Il fuoco della vendetta (2014)

Out of the Furnace

Locandina Il fuoco della vendetta
Il fuoco della vendetta (Out of the Furnace) è un film di genere Thriller diretto da Scott Cooper con protagonisti Christian Bale, Zoe Saldana, Woody Harrelson, Willem Dafoe, Forest Whitaker, Casey Affleck.
Prodotto nel 2014 in USA [Uscita Originale il 06/12/2013 (USA)] esce in Italia Mercoledì 27 Agosto 2014
Conosciuto come: Dust to Dust [USA], The Low Dweller [USA]

TRAMA

Russel Baze, appena uscito di prigione dopo aver scontato una lunga condanna per omicidio colposo, intende sposare la sua ragazza Lena e mantenere fede alla promessa a lei fatta. Tutto cambia però quando scopre che suo fratello minore, coinvolto da tempo in un giro di scommesse clandestine gestito da un allibratore locale è stato ucciso per un regolamento di conti per mano del delinquente sociopatico Harlan DeGroa. Da quel momento il sentimento di rabbia in Russel pervade, al punto che inizia un'inesorabile discesa lungo la strada della vendetta in cui né l'amore per Lena né gli ammonimenti dello sceriffo Wesley Barnes potranno sedare il suo animo inquieto.

Data di Uscita ITA: Mercoledì 27 Agosto 2014
Data di Uscita USA: Venerdì 6 Dicembre 2013
Data di Uscita Originale: 06/12/2013 (USA)
Genere: Thriller
Nazione: USA - 2014
Formato: Colore
Durata: N.d.
Budget: 22.000.000 dollari (stimato)
Box Office: USA: 10.928.000 dollari | Italia: 336.009 euro
Note:
Presentato In Concorso al Festival del Cinema di Roma 2013.
Titoli alternativi: Dust to Dust [USA], The Low Dweller [USA]
In HomeVideo: in DVD da Giovedì 29 Gennaio 2015 [scopri DVD e Blu-ray]

Cast e personaggi

Regia: Scott Cooper
Sceneggiatura: Scott Cooper, Brad Ingelsby
Musiche: Dickon Hinchliffe
Fotografia: Masanobu Takayanagi
Scenografia: Thérèse DePrez
Montaggio: David Rosenbloom
Costumi: Kurt and Bart

Cast Artistico e Ruoli:
foto Christian BaleChristian Bale
Russell Baze
foto Zoe SaldanaZoe Saldana
Lena Warren
foto Woody HarrelsonWoody Harrelson
Curtis DeGroat
foto Willem DafoeWillem Dafoe
John Petty
foto Forest WhitakerForest Whitaker
Wesley Barnes
foto Casey AffleckCasey Affleck
Rodney Baze Jr.
foto Dendrie TaylorDendrie Taylor
De Groat's Date
foto Tom BowerTom Bower
Dan Dugan

Recensioni redazione

Out of the FurnaceOut of the Furnace, la recensione

7/10
Giorgia Tropiano
Out of Furnace è la seconda pellicola da regista e sceneggiatore di Scott Cooper che vede Christian Bale e Casey Affleck nei ruoli di due fratelli protagonisti. Il film vince il premio Taodue Camere d'Oro come miglior opera prima-seconda. E' una pellicola onesta e toccante che riesce a conquistare nonostante affronti tematiche già viste molte volte.

News e Articoli

Il fuoco della vendettaIl fuoco della vendetta dal 27 agosto al cinema

Il fuoco della vendetta (Out of the Furnace) di Scott Cooper, con Christian Bale, Woody Harrelson, arriva in Italia al cinema dal 27 agosto.

Festival di Roma 2013 Tir di Alberto FasuloFestival di Roma 2013: i Vincitori

A 'Tir' di Alberto Fasulo il Marc'Aurelio d'Oro, Miglior interprete maschile McConaughey e femminile Johansson. Menzione speciale a Cui Jian.

Roma 2013Roma 2013: Programma Martedì 12 Novembre

Nella quinta giornata del Festival del Cinema di Roma 2013, Martedì 12 Novembre: 'Out of the Furnace' di Scott Cooper e 'The Green Inferno' di Eli Roth.

