The Green Inferno (2013)

The Green Inferno
Locandina The Green Inferno
The Green Inferno è un film del 2013 prodotto in USA, di genere Avventura, Horror, Thriller diretto da Eli Roth. Il film dura circa 103 minuti. Il cast include Lorenza Izzo, Ariel Levy, Daryl Sabara. In Italia, esce al cinema Giovedì 24 Settembre 2015 distirbuito da Koch Media. Disponibile in homevideo in DVD da Giovedì 11 Febbraio 2016. Al Box Office italiano ha incassato circa 611.745 euro.

Un gruppo di studenti ambientalisti lascia New York per raggiungere l'Amazzonia peruviana, in modo da salvare dall'estinzione una tribù locale e bloccare la distruzione di una parte della foresta. Il loro aereo però precipita nella giungla e gli indigeni si rivelano essere degli efferati cannibali.

TRAMA

L'inizio del film è ambientato nel mondo protetto di un campus in un college d'élite di New York, dove alcuni studenti organizzano una protesta che lascia stupiti gli altri studenti. Alejandro (Ariel Levy), studente carismatico e pericolosamente affascinante, tiene un discorso d'effetto a un gruppo di studenti e, grazie alla sua retorica appassionata, attira la loro attenzione impressionandoli con la storia di una tribù dell'Amazzonia a rischio di estinzione. Alejandro esorta gli studenti a unirsi a lui, ad avere un ruolo attivo e a non limitarsi ai retweet. È difficile resistere alla forza del suo discorso e alla realtà di quanto racconta: le tribù dell'Amazzonia scompariranno a causa del saccheggio delle sue risorse naturali e della distruzione del loro habitat ad opera delle multinazionali. Justine (Lorenza Izzo), l'affascinante figlia di un funzionario delle Nazioni Unite, si affaccia alla finestra della sua stanza e guarda Alejandro, sedotta dal suo fascino e colpita dalle sue tristi parole. La sua compagna di stanza Kaycee (la cantante/cantautrice Sky Ferreira) tenta di dissuaderla ma Justine, entusiasta e già coinvolta, si unisce alla missione di Alejandro malgrado tutti la invitino a non fidarsi di lui. Insieme a un piccolo gruppo di studenti, Alejandro si reca in Amazzonia determinato a cambiare il mondo, noncurante delle conseguenze: è un vero crociato. Volano in Perù con un volo commerciale, un volo privato, utilizzano moto taxi e barche per raggiungere la giungla amazzonica, dove le multinazionali stanno per raggiungere il villaggio. Gli studenti s'incatenano per protesta in modo da non poter essere portati via e iniziano a trasmettere in streaming l'azione con i loro cellulari. Gli operai reagiscono con la forza estraendo immediatamente le pistole e minacciando di uccidere gli studenti. All'improvviso qualcosa va storto. Justine scopre di non riuscire a incatenarsi a causa di un lucchetto difettoso e mentre si dibatte e urla terrorizzata, Alejandro la filma per mostrare al mondo che la figlia di un funzionario delle Nazioni Unite è in pericolo. È stata usata, ma ora è troppo tardi. Riescono a fuggire con un aereo privato, ma l'atmosfera è tesa, pericolosa e piena di sospetti. Justine capisce di essere la pedina di un gioco più grande di lei. Alejandro ignora l'indignazione della ragazza: la sua devozione alla causa è più importante della vita del singolo. Un terribile incidente squarcia l'aereo e tutti i passeggeri si ritrovano nel cuore della giungla. Gli studenti sono feriti e terrorizzati. Nel frattempo, la tribù di nativi che erano andati a salvare raggiunge lentamente il luogo dell'incidente e, inaspettatamente, li prende in ostaggio. Oscure usanze primitive dominano ancora la giungla amazzonica: atti barbarici, cannibalismo e altri rituali che distruggono la mente, il corpo e l'anima. Benvenuti nella giungla, questo è THE GREEN INFERNO.

