi e dalla figura eterea. È una pura di cuore, una ragazza un po' fragile e insicura. È gelosa del fratellastro ed è molto possessiva, ma prende in grande simpatia Alice di cui diventa buona amica.

Agente scelto Visone, interpretato da Fabrizio Coniglio

Fedele braccio destro di Calligaris, Visone è un agente di polizia di buon carattere e grande cuore. Presenza fissa nei luoghi dell'indagine, nutre nei confronti di Alice un'ammirazione che a tratti scivola nel timido corteggiamento.

Silvia, interpretato da Chiara Mastalli

Silvia è l'amica "storica" di Alice, sono cresciute insieme. È un avvocato rampante con una vita sentimentale molto attiva. A differenza di Alice, che è romantica e sogna il principe azzurro sul bianco destriero, Silvia è un tipo pratico che non sopporta le smancerie sentimentali.

I genitori di Alice, Guido e Susanna, interpretato da Giuseppe Antignati e Laura Mazzi

Sono una coppia di mezza età, con amicizie ben radicate, abitudini semplici e una vita tranquilla e molto serena a Sacrofano, un piccolo centro non lontano dalla capitale.

"L'Allieva" è una serie prodotta da Endemol Shine Italy per Rai Fiction, per la regia di Luca Ribuoli, scritta da Peter Exacoustos, Cecilia Calvi, Valerio D'Annunzio, Vinicio Canton con la collaborazione di Alessia Gazzola che, nella prima puntata, è anche protagonista di un piccolo cameo.

L'AUTRICE DEI ROMANZI, ALESSIA GAZZOLA

Probabilmente ogni autore sogna di conoscere i propri personaggi in carne e ossa. Quando ho scritto "L'allieva", "Un segreto non è per sempre" e "Sindrome da cuore in sospeso", i romanzi da cui è nata la serie televisiva de L'Allieva, non avrei mai immaginato che un giorno avrebbero preso corpo e vita sullo stesso schermo televisivo che, dismessi i panni della scrittrice e della lettrice, mi vede spesso appassionata spettatrice. Per questo è stato straordinario per me vedere come la produzione abbia abbracciato in pieno il mood delle mie storie e come ogni attore si sia cucito addosso il proprio personaggio alla perfezione. È anche capitato che gli sceneggiatori, il regista e gli attori abbiano fornito spunti di arricchimento alla vicenda o alla psicologia dei personaggi, cosa che mi ha riempito di entusiasmo. Quando infatti si lavora a un progetto collettivo, finiscono con l'emergere sensibilità e interpretazioni differenti che aggiungono qualcosa di nuovo e di inaspettato, anche a una serie di romanzi di cui credevo di conoscere ormai ogni segreto. Prima ancora di essere una scrittrice sono una lettrice, naturalmente. E come tutti coloro che si appassionano a un libro, amo immaginare a mio modo i personaggi che lo animano. Per questo, è un'emozione così preziosa vedere che questi stessi personaggi, una volta usciti dalla mia immaginazione, si animano con una magia del tutto diversa per i mezzi, ma in tutto identica per natura, a quella della scrittura: la magia dello schermo, la meraviglia dell'arte della recitazione. Un'emozione che ancora mi pervade e mi entusiasma così come, ne sono certa, emozionerà lettori e spettatori.

Apri Box Commenti