Roma 2013: i Primi Quattro Film in Concorso

I primi quattro film in Concorso al Festival Internazionale del Film di Roma 2013 sono: 'Her' di Spike Jonze, 'Dallas Buyers Club' di Jean-Marc Vallée, 'Out of the Furnace' di Scott Cooper e 'Another Me' di Isabel Coixet.

Out of the FurnaceOut of the Furnace: trailer, poster e foto ufficiali

Il trailer, poster e foto dal film di Scott Cooper Out of the Furnace, con Christian Bale, Woody Harrelson, a fine anno in arrivo nei cinema USA.

Out of the FurnacePrime foto da Out of the Furnace con Christian Bale e Woody Harrelson

Prime foto dal thriller Out of the Furnace di Scott Cooper con Christian Bale e Woody Harrelson.

Immagini

[Schermo Intero]
Locandina italiana
Foto e Immagini Il fuoco della vendetta
Locandina italiana
Locandina internazionale
Locandina internazionale
Foto dal film
Foto dal film
Foto dal film
Foto dal film
Foto dal film
Foto dal film
Foto dal film
Foto dal film
Foto dal film
Foto dal film
Foto dal film

L'acclamato regista Scott Cooper ("Crazy Heart"), porta il pubblico in un viaggio vivido e intenso nel cuore di un dissolvente sogno americano in "IL FUOCO DELLA VENDETTA", mostrando come il destino, la famiglia e la fedeltà possano condurre un uomo comune ad adottare misure eroiche e drastiche per lottare per coloro che ama. Russell Baze (Christian Bale) e suo fratello minore Rodney (Casey Affleck) sono nati e cresciuti a Braddock, in Pennsylvania, una frazione di Rust Belt che è stata la patria di generazioni di lavoratori siderurgici americani. Russell decide di seguire le orme del padre iniziando a lavorare nell'altoforno di città, mentre Rodney decide di seguire l'unica altra opzione aperta a giovani uomini come lui e si arruola nell'esercito, sperando di trovare una vita migliore al di fuori di Braddock.

Dopo quattro anni brutali in Iraq, Rodney torna in una città emotivamente e fisicamente provato, e scopre che Braddock è afflitta come molte altre cittadine d'America dalla recessione e come tale in grado di offrire ancora meno chance rispetto a prima della sua partenza. Quando un crudele scherzo del destino porta Russell in carcere, suo fratello minore cerca di guadagnare denaro facile scommettendo sui cavalli e disputando incontri clandestini di pugilato a mani nude. Sommerso dai debiti, si ritrova ben presto nella rete di un sociopatico vizioso, Harlan DeGroat (Woody Harrelson), il leader di un giro di malviventi provenienti dalla zona delle Ramapo Mountains, nel New Jersey. Russell, torna in libertà, ma non fa in tempo a brindare con il fratello minore che questi scompare misteriosamente. A questo punto a Russel non resterà che intraprendere una pericolosa discesa negli ambienti più violenti e corrotti alla ricerca di risposte, pronto a tutto pur di riportare il fratello a casa.

NOTE DI PRODUZIONE

Russell Baze, l'uomo coraggioso al centro del nuovo film dello scrittore ed acclamato regista Scott Cooper, "IL FUOCO DELLA VENDETTA", svolge un mestiere ormai in disuso in una città quasi dimenticata dal mondo, ma si afferra a valori tradizionali come la famiglia, l'amicizia e l'onore.

Il premio Oscar Christian Bale interpreta Russell, un uomo dalla contenuta tranquillità che si è assunto la responsabilità di curare il fratello minore Rodney fin dall'infanzia. Russell ha accettato le difficoltà che la vita gli presenta con equanimità, ma nel corso del film, è costretto a prendere decisioni che definiscono chi è in una storia che è allo stesso tempo tragica e di forte ispirazione.

Come ha fatto nel suo acclamato primo film, Crazy Heart, Cooper esplora alcuni degli angoli più oscuri della psiche americana, questa volta attraverso gli occhi di Russell e Rodney (Casey Affleck), un veterano della guerra in Iraq che non riesce a trovare una stabilità emotiva e finanziaria nella città in cui è cresciuto. Entrato nel cast subito dopo aver completato "Il cavaliere oscuro - Il ritorno", il terzo capitolo della celebre serie "Batman" di Christopher Nolan, Bale lascia i panni dell'eroe di tutti i giorni per immergersi completamente nel suo nuovo ruolo, uno eroe sconfitto, una figura quasi cristologica che incarna il fallimento del sogno americano promulgato a partire dal dopoguerra.

