Venezia77, tutti i Premi assegnati, Ufficiali e Collaterali. Leone d'oro a 'Nomadland'

Dai riconoscimenti Vr Expanded, ai premi della sezione Orizzonti, sino al Leone d'Oro dato al migliore film 'Nomadland': tra i premiati ci sono, Nuevo Orden (New Order), Kiyoshi Kurosawa, Chaitanya Tamhane, Vanessa Kirby, Pierfrancesco Favino, Rouhollah Zamani e Pietro Castellitto. Leoni d'Oro alla carriera a Ann Hui e Tilda Swinton.

di / 12.09.2020
Venezia77, tutti i Premi assegnati, Ufficiali e Collaterali. Leone d'oro a 'Nomadland'

Sabato 12 settembre, dalle 19.00, si è tenuta la Cerimonia di Chiusura della 77a Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia con le premiazioni finali, dai riconoscimenti Vr Expanded, ai premi della sezione Orizzonti, sino al Leone d'Oro dato al migliore film in concorso stabilito dalla Giuria Internazionale di Venezia 77, presieduta da Cate Blanchett.

Ha aperto la cerimonia Mariangela Gualtieri con "Nove marzo duemilaventi" la poesia che ha scritto all'inizio del lockdown per il Covid-19, in un contributo filmato appositamente realizzato per l'occasione. Alla parola poetica di Mariangela Gualtieri sarà poi affidata - lunedì 14 settembre al Teatro Goldoni (ore 16) - l'inaugurazione del 48esimo Festival Internazionale del Teatro della Biennale di Venezia diretto da Antonio Latella, con l'inedito Voce che apre, uno dei suoi riti sonori, immerso nell'atmosfera visiva del regista Cesare Ronconi.

A seguire, in diretta dal palco della Sala Grande, Diodato ha cantato una versione rivista del suo brano Adesso, che rappresenta uno stato di consapevolezza limpido, sincero, una volontà di sentire in maniera piena e quasi fisica il presente; parla del coraggio nel metterci in discussione e poi riconoscerci per quelli che siamo, guardando alla vita in una disposizione d'animo aperta, per coglierne la bellezza di tutte le occasioni.

Anna Foglietta, madrina di questa edizione, ha quindi dato inizio alle premiazioni.

La Cerimonia è stata trasmessa su Rai Movie (canale 24 del digitale terreste) in diretta televisiva, anche in versione sottotitolata alla pagina 777 di televideo per i sordi e audiodescritta per le persone cieche e ipovedenti, oltre che in streaming su RaiPlay, sul sito ufficiale della Biennale Cinema e sui social della Biennale di Venezia. Come per la cerimonia di apertura anche quella di chiusura è stata trasmessa con l'ausilio della realtà aumentata, un progetto sviluppato all'interno della Rai, che permette di aggiungere elementi grafici virtuali all'ambiente reale.

Anche in questa speciale edizione la Rai ha mantenuto il suo impegno di main broadcaster e Rai Movie ha affiancato la Biennale come Tv ufficiale. 34 i film trasmessi dal canale legati ai protagonisti della Mostra e delle sue 77 edizioni. Ogni sera il "Venezia Daily" ha offerto al pubblico televisivo una sintesi dei migliori eventi della Mostra. Forte l'impegno anche sulle piattaforme social e sul sito internet del canale che ha trasmesso in diretta web e reso accessibili on demand 40 conferenze stampa, 2 masterclass, 50 tv call, 13 Red carpet, i photocall e le cerimonie di consegna dei Premi Speciali.

Andiamo a scoprire tutti i Premi di #Venezia77.

