Il silenzio dell'acqua (2019)

Il silenzio dell'acqua

Il silenzio dell'acqua
Il silenzio dell'acqua e' una serie di genere Drammatico del 2019 girata in Italia e diretta da Pier Belloni. Il silenzio dell'acqua si compone di 1 stagioni e da 8 episodi. Ogni episodio dura in media 50 minuti. In Italia debutta su Canale 5 il 8 Marzo 2019. Nel cast anche Ambra Angiolini, Giorgio Pasotti, Valentina D'Agostino, Carlotta Natoli, Fausto Maria Sciarappa, Thomas Trabacchi

La scomparsa dell'adolescente Laura Mancini è il drammatico punto di partenza di una complessa indagine che porterà alla luce i lati oscuri e i segreti celati dietro alla facciata perbene di un piccolo borgo sul mare. Siamo a Castel Marciano, un tranquillo paesino vicino a Trieste, scosso da una tragedia: scompare Laura Mancini (Caterina Biasol), una ragazza di 16 anni figlia di Anna (Valentina D'Agostino), titolare del bar locale e donna dal passato controverso. Il vicequestore Andrea Baldini (Giorgio Pasotti), uomo solido che trasmette fiducia ai suoi concittadini, inizia ad occuparsi delle ricerche insieme al collega, Dino (Claudio Castrogiovanni) coinvolgendo i familiari, gli amici più stretti e i compagni di scuola. Le piste sono tante, tra cui, la fuga volontaria, ma non è l'unica possibilità… Alle indagini, dalla Questura di Trieste, si unisce una giovane ed esperta collega Luisa Ferrari (Ambra Angiolini), i cui metodi risultano subito incompatibili con quelli di Andrea e la loro collaborazione sembra destinata ad esaurirsi presto. Ma il mistero si fa sempre più fitto e nel paese sembrano tutti coinvolti…dal bidello della scuola Nico (Giordano De Plano) all'istruttore del centro immersioni Max (Lorenzo Adorni) fino a Matteo (Riccardo Maria Manera), figlio del vicequestore Baldini e ultimo fidanzato della ragazza scomparsa. L'avvincente detection, tra false piste, verità nascoste e relazioni segrete, rivelerà che nessuno dei protagonisti è come sembra. La fiction è co-prodotta da RTI e Velafilm in associazione con Garbo Produzioni, con il sostegno di FVG Film Commission e MIBAC ed è stata girata tra Trieste, Duino e Muggia. Diretta da Pier Belloni, vanta nel cast anche Valentina D'Agostino, con la partecipazione di Carlotta Natoli, Fausto Maria Sciarappa, Thomas Trabacchi, Camilla Filippi, Mario Sgueglia, Diego Ribon, Giordano De Plano, Lorenzo Adorni, Claudio Castrogiovanni, Caterina Biasol, Riccardo Maria Manera e Sabrina Martina. 

Stagioni

Stagioni - EpisodiPrima Visione in Italia
Stagione 1 - Episodi 48 Marzo 2019 su Canale 5
Stagione 2 - Episodi 427 Novembre 2020 su Canale 5

Cast e Personaggi


Regia: Pier Belloni, undefined
Sceneggiatori: Leonardo Valenti, Jean Ludwigg, Fabrizio Bettelli, Giorgio Nerone

Cast Artistico Principale e Ruoli:

Immagini dagli Episodi

PERSONAGGI

LUISA FERRARI (Ambra Angiolini).
Vice questore di Trieste, inviata sul luogo per indagare. Arriva a Castel Marciano dopo una tragedia personale: un aborto. Questa ferita la legherà emotivamente al caso. Prenderà lei le redini dell'indagine, creando da subito tensioni con il collega; ma solo grazie alla conoscenza da parte di Andrea degli abitanti del paese, riuscirà a scoprire la verità.

ANDREA BALDINI (Giorgio Pasotti).
Vice questore di Castel Marciano, un punto di riferimento per la comunità: svolge inizialmente le indagini per la scomparsa di Laura convinto di poterla ritrovare presto. Nato e cresciuto lì, conosce bene Laura fin dalla nascita.