Cooper dice che apprezza i film in cui il dramma silenzioso della vita reale prende il centro della scena. "Nei film di oggi, si trovano spesso persone che sono in realtà super eroi vestiti con costumi stravaganti," dice. "Ma per me, gli uomini appartenenti alla classe operaia americani sono i veri eroi. Questa è la storia di un uomo che lavora in una fornace, ma deve affrontare vicende che lo porteranno ad interrogarsi sul senso della giustizia, della vendetta e del coraggio. "

Cooper dice: "Io rispetto molto chi lavora duro per una vita intera e sente con orgoglio ciò che fa. L'industria siderurgica in particolare mi ha sempre interessato. Il tipo di lavoro che questi uomini fanno è a volte molto pericoloso ed il risultato del loro lavoro è qualcosa che ci tocca quotidianamente".

Il regista ha deciso di raccontare la storia di uomini incrollabili esaminando alcuni dei cambiamenti contro i quali gli americani di tutti i giorni hanno lottato negli ultimi tempi.

Il copione è passato attraverso diverse fasi di sviluppo prima che Cooper lo prendesse e facesse suo, infatti secondo il co‐produttore Michael Ireland: "Scott Cooper ha dato al copione una dimensione completamente diversa" dice. "è uno scrittore brillante e un autore nel vero senso della parola, che fa crescere il valore di tutto il progetto. Capisce la condizione umana. In qualità di ex attore, sa che cosa motiva personaggi ed è stato in grado di infondere nel copione vera e propria emozione".

Cooper porta in scena la storia di due fratelli, ciascuno dei quali deve fare i conti con il fatto che la vita, come l'hanno sempre intesa, sta cambiando radicalmente. Quando le scelte di Rodney lo fanno diventare irresponsabile e anche pericoloso, Russell tenta di guidarlo in un'altra direzione, pur non riuscendovi e facendosi carico anche del fallimento del fratello.

I produttori Leonardo DiCaprio e Jennifer Davisson Killoran ritengono che "il legame tra due fratelli è qualcosa che è facilmente dato per scontato come parte della vita quotidiana, ed è anche un

tema che è difficile da descrivere autenticamente. Siamo rimasti colpiti da quanto abilmente Scott abbia interpretato il potere della famiglia e dei legami in questo film ".

"Questa è la storia di uomini che ormai non si vedono più così spesso", continua Ireland. "Conoscono il valore del duro lavoro, della famiglia e della fedeltà. Quando il fratello minore scompare improvvisamente, il fratello maggiore deve decidere cosa fare. Il cuore del film è un viaggio emotivo intrapreso da Russell per riscattare se stesso e suo fratello ".

"L'uomo sbagliato" è il boss della criminalità locale Harlan DeGroat, interpretato con acutezza bruciante dal candidato all'Oscar Woody Harrelson. L'avarizia del depravato DeGroat ed il forte codice morale ed implacabile di Russell inevitabilmente determina che i due personaggi siano in una rotta di collisione che altererà i corsi delle loro vite.

Il film di Cooper si apre con una scena di violenza insensata che introduce la propensione di DeGroat per la facile crudeltà e prepara il pubblico per gli eventi a venire. "L'intero film è un esame sulla natura della violenza in una società in cui gli uomini devono risolvere da soli i loro problemi", dice il regista. "Lo vediamo oggi in Siria, al Cairo, a sud di Los Angeles. Lo vediamo a Chicago e Detroit. Ho pensato da subito che se avevo intenzione di esaminare la violenza, allora avrei dovuto aprire il film in un modo naturalisticamente violento, un modo che non avevo mai visto prima d'ora in un film."

L'incidente devastante si svolge in un luogo tipicamente americano. "È un posto davvero ottimale per consentire al pubblico di realizzare da subito che questo è un film molto diretto", dice Cooper. "Ho pensato che fosse un'introduzione adatta per il resto della storia e per un personaggio che diventa fondamentale per lo svolgimento della trama."

Aggiunge il produttore esecutivo Jeff G. Waxman: "La scena di apertura è una delle scene più scioccanti e violente del film. Essa pone le basi per quello che verrà successivamente, perché realizzi da subito che questo ragazzo non è il classico ragazzo medio. Scott ha creato qualcosa di veramente speciale, proprio come ha fatto con il film Crazy Heart".

