Venezia 73

Venezia 73, Vincitori e Premi. Leone d'oro a The Woman Who Left


Leone d'oro per il miglior film a Venezia 73 è The Woman who left (Ang Babaung Humayo) di Lav Diaz (Filippine). Leone d'Argento a Animali notturni (Nocturnal Animals) di Tom Ford con Amy Adams, Jake Gyllenhaal.

di / 10.09.2016
Venezia 73

Si è conclusa la cerimonia ufficiale di premiazione della 73a Mostra del Cinema di Venezia, con il premio piu' ambito, il Leone D'Oro per il miglior film, andato al filippino ANG BABAENG HUMAYO (THE WOMAN WHO LEFT) di Lav Diaz con Charo Santos-Concio, John Lloyd Cruz è un film che vuole spingere il cinema verso il suo ruolo più profondo e grandioso: trovare risposte alle filosofiche domande che ogni spettatore si pone. Premio d'Argento - Gran Premio della Giuria a ANIMALI NOTTURNI - NOCTURNAL ANIMALS di Tom Ford (Usa) con Jake Gyllenhaal, Amy Adams, Michael Shannon, Aaron Taylor-Johnson, Isla Fisher, Laura Linney, un inquietante thriller romantico, che esplora il sottile confine tra amore e crudeltà, vendetta e redenzione.

Il Leone d'Argento per la migliore regia è andato ex-aequo a Andrei Konchalovsky per il film PARADISE (Federazione Russa, Germania) e Amat Escalante per il film LA REGIÓN SALVAJE (THE UNTAMED) (Messico, Danimarca, Francia, Germania, Norvegia, Svizzera). Migliori attori premiati Emma Stone per il film LA LA LAND di Damien Chazelle (USA), e Oscar Martínez per EL CIUDADANO ILUSTRE di Mariano Cohn e Gastón Duprat (Argentina, Spagna). Premiata la sceneggiatura di Noah Oppenheim del film JACKIE di Pablo Larraín (Regno Unito), mentre un premio speciale è andato a THE BAD BATCH di Ana Lily Amirpour (USA).

L'elenco completo dei Premi assegnati nella sezione VENEZIA 73 - PREMI.

La Giuria di Venezia 73, presieduta da Sam Mendes e composta da Laurie Anderson, Gemma Arterton, Giancarlo De Cataldo, Nina Hoss, Chiara Mastroianni, Joshua Oppenheimer, Lorenzo Vigas e Zhao Wei, dopo aver visionato tutti i 20 film in concorso, ha deciso di assegnare i seguenti premi:
 
LEONE D'ORO per il miglior film a:
ANG BABAENG HUMAYO (THE WOMAN WHO LEFT) di Lav Diaz (Filippine)

LEONE D'ARGENTO - GRAN PREMIO DELLA GIURIA a:
NOCTURNAL ANIMALS di Tom Ford (USA)
 
LEONE D'ARGENTO - PREMIO PER LA MIGLIORE REGIA ex-aequo a:
Andrei Konchalovsky per il film PARADISE (Federazione Russa, Germania)
Amat Escalante per il film LA REGIÓN SALVAJE (THE UNTAMED) (Messico, Danimarca, Francia, Germania, Norvegia, Svizzera)

COPPA VOLPI PER LA MIGLIORE ATTRICE a:
Emma Stone nel film LA LA LAND di Damien Chazelle (USA)
 
COPPA VOLPI PER IL MIGLIOR ATTORE a:
Oscar Martínez nel film EL CIUDADANO ILUSTRE di Mariano Cohn e Gastón Duprat (Argentina, Spagna)

PREMIO PER LA MIGLIORE SCENEGGIATURA a:
Noah Oppenheim per il film JACKIE di Pablo Larraín (Regno Unito)
 
PREMIO SPECIALE DELLA GIURIA a: THE BAD BATCH di Ana Lily Amirpour (USA)

PREMIO MARCELLO MASTROIANNI
a una giovane attrice emergente: Paula Beer nel film FRANTZ di François Ozon (Francia, Germania)

La Giuria Leone del Futuro - Premio Venezia Opera Prima "Luigi De Laurentiis" della 73. Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica, presieduta da Kim Rossi Stuart e composta da Rosa Bosch, Brady Corbet, Pilar López de Ayala, Serge Toubiana, assegna il LEONE DEL FUTURO PREMIO VENEZIA OPERA PRIMA "LUIGI DE LAURENTIIS" a Akher Wahed Fina (The Last of Us) di Ala Eddine Slim (Tunisia, Qatar, E.A.U., Libano).
 
La Giuria Orizzonti della 73. Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica, presieduta da Robert Guédiguian e composta da Jim Hoberman, Nelly Karim, Valentina Lodovini, Moon So-ri, José María (Chema) Prado e Chaitanya Tamhane dopo aver visionato i 32 film in concorso, assegna:

il PREMIO ORIZZONTI PER IL MIGLIOR FILM a: LIBERAMI  di Federica Di Giacomo (Italia, Francia)
 
il PREMIO ORIZZONTI PER LA MIGLIORE REGIA a: Fien Troch per HOME (Belgio)

il PREMIO SPECIALE DELLA GIURIA ORIZZONTI a: KOCA DÜNYA (BIG BIG WORLD) di Reha Erdem (Turchia)

il PREMIO ORIZZONTI PER LA MIGLIORE ATTRICE a: Ruth Díaz nel film TARDE PARA LA IRA di Raúl Arévalo (Spagna)

il PREMIO ORIZZONTI PER IL MIGLIOR ATTORE a: Nuno Lopes nel film SÃO JORGE di Marco Martins (Portogallo, Francia)