PREMI UFFICIALI - 77a Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica

VENEZIA 77
La Giuria di VENEZIA 77, presieduta da Cate Blanchett e composta da Matt Dillon, Veronika Franz, Joanna Hogg, Nicola Lagioia, Christian Petzold e Ludivine Sagnier, dopo aver visionato i 18 film in competizione ha deciso di assegnare i seguenti premi:

LEONE D'ORO per il miglior film a:
NOMADLAND di Chloé Zhao (USA)
LEONE D'ARGENTO - GRAN PREMIO DELLA GIURIA a:
NUEVO ORDEN (NEW ORDER) di Michel Franco (Messico, Francia)
LEONE D'ARGENTO - PREMIO PER LA MIGLIORE REGIA a:
Kiyoshi Kurosawa per il film SPY NO TSUMA (WIFE OF A SPY) (Giappone)
PREMIO SPECIALE DELLA GIURIA a:
DOROGIE TOVARISCHI! (DEAR COMRADES!) di Andrei Konchalovsky (Russia)
PREMIO PER LA MIGLIORE SCENEGGIATURA a:
Chaitanya Tamhane per il film THE DISCIPLE (India)
COPPA VOLPI per la migliore interpretazione femminile a:
Vanessa Kirby nel film PIECES OF A WOMAN di Kornél Mundruczó (Canada, Ungheria)
COPPA VOLPI per la migliore interpretazione maschile a:
Pierfrancesco Favino nel film PADRENOSTRO di Claudio Noce (Italia)
PREMIO MARCELLO MASTROIANNI a un giovane attore o attrice emergente a:
Rouhollah Zamani nel film KHORSHID (SUN CHILDREN) di Majid Majidi (Iran)

PREMI ORIZZONTI
La Giuria Orizzonti, presieduta da Claire Denis e composta da Oskar Alegria, Francesca Comencini, Katriel Schory e Christine Vachon, dopo aver visionato i 19 lungometraggi e i 12 cortometraggi in concorso, assegna:

il PREMIO ORIZZONTI PER IL MIGLIOR FILM a:
DASHTE KHAMOUSH (THE WASTELAND) di Ahmad Bahrami (Iran)
il PREMIO ORIZZONTI PER LA MIGLIORE REGIA a:
Lav Diaz per il film LAHI, HAYOP (GENUS PAN) (Filippine)
il PREMIO SPECIALE DELLA GIURIA ORIZZONTI a:
LISTEN di Ana Rocha de Sousa (Regno Unito, Portogallo)
il PREMIO ORIZZONTI PER LA MIGLIORE SCENEGGIATURA a:
Pietro Castellitto per il film I PREDATORI (Italia)
il PREMIO ORIZZONTI PER LA MIGLIORE INTERPRETAZIONE FEMMINILE a:
Khansa Batma nel film ZANKA CONTACT di Ismaël El Iraki (Francia, Marocco, Belgio)
il PREMIO ORIZZONTI PER LA MIGLIOR INTERPRETAZIONE MASCHILE a:
Yahya Mahayni nel film THE MAN WHO SOLD HIS SKIN di Kaouther Ben Hania (Tunisia, Francia, Germania, Belgio, Svezia)

il PREMIO ORIZZONTI PER IL MIGLIOR CORTOMETRAGGIO a:
ENTRE TÚ Y MILAGROS di Mariana Saffon (Colombia, USA)
il VENICE SHORT FILM NOMINATION FOR THE EUROPEAN FILM AWARDS 2020 a:
THE SHIFT di Laura Carreira (Regno Unito, Portogallo)

LEONE DEL FUTURO - PREMIO VENEZIA OPERA PRIMA "LUIGI DE LAURENTIIS"
La Giuria Leone del Futuro - Premio Venezia Opera Prima "Luigi De Laurentiis" della 77. Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica, presieduta da Claudio Giovannesi e composta da Rémi Bonhomme e Dora Bouchoucha, assegna il:

LEONE DEL FUTURO
PREMIO VENEZIA OPERA PRIMA "LUIGI DE LAURENTIIS" a
:
LISTEN di Ana Rocha de Sousa (Regno Unito, Portogallo) ORIZZONTI
nonché un premio di 100.000 USD, messi a disposizione da Filmauro, che saranno suddivisi in parti uguali tra il regista e il produttore.