La mancanza di scelte per i fratelli Baze è una rappresentazione accurata della vita reale in luoghi come Braddock, in Pennsylvania, dove la storia è ambientata ed il film è stato girato, dice Ireland. "Il film è grintoso e buio allo stesso tempo, ma c'è anche un elemento di speranza in esso. Anche dopo che tutto è detto e fatto, la vita continua a scorrere in questa città. C'è una nuova generazione e c'è una nuova rinascita".

Secondo Ireland, Cooper ha mantenuto una visione chiara e coerente del film che ha ispirato il cast e la troupe. "un grande leader, non è mai giù di morale. Quando le cose vanno male, lui rimane positivo. Egli dà a tutti coloro con cui lavora la libertà di fare ciò di cui hanno bisogno, ma lui è sempre lì quando è necessario. Ha davvero la stoffa di un regista vincitore dell'Oscar."

Ireland dice di aver avuto un vero privilegio ad essere presente sul set durante le riprese. "Almeno una volta al giorno rimanevo letteralmente senza fiato perché qualcosa sul set mi appariva così eccezionale. Si tratta di un thriller grintoso mosso dall'idea della speranza e della famiglia, che lo rende accessibile ed interessante a tutti. Proprio grazie alle emozione autentiche vissute dagli attori, ciascun spettatore di "IL FUOCO DELLA VENDETTA" sarà in grado di rivedersi in almeno uno dei personaggi di questo grande affresco americano."

La canzone del front man dei Pearl Jam Eddie Vedder "Release" ha fatto da colonna sonora sia all'uscita cinematografiche che al trailer. Per questa canzone iconica della band multi‐platinata non era mai stata concessa alcuna licenza per nessun media, infatti è stata concessa per la prima volta per questo film. Vedder, vedendo il film, fu così commosso che ha accettato di ri‐registrare la sua voce per i titoli di coda per dare un tocco di autenticità alla pellicola.

UN AFFRESCO DELL'AMERICA SCONFITTA - OPERAI, SOLDATI E SOCIOPATICI

Dopo il suo debutto alla regia in "Crazy Heart", Scott Cooper si è incontrato con alcuni degli artisti più rispettati del settore, mentre ideava il suo prossimo progetto. "Quando ho iniziato il casting per il film, ho creduto che con un copione basato su personaggi reali e radicati nella realtà, fosse molto semplice poter trovare alcuni dei migliori talenti là fuori sulla strada. Ma non avevo immaginato che il cast si sarebbe rivelato forte come alla fine è risultato."

Cooper aveva diretto nel suo precedente film attori come Jeff Bridges, vincitore dell'Oscar come miglior attore e la sua co‐protagonista, Maggie Gyllenhall, candidata come miglior attrice non protagonista. "Scott ha un'ottima reputazione con gli attori", dice Ireland. "Un sacco di persone erano desiderose di vedere quello che avrebbe fatto dopo Crazy Heart. Questo ha contribuito ad attirare un cast fantastico, a partire da Christian Bale, che interpreta Russell Baze. Lui e Scott sono stati il motore che ha guidato l'intero processo".

Cooper descrive il suo cast di "classe mondiale", a partire dalla scelta di Christian Bale. "Christian è un uomo preciso e riflessivo", spiega Cooper. "Personalmente penso che questo sia il miglior lavoro della sua carriera. È il più profondo ed il più ricco ruolo che ha interpretato."

Bale interpreta Russell Baze un uomo misurato, riservato e stoico, piuttosto che un supereroe uno sconfitto. Bale ricevette la sceneggiatura ed il copione durante le riprese di un altro film ed anche se non sapeva se sarebbe stato disponibile, non riusciva a smettere di leggere. "L'ho trovato avvincente", dice l'attore. "L'ho letto con il piacere e l'interesse con cui si legge un libro, cosa che è molto rara con un copione poiché non sono impostati in quel modo. C'era qualcosa che non riuscivo a cogliere del tutto ma che mi ha affascinato. "

Dopo aver parlato con Cooper, Bale guardò Crazy Heart e fu stupito dall'abilità dimostrata nella sua prima apparizione come regista. "Riuscire a fare qualcosa di così fenomenale al primo film è davvero speciale", dice Bale. "Scott ha insistito che non avrebbe fatto il film senza di me. Continuava a ripetermi: "Tu sei l'attore che voglio che interpreti Russell Baze. Non voglio nessun altro".