PREMIO ORIZZONTI PER LA MIGLIORE SCENEGGIATURA a: KU QIAN (BITTER MONEY) di Wang Bing (Francia, Hong Kong)

PREMIO ORIZZONTI PER IL MIGLIOR CORTOMETRAGGIO a: LA VOZ PERDIDA di Marcelo Martinessi (Paraguay, Venezuela, Cuba)

il VENICE SHORT FILM NOMINATION FOR THE EUROPEAN FILM AWARDS 2016 a: AMALIMBO di Juan Pablo Libossart (Svezia, Estonia)

La Giuria presieduta da Roberto Andò e composta da studenti di cinema provenienti da diverse Università italiane: 25 laureandi in Storia del Cinema, indicati dai docenti di 12 DAMS e della veneziana Ca' Foscari, ha deciso di assegnare i seguenti premi:

il PREMIO VENEZIA CLASSICI PER IL MIGLIOR DOCUMENTARIO SUL CINEMA a:
LE CONCOURS di Claire Simon (Francia)

il PREMIO VENEZIA CLASSICI PER IL MIGLIOR FILM RESTAURATO a:
BREAK UP – L'UOMO DEI CINQUE PALLONI di Marco Ferreri
(1963 e 1967, Italia, Francia)

LEONE D'ORO ALLA CARRIERA 2016 a: Jean-Paul Belmondo e Jerzy Skolimowski
 
JAEGER-LECOULTRE GLORY TO THE FILMMAKER AWARD 2016 a: Amir Naderi
PERSOL TRIBUTE TO VISIONARY TALENT AWARD 2016 a: Liev Schreiber
 
PREMIO L'ORÉAL PARIS PER IL CINEMA a: Matilde Gioli


Piuma si è aggiudicato due premi: al regista Roan Johnson il Premio "Civitas Vitae - Rendere la longevità risorsa di coesione sociale", mentre al cast del film vail Premio Speciale, assegnato dai Giornalisti Cinematografici SNGCI nell'ambito dei Premi Pasinetti 2016, con la seguente motivazione:

"Un mix di talento giovane e di esperienza professionale che rinfresca la commedia italiana con un nuovo lessico familiare".


Michele Riondino e Sara Serraiocco vincono i Premi Francesco Pasinetti 2016 Migliori Attori per il film La Ragazza Del Mondo di Marco Danieli, presentato in concorso alle Giornate degli Autori. I Premi Pasinetti vengono assegnati a Venezia dai Giornalisti Cinematografici SNGCI tra i film presentati alla Mostra.


Al maestro Andrei Konchalovsky per il film Paradise il Premio Soundtrack Stars Award 2016 per la migliore colonna sonora tra i film presentati in concorso alla 73.ma Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica.

Un premio speciale è stato assegnato alla colonna sonora del film di Giuseppe Piccioni Questi Giorni.  Lo ha deciso la Giuria presieduta da Gianni Canova che, valutata la qualità complessiva della selezione di quest'anno dal punto di vista dell'attenzione alle sonorità del cinema, ha voluto sottolineare -oltre le scelte finali- l'originalità della sperimentazione sulla quale si fonda l'operazione ambiziosa  di Martina Parenti e Massimo D'Anolfi in "Spira mirabilis". Il Premio a Konchalovsky è stato assegnato, come si legge nella motivazione ,"per la scelta rigorosa di una sonorità intrinseca alla stessa struttura narrativa del film".

Al film di Giuseppe Piccioni Questi giorni con le musiche di Valerio C. Faggioni va un riconoscimento speciale "Per la perfetta sintonia delle scelte vocali con l'emotività e la sensibilità che il regista sottolinea nell'interpretazione delle giovani protagoniste del film".

A Gabriele Muccino il Premio della critica Soundtrack Stars Award 2016 per la colonna sonora del suo ultimo film L'estate addosso, presentato proprio a Venezia nella giornata di giovedi' 1 settembre. "E'un link che ha promosso in tutti i suoi film una costante ricerca di nuove sonorità" si legge nella motivazione "sempre in stretta collaborazione con autori particolarmente sensibili all'importanza della musica per il cinema: Paolo Buonvino, Andrea Guerra, poi Lorenzo Jovanotti con cui è evidente, in L'estate addosso, che ha appena debuttato alla Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia, una particolare sintonia, dalla scelta delle collaborazioni artistiche all'effetto sul pubblico, anche attraverso un solo brano già diventato, come spesso accade nel suo cinema, un leitmotiv di successo".

La Giuria che ha assegnato il premio a Silvio Muccino è presieduta dal prof. Gianni Canova, direttore della rivista di Istituto Luce Cinecittà 8 e mezzo, e composta, con Laura Delli Colli a nome del SNGCI, da Cristiana Paternò (8 e mezzo e Cinecittà News), Marina Sanna (Rivista del Cinematografo/Ente dello Spettacolo) e dal team di Hollywood Party (RadioTre) di cui fanno parte a Venezia quest'anno Steve Della Casa, Enrico Magrelli, Alessandro Boschi, Alberto Crespi, Miriam Mauti.

Il premio Soundtrack Stars Award, promosso cinque anni fa come Premio collaterale dedicato alla musica per il cinema, è nato da un'idea dell'Agenzia Free Event, e segnala alla Mostra di Venezia la migliore colonna sonora tra i film della selezione ufficiale.  


L'elenco completo dei Premi assegnati, compresi i premi collaterali, nella sezione VENEZIA 73 - PREMI.