ROBERTA (Camilla Filippi).
È la moglie di Andrea Baldini e mamma di Matteo (avuto da una precedente relazione).  È un'artista e crea dei vasi. Lavora in casa ed è molto presente nella vita del figlio. Lo proteggerebbe anche da se stesso.

MATTEO (Riccardo Maria Manera).
È il figlio di Roberta, compagna di Andrea il vice questore. Matteo è l'ex fidanzato di Laura e ha una relazione con la migliore amica della ragazza, Grazia. Forse Matteo non ha dimenticato il suo primo amore. Forse Matteo nasconde, troppi, tanti segreti per passare inosservato durante le indagini e questo sarà motivo di grande difficoltà nel suo rapporto con Andrea.

LAURA MANCINI (Caterina Biasiol).
Sedici anni, bella e controversa, scompare improvvisamente da Castel Marciano, un paesino vicino a Trieste. Dopo le prime indagini su di lei si scopre un terribile segreto.

ANNA MANCINI (Valentina D'Agostino).
La madre di Laura, donna anticonformista e chiacchierata. Ha avuto Laura all'età di sedici anni da un ragazzo conosciuto durante una vacanza estiva e mai più rivisto. Oggi Anna gestisce un bar in paese ed ha una relazione segreta con Franco, un uomo che ha avuto in passato problemi con la legge.

FRANCO PIRANI (Mario Sgueglia).
Proprietario di una barca per escursioni a Castel Marciano ha una relazione con Anna. Ha dei precedenti penali e con Nico, il bidello della scuola alberghiera, gestisce un piccolo traffico di stupefacenti. Per i suoi trascorsi poco puliti e la frequentazione con la casa della scomparsa, non passerà inosservato agli occhi degli inquirenti.

DON CARLO (Fausto Sciarappa).
Parroco di Castel Marciano, ha un ottimo rapporto con i giovani del posto, in special modo con Laura. La sua scomparsa determinerà una forte crisi in lui, dovuta forse al peso di un segreto inconfessabile.

GIOVANNI (Thomas Trabacchi).
È il padre di Grazia, la migliore amica di Laura. In passato, ha avuto una relazione con Anna, la madre di Laura, ma, alla fine di quel rapporto, ha sposato Maria con cui gestisce l'albergo di Castel Marciano. Giovanni è un uomo che vive di ricordi, anche se è disposto a tutto pur di tenere insieme la sua famiglia.

MARIA (Carlotta Natoli) .
Moglie di Giovanni e madre di Grazia, è una donna che ha sempre saputo che il marito l'ha sposata pur preferendo Anna, la sua migliore amica. Ne soffre ma sa qual è il suo posto e il suo destino.

GRAZIA (Sabrina Martina).
La migliore amica di Laura nonché fidanzata di Matteo. Quando la migliore amica scompare, nel suo cuore si allarga una ferita che non riuscirà a rimarginare. Frequenta la scuola alberghiera di Castel Marciano. Adora il padre e ha un rapporto conflittuale con la madre. Cercherà di trovare riparo nell'armonia ormai svanita nella famiglia.

PAOLO GALASSO (Diego Ribon).
Questore di Trieste arriva a Castel Marciano per seguire le indagini su Laura.  Subito prende il comando e sospende dal caso Andrea perché le indagini coinvolgono anche la sua famiglia. Paolo è stato anche il compagno di Luisa e padre del bambino che la donna ha perso durante una pericolosa operazione di polizia.

MAX (Lorenzo Adorni).
Titolare del centro immersioni di Castel Marciano che frequentava Laura. Erano molto amici e complici. Con Laura condivideva dei segreti e il suo atteggiamento ambiguo attirerà non pochi sospetti.

NICO GRIMALDI (Giordano De Plano).
È il bidello della scuola alberghiera, in affari con Franco per traffici illegali, verrà coinvolto nelle indagini per la scomparsa di Laura. È anche il papà di Eva, una ragazza che però vive con la madre e che non può vedere per un ordine restrittivo del giudice.