Bale fa presente che altri registi hanno avuto le stesse intenzioni di Scott, ma alla fine quei progetti venivano  conclusi  con  altri  attori.  "Scott  è  un  uomo  di  parola  con  una  integrità  e  dignità incredibile. Ho pensato che avrebbe fatto il film con qualcun altro, ma quando ho finito le registrazioni di "Il Cavaliere Oscuro - Il Ritorno", ho visto che mi stava ancora aspettando. Così ci siamo uniti in questo progetto ed è stata una delle migliori esperienze interpretative che io abbia mai avuto".

"Scott ha creato davvero una meravigliosa atmosfera per gli attori, per la troupe e per tutte le persone coinvolte", continua Bale. "Eravamo a Braddock, riprendendo in luoghi reali con la vera popolazione locale. Questo è stato un qualcosa di molto speciale e penso che sarà un film unico nel suo genere".

L'attore è stato profondamente commosso dalla situazione difficile vissuta da Russell, così come dal suo impegno per la famiglia e per la comunità. "Il film è incentrato su di un soggetto che rimane all'interno della sua comunità nonostante le difficili circostanze", dice Bale. "Sta lavorando in un tipo di commercio ormai morente, ma lui ama la sua comunità alla quale egli appartiene, nonostante tutto. E' incredibilmente orgoglioso di Braddock. Anche se non sono un americano, ammiro Russell notevolmente, è la personificazione di ciò che l'America rappresenta. Il film parla di amore fraterno, così come l'amore per i luoghi in cui si è cresciuti e su ciò che è necessario fare quando tutto viene perso. Il piano di vita di Russell poco a poco è andato scemando. Ha gestito enormi responsabilità all'interno della sua famiglia da quando era molto giovane. Ora è costretto a riconoscere ciò che è veramente importante per lui."

Nato in Galles e cresciuto in tutto il mondo, Bale ha imparato dalle persone che incontrava sul posto che cosa significhi venire dal cuore dell'America. "Abbiamo improvvisato un sacco di dialoghi una battuta l'ho rubata da un ragazzo locale, che mi ha detto, 'Non sono mai stato a est di Scranton.' Quella era la sua vita ed il suo mondo. Egli non era interessato ad altro, per lui era sufficiente quanto contenuto all'interno di quella piccola area, e qeuesto mi sembrava essere un tratto particolarmente americano adatto anche al caso dei due fratelli di IL FUOCO DELLA VENDETTA, a suo modo un tratto americano che ammiro molto."

Avere Bale a bordo ha contribuito ad attrarre altri talenti di alto livello al progetto. "Christian ha dimostrato di essere un attore magnete ", spiega Cooper. "Chi non vorrebbe andare a braccetto con lui? È ampiamente ammirato da molte persone, tra cui Casey Affleck, che è uno dei miei attori preferiti e che nella parte di Rodney Baze ha fatto in questo film una performance incredibile."

Bale è entusiasta della qualità del cast. "Scott e io eravamo sin dall'inizio irremovibili ad avere Casey Affleck nei panni di Rodney," dice. "Questo ruolo non ha nulla a che fare con quanto da lui precedentemente interpretato. Lui è formidabile. Si tratta di una delle migliori prestazioni che ho visto in molti anni".

Affleck ricorda che quando gli proposero il progetto raccontandoglielo in poche righe non si era sentito  attratto  dall'idea,  ma  quando  prese  in  mano  il  copione  rimase  folgorato,  quasi magnetizzato dalla lettura "E 'un copione insolito. È molto reale e la posta in gioco è molto alta. Ho subito capito che era un progetto unico e volevo farne parte a tutti i costi".

Ad esercitare una grande attrattiva sul cast è stata la misurata ed elegante miscela di temi importanti come la redenzione, la famiglia e la lealtà, nervature presenti in tutto il film "Sono attratto da storie che esplorano il mistero e il dramma delle relazioni umane, l'amore e la morte e l'onore, per questo IL FUOCO DELLA VENDETTA è stato per me un progetto importante, perché parla la stessa lingua della vita," dice Affleck.