VENICE VR EXPANDED
La Giuria Venice VR Expanded, presieduta da Céline Tricart e composta da Asif Kapadia e Hideo Kojima, dopo aver visionato i 31 progetti in concorso, assegna:

il GRAN PREMIO DELLA GIURIA PER LA MIGLIORE OPERA VR IMMERSIVA a:
THE HANGMAN AT HOME – AN IMMERSIVE SINGLE USER EXPERIENCE di Michelle e Uri Kranot (Danimarca, Francia, Canada)
il PREMIO MIGLIORE ESPERIENZA VR IMMERSIVA a:
FINDING PANDORA X di Kiira Benzing (USA)
il PREMIO MIGLIORE STORIA VR IMMERSIVA a:
SHA SI DA MING XING (KILLING A SUPERSTAR) di Fan Fan (Cina)

LEONE D'ORO ALLA CARRIERA 2020 a:
Sono stati attribuiti alla regista Ann Hui e all'attrice Tilda Swinton i Leoni d'Oro alla carriera della 77a Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia). La decisione è stata presa dal Cda della Biennale di Venezia, che ha fatto propria la proposta del Direttore della Mostra Alberto Barbera.
Ann Hui nell'accettare la proposta ha dichiarato: "Sono davvero felice di ricevere questa notizia e sono onorata per il premio! Sono così felice che non riesco a trovare le parole. Spero solo che nel mondo tutto volga presto per il meglio e che ognuno possa sentirsi di nuovo felice come io mi sento in questo momento."
Tilda Swinton nell'accettare la proposta ha dichiarato: "Porto nel cuore questo grande festival da tre decenni: è con grande umiltà che ricevo questo riconoscimento. Sarà per me una vera gioia venire a Venezia, soprattutto quest'anno, per celebrare l'immortale arte del cinema e la sua ribelle capacità di sopravvivenza di fronte a tutte le sfide che il cambiamento può porre a noi tutti."

A proposito di questi riconoscimenti, il Direttore Alberto Barbera ha dichiarato: "Ann Hui è una delle registe più apprezzate, prolifiche e versatili del continente asiatico, la cui carriera copre quattro decenni e attraversa tutti i generi cinematografici. Da subito riconosciuta come una delle figure cardine della cosiddetta Hong Kong New Wave - il movimento cinematografico che tra la fine degli anni Settanta e gli Ottanta rivoluzionò il cinema hongkonghese, trasformando la città cosmopolita in uno dei centri creativi più vivaci del decennio - ha diretto film di generi molto diversi, dal melodramma alla ghost story, dal film semi-autobiografico all'adattamento di importanti testi letterari, senza trascurare i drammi familiari, i film di arti marziali e il thriller. È stata anche uno dei primi registi della scena hongkonghese a unire materiale documentario al cinema di finzione. Pur prestando attenzione anche all'aspetto commerciale del cinema e riuscendo a riscuotere ampio successo di pubblico, il cinema di Ann Hui non ha mai abbandonato la prospettiva autoriale. Nel suo cinema ha sempre mostrato particolare interesse per le vicende umane e sociali, raccontando con sensibilità ma anche con la raffinatezza dell'intellettuale, storie individuali che intrecciano temi sociali importanti quali quelli dei rifugiati, degli emarginati e degli anziani. In modo pioneristico, il suo linguaggio e la sua peculiare impronta visiva non solo hanno saputo cogliere gli aspetti più specifici della città e dell'immaginario di Hong Kong ma hanno anche saputo trasporli e tradurli in una prospettiva universale". Prosegue Alberto Barbera: "Tilda Swinton è unanimemente riconosciuta come una delle interpreti più originali e intense affermatesi sul finire del secolo scorso. La sua unicità riposa su una personalità esigente ed eccentrica, una versatilità fuori del comune, la capacità di passare dal cinema d'autore più radicale a grandi produzioni hollywoodiane, senza mai rinunciare al proprio inesausto bisogno di dar vita a personaggi inclassificabili. Ogni sua interpretazione è una sfida temeraria alle convenzioni, siano esse artistiche o sociali, il frutto della necessità di mettersi continuamente in gioco senza mai accontentarsi dei risultati raggiunti, e il desiderio di esplorare risvolti inediti dei comportamenti e delle emozioni umane, che la Swinton non si limita a veicolare ma di cui offre la personificazione più sorprendente e straniante. Ha lavorato con alcuni dei maggiori registi contemporanei, ma è soprattutto fedele ad alcuni autori, di cui è stata una musa più che una semplice attrice prediletta. Esemplare, ad esempio, il sodalizio con Derek Jarman, del quale interpretò tutti i film dal 1985 alla morte del regista inglese avvenuta nel 1994, e quello con Luca Guadagnino, con il quale ha realizzato quattro film, condividendone il progetto di dar vita a un cinema fuori degli schemi. In questo senso, Tilda Swinton si conferma come l'interprete per eccellenza del cinema contemporaneo, che non si accontenta della semplicità e del richiamo delle mode, ma aspira all'inosabile".