DINO MARINELLI (Claudio Castrogiovanni).
Lavora in polizia con Andrea da sempre. È il suo braccio destro. Sarà però lui ad avvertire la Mobile di Trieste che le indagini del suo capo stanno prendendo una brutta piega.

GIULIA LIVERANI (Jessica Claudia Paun)
Ha sei anni ed è sopravvissuta all'omicidio di sua madre Sara e di suo fratello Luca. Durante la notte del delitto, febbricitante, scappa nel bosco e viene trovata da Luisa lungo la strada. Tra la poliziotta e la bambina nasce un rapporto profondo, complice anche la mancata maternità di Luisa, che la tiene sotto la sua ala protettrice.

SALVATORE LIVERANI (Alessandro Cremona)
È il padre di Rocco. Salvatore ha dei modi rudi e schietti, che lo hanno spesso messo in rotta di collisione col figlio. Ma tiene molto alla sua famiglia e farà di tutto per ottenere l'affidamento della piccola Giulia.

ELIO MORAS (Stefano Pesce)
È il padre naturale di Matteo. Torna dal nulla e si presenta a casa di Andrea e Roberta pretendendo di incontrare - dopo quindici anni di assenza - il figlio Matteo e tornare a fare parte della sua vita. L'effetto del suo ritorno nella vita di Matteo, Roberta ed Andrea è quello di una bomba. 

ROCCO LIVERANI (Giulio Corso)
Rocco è il padre di Giulia e Luca, marito di Sara. È un ex pugile che ha la fama di violento, quello che si dice "una testa calda". Rocco non ha soldi e vive in maniera disagiata in una roulotte alle porte del paese. Ama però incondizionatamente la piccola Giulia, così come la moglie e il figlio uccisi. Rocco sarà uno dei principali sospettati dell'efferato delitto.

SILVIA VISENTIN (Barbara Chichiarelli)
Sorella di Sara, Silvia è benestante e vive con la sua famiglia in una bella e grande casa a Castel Marciano. In un primo momento la piccola Giulia viene affidata a lei ma i rapporti con la bambina non saranno facili. Silvia accusa Rocco di essere stato un marito violento.

DON CARLO DE LUCA (Fausto Maria Sciarappa)
È il parroco di Castelmarciano. Suo fratello Davide, ex-tossico con un passato in giri loschi, è coinvolto nelle indagini. Don Carlo si schiera dalla sua parte, mettendosi nei guai. 

KATJA MOZNICH (Silvia Degrandi)
Proprietaria dell'albergo Riviera. È una bella donna, sola, forte e diretta. Nel suo albergo lavorano Matteo e la sua ragazza, Nina. Ma Katja vorrebbe nascondere che qualche mese prima ci aveva lavorato anche Sara.

UMBERTO RONCHETTI (Stefano Alessandroni)
È il marito di Silvia, uomo mite e accondiscendente, cerca di regalare un po' di pace e serenità alla piccola Giulia e ha un ottimo rapporto con sua figlia Nina. Ma anche per lui non è tutto oro quel che luccica.

SERGIO CAMISA (Andrea Gherpelli)
Proprietario della palestra dove si allena Rocco e dove si allenava Luca. È amico di Rocco e lo aiuta nel momento della tragedia. Ma anche Sergio ha molto da nascondere. 

DAVIDE DE LUCA (Gabriele Falsetta)
Fratello di Don Carlo, Davide ha dei traffici con Sergio. Da un lato vuole cambiare vita, dall'altro il richiamo del passato è forte. In mezzo, c'è suo fratello maggiore, Don Carlo. 

NINA RONCHETTI (Martina Gatti)
Figlia di Silvia e Umberto, Nina lavora al Riviera dove ha conosciuto Matteo, con il quale sta vivendo una storia d'amore. Nina vuole molto bene alla cuginetta Giulia. 

SARA LIVERANI (Margherita Laterza)
Viene trovata assassinata insieme al figlio Luca nella casa dove vivevano insieme alla piccola Giulia. Dopo la separazione dal marito Rocco, aveva vissuto per un periodo dalla sorella, ma poi aveva preferito trasferirsi con i figli in quella casa modesta alle porte del paese.