Dopo quattro anni di servizio in Iraq con l'esercito, Rodney sta lottando per riadattarsi alla vita in una città che è stata devastata dalla crisi economica del 2008. In assenza di prospettive di lavoro e divorato dai ricordi strazianti dei suoi anni in combattimento, Rodney lotta solo per non affogare

nei ricordi e nell'immobilità. "Molti soldati fanno ritorno dal dislocamento in guerra e devono ricominciare da capo", dice Affleck. "Sono stati addestrati a fare un lavoro molto specifico dotati sia di responsabilità che di potere. Improvvisamente sono di ritorno a casa e la transizione alla vita civile è molto impegnativa. L'economia attualmente è in declino, le persone non sempre hanno un lavoro ed alcune persone non hanno una casa a loro disposizione. Nello specifico quindi Rodney sta cercando di trovare un modo per tirare avanti, giorno per giorno, pagare le bollette e riavviare così la sua vita. "

Il film inizia nel 2008, quando molti militari avevano i loro turni di servizio prorogati più volte senza che  tuttavia  fosse  stato  dato  il  consenso  alla  proroga.  "E  'un  riflesso  di  una  triste  realtà  in America", dice Ireland. "La vita di Rodney è definita dai suoi obblighi militari. Rodney torna a casa e si rende conto che la situazione è più disperata di quella che aveva salutato alla sua partenza per il fronte. Questa condizione interessò molti ragazzi arruolati dopo la crisi in medi oriente: partiti animati da ideali e un sogno di speranza di cambiamento, fecero ritorno alle proprie case con meno prospettive rispetto alla partenza, con l'aggravante di molti conflitti interiori generati dal conflitto.. "

Rodney canalizza la sua frustrazione e la sua depressione nel pugilato in modo informale e vizioso partecipando agli incontri che si svolgono nella sua zona, partecipando a brutali risse a mani nude sulle quali sono scommesse ingenti somme di denaro. "Il ruolo richiedeva delle precise esigenze fisiche che sono state molto impegnative per me", dice Affleck. "Io non sono mai stato un combattente. Allenarsi per trovare il giusto equilibrio tra la forma fisica adatta ai combattimenti e allo stesso tempo un corpo segnato dalle ferite di guerra non è stato facile".

Affleck ha lavorato con un trainer e con un allenatore di boxe, prima e durante le riprese, così come ha lavorato nello scontro uno ad uno con Ben Bray, coordinatore dei combattimenti del film, nei mesi che hanno portato alla produzione. "Casey ha dovuto seguire un regime di allenamento molto faticoso per il suo ruolo", spiega Waxman. "Ha avuto una settimana di combattimento reale nel fango. Questo ha comportato una quantità enorme di ore dedicate alla formazione ed alla coreografia. E 'stato molto complicato ed ha richiesto molto tempo."

Affleck dice che Cooper era una costante ispirazione per tutti sul set. " La sua positività ha unito il cast e la troupe e ha gratificato tutte le persone sul set per il loro lavoro. Ha un vero talento per guidare le persone nell'interpretazione".

Il giovane attore descrive il rapporto con Bale come il punto culminante della carriera. "Come si suol dire, quando si lavora con buoni attori, migliori! Non ho mai capito bene il senso di questa frase fino a quando non ho lavorato con Christian. Lui è uno dei migliori attori in giro e la sua bravura è contagiosa. Sono affascinato dalla sua etica del lavoro e come egli si impegna nell'interpretazione di un ruolo."

La famiglia Baze comprende anche lo zio di Rodney e Russell, Red, interpretato dal premio Oscar Sam Shepard. "E 'come una vecchia quercia", dice Affleck circa l'acclamato attore e drammaturgo. "Lui è inamovibile. Quando si lavora con Sam, allora capisci perché è una leggenda."

Con la lunga malattia e la morte del padre di Russell e Rodney, Red è diventato il padre di famiglia. Lui  è  molto  amorevole, uno  zio  devoto  che  lotta  per  fare  in  modo  che  i  suoi  nipoti  siano concentrati e sicuri in un ambiente pericoloso. "Red è colui che aiuta Russell ad avere un senso di

speranza", dice Cooper. "E 'la voce della ragione. Sam Shepard è un tesoro nazionale. E' uno dei miei preferiti, così come un attore meraviglioso, e dà al film molta intensità. Sam legittima ogni ruolo che interpreta".