JAEGER-LECOULTRE GLORY TO THE FILMMAKER AWARD 2020 a:
Abel Ferrara
PREMIO CAMPARI PASSION FOR FILM a:
Terence Blanchard

PREMI COLLATERALI - 77a Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica

I Premi Collaterali sono assegnati autonomamente da associazioni di critici cinematografici, associazioni culturali, cineclub e circoli di cultura cinematografica.

Arca CinemaGiovani - Miglior Film | Arca CinemaGiovani
miglior film in concorso Venezia 77: PIECES OF A WOMAN di Kornél Mundruczó
miglior film italiano a Venezia: NOTTURNO di Gianfranco Rosi

Premio Brian | UAAR - Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti
QUO VADIS, AIDA? di Jasmila Žbanić

Fundacion Casa Wabi – Mantarraya Award | Fundaciòn Casa Wabi e Mantarraya Production
Destinato al regista vincitore del premio Venezia Opera Prima "Luigi De Laurentiis"

Premio Edipo Re | Edipo Re Srl Sociale
THE MAN WHO SOLD HIS SKIN di Kaouther Ben Hania

Premio Fondazione Fai Persona Lavoro Ambiente | Fondazione Fai Cisl Studio e Ricerche
DASHTE KHAMOUSH (THE WASTELAND) di Ahmad Bahrami
menzione speciale tema dell'ambiente: ŚNIEGU JUŻ NIGDY NIE BĘDZIE (NEVER GONNA SNOW AGAIN) di Małgorzata Szumowska, coregia: Michał Englert ex aequo con KITOBOY
(THE WHALER BOY) di Philipp Yuryev
menzione speciale tema del lavoro: DOROGIE TOVARISCHI! (DEAR COMRADES!) di Andrei Konchalovsky

Fanheart3 Award | Associazione Fanheart3
Graffetta d'Oro al miglior film: SAINT-NARCISSE di Bruce LaBruce
Nave d'Argento alla migliore OTP: THE WORLD TO COME di Mona Fastvold
VR Fan Experience: BABA YAGA di Eric Darnell, Mathias Chelebourg
Menzione Speciale VR: THE METAMOVIE PRESENTS: ALIEN RESCUE di Jason Moore

Premio FEDIC | Federazione Italiana dei Cineclub
miglior film: MISS MARX di Susanna Nicchiarelli
menzione speciale: ASSANDIRA di Salvatore Mereu
menzione speciale per il miglior cortometraggio: FINIS TERRAE di Tommaso Frangini

Prize of the International Critics (Premio FIPRESCI) | FIPRESCI - International Federation of Film Critics
THE DISCIPLE di Chaitanya Tamhane
miglior film di Orizzonti o delle sezioni parallele: DASHTE KHAMOUSH (THE WASTELAND) di Ahmad Bahrami


Premio Francesco Pasinetti | Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani
miglior film: LE SORELLE MACALUSO di Emma Dante
miglior interpretazione maschile: ALESSANDRO GASSMAN per il film Non odiare di Mauro Mancini
miglior interpretazione femminile: cast de LE SORELLE MACALUSO

