Caterina Murino

Scheda di Caterina Murino
Locandina Caterina Murino
Scheda relativa a Caterina Murino, con biografia, filmografia, seriegrafia, notizie, video correlati.
Nasce giovedì 15 Settembre 1977 in Cagliari, Sardegna, Italia.
Persona conosciuta per Good Vibes Janet De Nardis (film), La Voce della Pietra (film), Vite segrete (film), Zen (serie), L’ora Della Verita’ (serie), I Calcianti (film), Chi salverà le rose? (film), Il seme della discordia (film), Il Giudizio (film), Se son rose… (film), E’ arrivata la felicita’ (serie), Mio Fratello, Mia Sorella (film), Bianco Di Babbudoiu (film), Ustica (film), SelfieMania (film)

Biografia

Nata a Cagliari, il 15 settembre 1977, Caterina Murino ha studiato recitazione nel laboratorio teatrale della Scuola di Cinema e Teatro di Francesca De Sapio. Dopo un breve esordio in TV come valletta, inizia a studiare recitazione. Diventa volo e testimonial di molte campagne pubblicitarie. Dino Risi la vuole nella fiction tv Le ragazze di Miss Italia (2000), a cui seguirà Part time di Angelo Longoni (2000). Tenta, con molta risolutezza e audacia, di far fiorire la sua passione, la recitazione, e alterna alla fiction ("Il giovane Casanova", 2001; "Don Matteo", 2001; "Orgoglio", 2003) il teatro. Porta in scena "Dieci Piccoli Indiani" di Agatha Christie per la regia di Danilo Grezzi, che la scrittura anche nel suo "Riccardo III" (2003). Il suo debutto sul grande schermo avviene grazie al primo film dello scrittore cileno Luis Sepulveda Nowhere (2001), che in Italia passa quasi inosservato, ma non altrettanto in Francia dove il film riscuote un discreto successo di critica. L'anno seguente Caterina Murino torna sugli schermi francesi con il film L'enquete corse (2002) con Christian Clavier e Jean Reno, in cui offre un'eccellente interpretazione e il film fa di lei una star d'oltralpe. In seguito al successo della pellicola le arrivano molte proposte e Caterina che nel frattempo aveva iniziato a fare da spola tra Italia e Francia si trasferisce definitivamente a Parigi. Nel (2005) conferma il suo talento in Les Bronzés 3 – Amis pour la vie con Josiane Balasko. Ma è nel (2006) che diventa famosa in tutto il mondo come la nuova Bond Girl 007 al fianco di Daniel Craig, nel ruolo di Solange in Casinò Royale (2006). Gira il globo per la promozione del film e al suo rientro gira la commedia inglese Le ragazze del St.Trinian's – La scuola può essere uno sballo , per poi tornare in Italia con Non pensarci di Gianni Zanasi. Ancora in Gran Bretagna, nel 2009, è nel cast di The Garden of Eden, un film che racconta il rapporto ambiguo e complesso tra un giovane scrittore di successo, la sua affascinante moglie ribelle e trasgressiva e l'altra donna, attratta da entrambi. Sullo sfondo l'ombra di un padre avventuriero e dominatore. Sesso e perdizione nella versione cinematografica del romanzo omonimo di Ernest Hemingway. Bella e affascinante la incontriamo poi nei panni di una moglie presumibilmente adultera ne Il seme della discordia di Pappi Corsicato (2008) presentato alla 65° Mostra internazionale del cinema di Venezia, una commedia tratta da un romanzo di Heinrich von Kleist in cui lei rimane incinta mentre al marito viene diagnosticata l'infertilità. Impegnata su numerosi set tra il Canada e la Francia, sarà poi nel cast di XIII – Il Complotto, Made in Italy, Die, Twisted e Antigang, in quest'ultimo al fianco di Jean Reno. Ancora protagonista dell'adattamento di un'opera letteraria, gira per la BBC accanto a Rufus Sewell Le inchieste dell'ispettore Zen il film che racconta le inchieste di Aurelio Zen, un brillante ispettore di polizia che lavora in una Roma da cartolina, nato dalla penna di Michael Dibdin. Successivamente, tesserà la tela in attesa del suo amato disperso, nella serie di Stéphane Giusti Il ritorno di Ulisse . Torna in Italia e partecipa all'opera prima del regista sardo Cesare Furesi Chi salverà le rose?, subito dopo nella commedia Bianco di Babbudoiu e nell'ultima fatica del regista d'inchieste Renzo Martinelli: Ustica. Attrice itinerante e versatile, Caterina non conosce limiti entro cui racchiudere il proprio talento, confermandosi un eccellente interprete ogni qualvolta e ovunque si presenti l'occasione. Così, nel 2017, la vediamo nel cast di tre film, ovvero La voce della pietra di Eric D. Howell, e Agadah di Alberto Rondalli. Nel 2018 interpreta Benedetta nel film Se son rose di Leonardo Pieraccioni. L'anno successivo è nel film Toute Ressemblance di Michel Denisot (2019) e nella serie campioni di ascolti in Francia Le Temps est assassin, uscita anche su Canale 5 con il titolo L'ora della verità. Attualmente Caterina Murino è sul set delle serie francesi Balthazar e La Maison d'en face. Prossimamente uscirà con il nuovo film di Alex de la Iglesia Veneciafrenia e nel film Netflix di Roberto Capucci prodotto da Lotus Production dal titolo Mio Fratello Mia Sorella.

Filmografia

Qui elencati solo i film per i quali è disponibile un collegamento ad una scheda su MovieTele.it

Seriegrafia

Qui elencati solo i titoli per i quali è disponibile un collegamento ad una scheda su MovieTele.it

Immagini

Al momento per Caterina Murino non disponiamo di una galleria fotografica.
Per segnalare errori nella scheda (possibili anche in caso di omonimia) è possibile contattarci.
Impostazioni privacy