Shepard dice di aver amato la sceneggiatura non appena finì di leggerla. "Ho pensato che i personaggi e la loro situazione erano molto ben curati. Ci sono cose specifiche che mi invogliano ad interpretare un personaggio e una di queste è la lingua: il modo in cui viene fuori dalle pagine del copione ed il modo in cui mi sento quando interpreto. Ho fortemente legato con questo personaggio su tale base.

"Red è molto simile ai miei zii", continua Shepard. "è come un fratello maggiore, qualcuno su cui confidare in qualche modo più vicino a te rispetto ai propri genitori. Red cerca di difenderli e proteggerli in un certo senso. È una famiglia molto stretta e molto chiusa. Red è un uomo dal carattere contenuto, ma le perdite che subisce lo rendono più forte."

Shepard è stato colpito sia da Bale che da Affleck. "Ho notato che sono attori molto alla mano", dice. "Nessuno di loro due ha una corazza che li ricopre. Sono aperti e vulnerabili. Casey è uno degli attori più interessanti del panorama. È anche dotato di una grande sensibilità. Hai la sensazione di lavorare senza sapere come andrà a finire. Christian è uguale. Basta guardarlo, sia nel caso in cui stia interpretando le scene del film o no, sta lavorando. È affascinante."

Shepard loda Cooper sia come regista che come eccellente scrittore. "Questa è una rara combinazione", dice Shepard. "Non riesco a ricordare l'ultima volta che ho lavorato con un regista con tanto entusiasmo giorno dopo giorno. Non si è mai fermato. Questa è una cosa meravigliosa per un attore, perché c'è sempre qualcosa di positivo nell'aria."

Shepard, che ha spesso scritto opere  dedicate alla classe operaia americana, dice che girare il film a Braddock è stato sia stimolante che straziante. "Braddock è come Detroit o New York, o uno qualsiasi dei paradisi industriali che sono improvvisamente crollati. E sono tutti crollati per la stessa ragione. È sempre la solita vecchia storia, ma vederla e viverla in prima persona è molto, molto triste. "

Nel suo ruolo di Harlan DeGroat, il boss della malavita locale, Woody Harrelson rende ancora una volta chiaro il motivo per cui è diventato uno degli attori drammatici più apprezzati al giorno d'oggi.

"Woody è veramente spaventoso in questo ruolo", dice Ireland. "E 'un attore versatile, non lo avete mai visto così. È un simbolo, il malvagio di tutti i tempi. E' infido, vizioso, ringhioso e cattivo. Harlan DeGroat non ha un grande piano per conquistare il mondo. E 'un tossicodipendente che gestisce giochi d'azzardo e quant'altro. Il suo scopo principale è quello di fare un po 'più soldi. Woody è all'apparenza il ragazzo più carino, ma quando interpreta un ruolo del genere, vuoi solo stargli alla larga".

Quando Harrelson lesse per la prima volta la sceneggiatura, non ha trovato nulla di positivo sul suo personaggio, e questo uno dei motivi per cui lo considera così intrigante. "è un'interpretazione molto scura e torbida, DeGroat è il personaggio più estremo che ho mai dovuto interpretare", dice l'attore. "Entrare nei panni del personaggio ha richiesto molta immaginazione da parte mia. Ho scritto pagine di un diario dal punto di vista del personaggio per cercare di entrare nella sia mentalità. "

Harrelson dice che deve prendere in considerazione un progetto nella sua interezza prima di decidere se partecipare. "Il regista è sempre il fattore più importante nel decidere di interpretare un ruolo, e Scott Cooper è fenomenale," dice. "Ho pensato che Crazy Heart è una vera opera d'arte. Lui è un grande regista con istinti sorprendenti. Ama mescolare e lasciare che gli attori provino sensazioni. Questo non è il personaggio più divertente da interpretare, ma ho sicuramente apprezzato l'intera esperienza di lavoro con Scott. Ha davvero forti, grandi idee, ed è davvero importante per un attore potersi fidare del regista, e nel caso di Scott, mi fido completamente ".

Harrelson continua riguardo al rapporto con il resto del cast: "Casey è come un animale selvaggio," dice. "Tu non sai che cosa ha intenzione di fare. Non credi nemmeno che farà qualcosa fino a quando lo sta realmente facendo. Christian invece è una presenza costante in fase di lavorazione, tutti gli altri sanno che possono contare su di lui, e questo è molto importante.".