GIORGIA GRESSAN (Giorgia Cardaci)
Moglie di Dino Martinelli, Giorgia è un'assistente sociale che lavora presso la casa famiglia del paese. Sarà lei ad aiutare Giulia subito dopo la dolorosa tragedia.

BEATRICE TREVISAN (Miriam Guaiana)
Era la fidanzatina di Luca. I due si erano conosciuti frequentando il mondo delle palestre.

LUCA LIVERANI (Pietro Belloni)
È il ragazzo adolescente, fratello di Giulia, trovato morto insieme alla madre Sara. Non si capisce perché sia stato assassinato anche lui: ad un certo punto si pensa che il motivo del duplice omicidio possa essere imputato proprio al ragazzo.

NOTE DI REGIA - Pier Belloni

L'acqua è silenziosa finché non avviene l'ineluttabile tempesta che spesso produce vittime e porta a galla le verità degli abissi. Così come l'animo umano. Ho sempre pensato a questa serie come un viaggio nell'anima, durante il quale spesso ci si perde o si resta allibiti per le brutali sorprese. Il viaggio nell'animo umano è stato presto sposato dai collaboratori artistici e dal grandioso cast di attori che mi è stato messo a disposizione. Così, un progetto che nasceva come un crime, è diventato, con mia grande gioia, anche un film drammatico e un thriller psicologico. I due poliziotti, interpretati da Ambra e Giorgio, spesso si sono trovati e prestati ad osservare processi umani al di sopra di ogni intuizione investigativa, vivendo realmente - e facendomi vivere - grandi emozioni. A tutti coloro che hanno collaborato ho chiesto e ottenuto una partecipazione emotiva superiore a ciò che era richiesto professionalmente. I riferimenti stilistici sono stati le grandi serie straniere ma soprattutto la cinematografia nordeuropea dove, spesso e volutamente, la perfezione del bello si scontra con l'imperfezione dell'animo umano. Abbiamo scelto di girare intorno a Trieste perché ci sono posti meravigliosi e non collocabili. Il fatto che il nostro borgo non esista realmente nasce dalla volontà di non provincializzare una storia che può essere universale. Senza assumere posizioni o dettare morali, la nostra volontà è stata di raccontare un evento drammatico non causato dall'ignoranza o dal degrado, ma dai nostri reconditi difetti.

NOTE DEL COMPOSITORE - Ralf Hildenbeutel

"Ero nella posizione fortunata di ricevere le sceneggiature prima ancora che si iniziassero le riprese, quindi ho potuto discutere e lavorare sugli stati d'animo dei personaggi e sui temi in anticipo; lo stesso Pier ha potuto utilizzare la musica sul set cinematografico per trasferire l'atmosfera agli attori. Il mio lavoro è stato teso a sottolineare la bellezza di Castel Marciano e l'apparente perfezione che gli abitanti vivono in questo luogo idilliaco, la vita di tutti i giorni, sconvolta dal tragico evento che appare subito circondato da molti segreti. Abbiamo quindi ottenuto una colonna sonora con trame e textures rigogliose, ricche di atmosfere, ampie e profonde sequenze analogiche, suoni fragili e fumosi, sottolineando il lato oscuro della situazione".

NOTE DI REGIA SULLA COLONNA SONORA - Pier Belloni

"Ho scelto e cercato di collaborare con Ralf Hildenbeutel perché mi è sembrato dal primo ascolto un artista di caratura internazionale e capace di emozionare. Durante la lettura del progetto, insieme ai consulenti musicali, abbiamo creato una playlist di brani famosi per aiutare gli attori ad entrare nel mood della serie, ma Ralf è stato così rapido e produttivo che ci ha inviato molto presto i suoi temi, che combaciavano perfettamente con le atmosfere che volevamo creare e ha fatto così dimenticare i grandi pezzi di riferimento, tanto che sul set non si ascoltava altro. La troupe e gli attori erano increduli e piacevolmente stupiti. Credo che la colonna sonora di Ralf sia valsa molto più di tante parole per comunicare e creare una coerenza stilistica".

Apri Box Commenti