Info Tecniche e Distribuzione

Uscita al Cinema in Italia: Giovedì 24 Settembre 2015
Uscita in Italia: 24/09/2015
Data di Uscita USA: Venerdì 25 Settembre 2015
Prima Uscita: 08/09/2013 (Canada, Toronto International Film Festival)
Genere: Avventura, Horror, Thriller
Nazione: USA - 2013
Durata: 103 minuti
Formato: Colore
Produzione: Worldview Entertainment, Sobras International Pictures, Dragonfly Entertainment
Distribuzione: Koch Media
Budget: 6.000.000 dollari (stimato)
Box Office: USA: 6.833.313 dollari | Italia: 611.745 euro
Note:
Presentato Fuori Concorso al Festival internazionale del Film di Roma 2013.
In HomeVideo: in DVD da Giovedì 11 Febbraio 2016 [scopri DVD e Blu-ray]

Cast e personaggi

Regia: Eli Roth

Cast Artistico e Ruoli:

Recensioni redazione

The Green Inferno
The Green Inferno, la recensione
7/10
Giorgia Tropiano
The Green Inferno è la nuova pellicola di Eli Roth, presentata fuori concorso al Festival del Film di Roma. Agli appassionati del regista, del genere horror e in particolare di quello cannibalico piacerà sicuramente; è un omaggio a quel tipo di...

Immagini

[Schermo Intero]

NOTE DI PRODUZIONE

THE GREEN INFERNO è stato interamente girato nella città di New York, in Cile e nella Foresta Amazzonica peruviana. Gli attori protagonisti sono: Lorenza Izzo (Hemlock Grove, AFTERSHOCK), Ariel Levy (QUE PENA TU VIDA, AFTERSHOCK), Daryl Sabara (JOHN CARTER, SPY KIDS), Kirby Bliss Blanton (SCAR, PROJECT X – UNA FESTA CHE SPACCA), la cantautrice Sky Ferreira, Magda Apanowicz (THE BUTTERFLY EFFECT, CAPRICA), Nicolas Martinez (QUE PENA TU VIDA, AFTERSHOCK), Aaron Burns (MIS PEORES AMIGOS: PROMEDIO ROJO EL REGRESO), Ignacia Allamand (CORDERO DE DIOS, QUE PENA TU VIDA, AFTERSHOCK), Ramon Llao (AFTERSHOCK) e Richard Burgi (HOSTEL II). Il film è stato prodotto da Roth insieme a Christopher Woodrow, CEO di Worldview, Molly Conners, COO di Worldview, e i produttori Miguel Asensio Llamas e Nicolas Lopez di Sobras International. I produttori esecutivi sono Maria Cestone, Sarah Johnson Redlich e Hoyt David Morgan di Worldview. THE GREEN INFERNO rappresenta il tanto atteso ritorno alla regia di Roth dopo il grande successo di Hostel. Roth aveva già iniziato la stesura della storia originale di THE GREEN INFERNO quando il video "KONY 2012" si diffuse in maniera virale in internet nella primavera del 2012. L'organizzazione Invisible Children realizzò, infatti, un filmato per spingere gli attivisti locali a sostenere la deposizione del guerrigliero africano Joseph Kony. L'associazione dichiarò che il video aveva ottenuto più di 100 milioni di visualizzazioni, grazie soprattutto ai retweet e alle citazioni nei social media. La campagna tuttavia iniziò a presentare problemi, i fondi non furono mai rendicontati e il fondatore Jason Russell ebbe un esaurimento nervoso di dominio pubblico. Roth rimase sorpreso da questo caso perché molto vicino al significato della storia che stava scrivendo.

"Avevo scritto la storia di alcuni studenti che, desiderosi di risolvere i problemi del mondo, prendono la scorciatoia diffondendoli in streaming e mettendo pubblicamente in imbarazzo chiunque compia azioni spietate", ha dichiarato Roth. "Proprio quando stavo per terminare la stesura della sceneggiatura, uscì KONY 2012 che, per me, ha rappresentato il punto critico. Tutti postavano tweet su quanto avevano appreso da un video su YouTube, quasi costringendo per la vergogna gli altri utenti a rilanciare l'argomento con dei retweet, come se la mancata diffusione della notizia fosse un segno di indifferenza nei confronti dei bambini soldati in Uganda. Considerai il fenomeno ancora di più come una dimostrazione pubblica messa in atto da persone con l'intento di apparire buone; il mese successivo il leader della causa fu sorpreso mentre commetteva atti osceni per le strade di San Diego. Non successe nulla. Certo, questo favorì la presa di coscienza del problema, ma retweettare link ai video di YouTube non significa fermare effettivamente i guerriglieri."

Di fronte alle ricadute di KONY 2012, Roth comprese che stava lavorando a qualcosa di importante. "Voler aiutare altre persone così lontane da noi", ha affermato Roth, "nasce da un buon proposito, ma alla fine si trasforma nel desiderio di sentirsi a posto con la propria coscienza."