Emma Dante con Le sorelle Macaluso, premiato anche per l'intero cast femminile, e Alessandro Gassmann, per la migliore interpretazione maschile nell'opera prima di Mauro Mancini Non odiare, in concorso alla SIC - Settimana Internazionale della Critica-sono i vincitori dei Premi Francesco Pasinetti 2020 assegnati alla Mostra di Venezia  dai Giornalisti Cinematografici SNGCI.
"Il Direttivo del Sindacato ha scelto i vincitori tra tutti i film italiani presentati nelle diverse sezioni, insieme ai componenti del suo Consiglio Nazionale accreditati alla Mostra.  Si tratta di scelte che confermano - pur di fronte alla qualità e alle originalità delle proposte italiane nelle diverse sezioni (e in particolare nella 'rosa' di scelte di Venezia 77) - la particolare attenzione che il Sindacato ha scelto di dedicare quest'anno soprattutto al cinema di fiction, anche per sostenere la ripresa del cinema in sala. In un'edizione difficile che la Mostra 77 ha superato con successo, nonostante le difficoltà, i Giornalisti Cinematografici esprimono un particolare apprezzamento per l'attenzione che - tra i titoli delle diverse sezioni - la selezione ha quest'anno riservato al cinema del reale.  Sottolineano, in particolare, l'importanza che ancora una volta il Concorso, che  mai come quest'anno ha segnalato il talento femminile, abbia accolto l'eccellenza di un grande documentario come Notturno di Gianfranco Rosi e che la Mostra 2020 - fino alla selezione autonoma delle Giornate degli Autori e della Settimana Internazionale della Critica - e consegni alla storia di quest'edizione 'miracolosa',  di fronte alle difficoltà e ai rischi del Covid, un ventaglio di titoli che esprimono un'attenzione speciale alla cronaca e al sociale così come alla memoria del cinema. "


Premio Giornate Degli Autori (GDA Director's Award) | Giornate degli Autori
KITOBOY di Philipp Yuryev

Premio Label Europa Cinemas| Giornate degli Autori
OAZA (OASIS) di Ivan Ikić

Premio BNL Gruppo BNP Paribas People's Choice | Giornate degli Autori
200 METERS di Ameen Nayfeh

Premio HFPA | Hollywood Foreign Press Association
Destinato a tre cineasti (registi, sceneggiatori o produttori) vincitori dei premi Miglior Film, Miglior Regia e Premio speciale della Giuria della sezione Orizzonti.

Premio Lanterna Magica | Associazione Nazionale C.G.S.
KHORSHID (SUN CHILDREN) di Majid Majidi

Premio Leoncino d'Oro | Agiscuola/UNICEF
NUEVO ORDEN di Michel Franco
segnalazione Cinema for UNICEF: NOTTURNO di Gianfranco Rosi

Premio Lizzani | ANAC - Associazione Nazionale Autori Cinematografici
LE SORELLE MACALUSO di Emma Dante

Premio NUOVOIMAIE TALENT AWARD | NUOVOIMAIE - (Nuovo Istituto Mutualistico Artisti Interpreti Esecutori) in collaborazione con il Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani e il Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani
migliore attore esordiente: LUKA ZUNIC
migliore attrice esordiente: ELEONORA DE LUCA

Premio La Pellicola d'Oro | Associazione Culturale S.A.S. e Associazione poliprofessionale di categoria ART. 9
miglior direttore di produzione: CRISTIAN PERITORE per il film Le sorelle Macaluso di Emma Dante
miglior capo macchinista: RAFFAELE ALLETTO per il film Padrenostro di Claudio Noce
miglior sarta di scena: PAOLA SEGHETTI per il film Miss Marx di Susanna Nicchiarelli

Premio Queer Lion | Associazione di Promozione Sociale Queer Lion
THE WORLD TO COME di Mona Fastvold