Un'altra prestazione finemente disegnata è quella di Willem Dafoe che nel film veste i panni del bookmaker John Petty. "Willem è così espressivo", spiega Cooper. "Dice così tanto con un solo sguardo. Come attore cerca di dare sempre di più".

Quando Dafoe lesse per la prima volta la sceneggiatura, ricorda di aver pensato: "Wow, non fanno più film come questo. Ho subito pensato che le scene erano reali, ben scritte e molto forti".

Petty rappresenta la malavita locale che ha connessioni che vanno ben oltre Braddock. "Lui è definito più da quello che fa nella sua professione di bookmaker", dice l'attore. "Per la natura stessa di ciò che fa, lui è una sorta di parassita. Ma è anche un amico di famiglia dei Baze e questo è fondamentale. Mi piace interpretare personaggi che sono in conflitto, figure combattute interiormente e che quindi abbiamo una personalità fatta di chiaroscuri"

Il personaggio di Dafoe ha un rapporto complesso e sfumato con Rodney. "E 'quasi una figura paterna. Egli cerca di prendersi cura del ragazzo. Rodney però non ascolta i suoi consigli ed è lì che si consuma la tragedia interiore del personaggio. Mi sento protettivo nei suoi confronti e mi preoccupo per lui. Ma allo stesso tempo devo recuperare i miei soldi, anche a scapito della salute del ragazzo. Petty è un personaggio feroce, ma allo stesso tempo anche molto fragile."

Russell Baze ha trovato rifugio emotivo in un mondo disordinato grazie alla sua fidanzata Lena, interpretata da Zoe Saldana. "Zoë è incredibilmente bella, nel grande affresco sociale di Braddock è allo stesso tempo reale e fluttuante", spiega Cooper. "Nell'economia visiva del film è una presenza fondamentale perché è un motore emotivo centrale, ma soprattutto interviene nel connaturare con sfumature e tinte femminili un paesaggio altresì feroce ed industriale" .

Saldana racconta che una volta che ha iniziato a leggere il copione, non poteva più metterlo giù. "Quando ho finito di leggerlo, volevo solo far parte del progetto. Ho imparato che Scott trova la bellezza nel dolore e nei luoghi tristi, perché crede che ci sia la bellezza ovunque. Sono stata turbata da questa prospettiva. Aveva una visione molto chiara di tutto questo, e questo per tutta la fase di lavorazione sul set ha alimentato la fiducia che avevamo nei suoi confronti. Credo davvero questa sia un'opera matura e completa che farà di lui un grande regista".

Lena è un delicato equilibrio di forza e fragilità, di lealtà e solitudine, secondo Saldana. "Solo Dio sa quello  che ha  passato  quando ha  preso le  decisioni  che lei  sentiva di  dover prendere", dice l'attrice. "Lena è di fronte a scelte difficili. Ho la sensazione che Lena ha cercato di fare del suo meglio, ma alla fine ha dovuto arrendersi alla realtà della vita."

Il ruolo di sceriffo di Braddock, Wesley Barnes è interpretato dal premio Oscar Forest Whitaker. "Forest è uno dei nostri grandi attori", spiega Cooper. "E 'veramente in grado di capire il personaggio e la storia, che fa di lui un attore meraviglioso."

I numerosi guai dei fratelli Baze con la legge complicano una situazione già difficile per Barnes. "Lui sa che le cose stanno cadendo a pezzi per la famiglia Baze", dice Whitaker. "E deve cercare di aiutarli, nonostante i suoi sentimenti per Lena e la sua precedente relazione con Russell."

Whitaker si è commosso per l'introspezione del film sulla famiglia e sulla fratellanza. "Sono stato attratto dai potenti legami che corrono tra i fratelli Baze. C'è una comprensione silenziosa di cose che sono successe nei rispettivi passati che hanno danneggiato tutti. Penso che il copione si occupi di questi temi in modo molto completo. "

L'attore è molto selettiva riguardo i ruoli che accetta e proprio per questo lera ansioso di lavorare con Scott Cooper in questo film. "In primo luogo, si tratta di una grande sceneggiatura," dice. "E Scott è uno scrittore e regista di grande talento, che aveva già dimostrato molto con Crazy Heart. Il progetto ha avuto un cast incredibile ed è molto attraente lavorare ad un film così realistico con attori forti".

Apri Box Commenti Movietele Comments