Roth sapeva di voler girare THE GREEN INFERNO nella Foresta Amazzonica peruviana e in Cile, dove ha girato AFTERSHOCK. Girare le riprese in Cile significa lavorare in maniera completamente diversa. "Adoro girare i miei film in Cile", ha dichiarato Roth. "La rinascita creativa del Cile si percepisce nell'aria. Gli artisti si stanno trasferendo in questo paese pieno di vita, di energia e con una scena musicale incredibile, un paese né anonimo né globalizzato come tanti altri luoghi. Il Cile è incredibilmente ricco di talenti, sia davanti che dietro la telecamera. Mi piacerebbe girare altri film in Cile."

Prima delle riprese in Cile, la produzione ha iniziato a girare THE GREEN INFERNO nella città di New York, presso la Columbia University e in altri luoghi newyorchesi molto amati, quali Zabar's e Koronet Pizza. Roth ha magnifici ricordi anche del Perù e, malgrado le sfide poste dalla natura, ci tornerebbe immediatamente. "Adoro il Perù, amo il paese, la gente, tutto. Il footage per TTHE GREEN INFERNO è spettacolare, qualcosa che non si potrebbe realizzare in nessun'altra parte del mondo". THE GREEN INFERNO è stato girato in tre paesi con l'ausilio di troupe locali e nuove telecamere Canon in grado di sopportare il caldo e l'umidità.

IL VILLAGGIO E LA TRIBÙ

Dopo le riprese effettuate a New York, il cast e la troupe di THE GREEN INFERNO sono volati in Perù per girare le scene degli esterni urbani e la sequenza della protesta nel porto peruviano di Yurimaguas,"un porto apparentemente senza regole", come ha dichiarato un membro della troupe della produzione. Ma è stata solo la preparazione per la parte più difficile delle riprese: il villaggio. La prima di molte sfide è stata come girare un film in un autentico villaggio amazzonico del tutto incontaminato dalla modernità. Durante il sopralluogo lungo il fiume soprannominato Pongo Aguirre (dal film di Werner Herzog AGUIRRE, FURORE DI DIO, 1972), lontano da qualsiasi centro abitato, Roth ha notato una capanna di erba sulla riva del fiume che ha destato il suo interesse. La guida li ha informati che si trattava dell'ultimo villaggio presente lungo il fiume prima di raggiungere il cuore della giungla: era esattamente il villaggio che aveva immaginato per THE GREEN INFERNO. Appena sbarcati a riva hanno visto una giovane ragazza, che stava lavando i panni nel fiume, che ha rivolto loro il suo sguardo e ha sorriso. Alcune persone sono uscite con circospezione dalle loro case, compresa una madre con i suoi sei figli. Gustavo si è avvicinato al gruppo per parlare con loro. Roth gli ha consigliato di dire loro che stavano cercando una location per girare un film. Gustavo si è fermato e rivolgendosi a Roth ha detto: "Gli abitanti di questo villaggio non hanno mai visto un film." Hanno trascorso del tempo spiegando esattamente agli abitanti del villaggio cosa avrebbe comportato la ripresa del film, come avrebbero rispettato e risposto alle esigenze loro e del fragile ambiente che li circonda. Gli abitanti hanno, così, deciso di autorizzare le riprese del film nel loro villaggio. In cambio, la produzione ha cercato di scoprire cosa fosse necessario per migliorare la loro qualità di vita. Gli abitanti hanno risposto che il clima rappresenta sempre un problema, così la produzione ha realizzato tetti in lamiera per le 103 capanne del villaggio al fine di proteggerle dalla pioggia prima che le riprese fossero finite. Inoltre, è stata costruita una cucina per la scuola e la struttura di molte altre costruzioni è stata migliorata. Poiché gli insetti carnivori rappresentano un vero problema nella giungla (come il cast e la troupe hanno avuto modo di scoprire durante le riprese), la troupe ha lasciato agli abitanti del villaggio gli indumenti utilizzati per la costruzione del guardaroba degli abiti di scena, così gli indigeni potranno dedicarsi alle attività agricole senza essere mangiati vivi dagli insetti.

Festival del Cinema di Roma 2013

  • [Sezione] Selezione Ufficiale - Fuori Concorso

HomeVideo (beta)


The Green Inferno disponibile in DVD da Giovedì 11 Febbraio 2016
24/09/2015.

STREAMING VOD, SVOD E TVOD:
Puoi cercare "The Green Inferno" nelle principali piattaforme di VOD: [Apri Box]
DVD E BLU-RAY FISICI:
"The Green Inferno" disponibile su supporto fisico da Giovedì 11 Febbraio 2016, puoi aprire i risultati di una ricerca su Amazon.it: [APRI RISULTATI].
Apri Box Commenti