Premio RB Casting | RB Casting
LINDA CARIDI per il film Lacci di Daniele Luchetti

Gran Premio Settimana Internazionale della Critica | Settimana Internazionale della Critica
HAYALETLER (GHOSTS) di Azra Deniz Okyay

Premio Circolo del Cinema di Verona | Settimana Internazionale della Critica
POHANI DOROGY (BAD ROADS) di Natalya Vorozhbit

Premio Mario Serandrei - | Settimana Internazionale della Critica
TOPSIDE di Celine Held e Logan George

Premio al Miglior Cortometraggio SIC[at]SIC 2020 | Settimana Internazionale della Critica
J'ADOR di Simone Bozzelli

Premio alla Migliore Regia SIC[at]SIC 2020 | Settimana Internazionale della Critica
LE MOSCHE di Edgardo Pistone

Premio al miglior contributo artistico SIC[at]SIC 2020 | Settimana Internazionale della Critica
GAS STATION di Olga Torrico

Premio SIGNIS | SIGNIS International (World Catholic Association for Communication)
QUO VADIS, AIDA? di Jasmila Žbanić
menzione speciale: NOMADLAND di Chloé Zhao

Premio di critica sociale "Sorriso diverso Venezia 2020" | Dream On SRL
Miglior film italiano: NON ODIARE di Mauro Mancini ex aequo con NOTTURNO di Gianfranco Rosi
Miglior film straniero: LISTEN di Ana Rocha De Sousa ex aequo con SELVA TRÁGICA di Yulene Olaizola
Il viaggio turismo Enit: PADRENOSTRO di Claudio Noce

Premio Soundtrack Stars | Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani e Free Event migliore colonna sonora: MISS MARX di Susanna Nicchiarelli per le musiche dei Gatto Ciliegia contro il Grande Freddo
premio alla carriera: GIORGIO MORODER
premio speciale musica&cinema: DIODATO

Premio UNIMED | UNIMED - Unione delle Università del Mediterraneo
QUO VADIS, AIDA? di Jasmila Žbanić

Premio Fair Play al Cinema - Vivere da Sportivi | Associazione Vivere da Sportivi
NOMADLAND di Chloé Zhao
menzione speciale: CITY HALL di Frederick Wiseman

Altri Premi

A Matt Dillon e Jasmine Trinca il Premio Fred Film Radio, la International Web Radio ufficiale della Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia. Questo speciale riconoscimento viene conferito ad attori, registi e operatori del settore, che promuovono il cinema indipendente e lo scambio interculturale.  In passato il riconoscimento è stato assegnato, fra gli altri, a Joaquim Lafosse, Pablo Larrain, Willem Dafoe e Haifaa Al Mansour. Quest'anno durante Venezia77 oltre a Matt Dillon è stato consegnato anche a Jasmine Trinca.

"Siamo molto contenti di consegnare il FRED Award Venezia 2020 a Matt Dillon." - Sottolinea Federico Spoletti, fondatore di FRED Film Radio -." Un artista poliedrico, attore, regista, pittore e appassionato di musica (come dimostra il suo imminente documentario...).  Interprete intenso e versatile, capace di spaziare dal blockbuster al cinema indipendente, senza limitazioni di genere, ha spesso privilegiato ruoli scomodi dimostrando autonomia e determinazione ammirevoli. Fred apprezza in particolare la pluralità dei linguaggi e l'eclettismo delle scelte artistiche, perseguite con coerenza e autenticità."

"FRED Award Venezia 2020 a Jasmine Trinca, attrice - e ora anche regista - dotata di una sensibilità non comune che le consente di calarsi con naturalezza in ruoli complessi e coraggiosi. L'autenticità e l'intensità delle sue interpretazioni costringono lo spettatore a confrontarsi con temi importanti e a superare stereotipi e pregiudizi. FRED apprezza e condivide l'impegno etico e sociale che caratterizza le sue scelte artistiche e le sue battaglie civili." Questa la motivazione al Premio. 



Apri Box Commenti